Nutrizione Alimenti dalla A alla Z Uva: le varietà, i benefici e i modi per gustarla a tavola

Uva: le varietà, i benefici e i modi per gustarla a tavola

CONDIVIDI
uva per non ammalarsi

L’uva è la frutta autunnale per eccellenza: dolce e succosa, è impossibile non amarla. Mangiata durante lo spuntino serale può essere un modo per appagare la voglia di dolce che, a volte, ti assale a dieta. Inoltre, l’uva è il perfetto alleato per affrontare con sprint la faticosa transizione dall’estate ai mesi autunnali. Energetica e stracolma di proprietà terapeutiche, sembra fatta apposta per tirarti su.

Uva: che cos’è?

L’uva è un frutto della vite. Si presenta sotto forma di grappolo ed è composto da un graspo. Il colore può variare dal verde al nero. Un grappolo di uva può pesare tra i 150 e 500 g. Viene utilizzata soprattutto per la produzione di vino ma anche come alimento salutare da portare a tavola tra agosto e fine ottobre.

Proprietà nutrizionali dell’uva e dell’uva secca

L’uva è zuccherina, ma sono zuccheri naturali, non paragonabili negli effetti a quelli artificiali raffinati. Però, se soffri di diabete, è  sconsigliato mangiare uva. Inoltre, apporta molti sali minerali.

Che sia bianca, nera o rosata, le calorie si equivalgono: 100 g di uva apportano 61 kcal. Valori nutrizionali: 80,3 g di acqua, 15,6 g di carboidrati, 1,5 g di fibre, 192 mg di potassio, 0,4 mg di ferro, 4 mg di vitamina A e 6 mg di vitamina C.

Oltre alle fibre, alle vitamine C e a quelle del gruppo B, tra cui l’acido folico, e ai carotenoidi, questo frutto può anche contare su un buon mix di minerali. Dal potassio, al fosforo, al calcio, al ferro, allo zinco. Da ricordare che la composizione dei diversi elementi presenti negli acini dipende anche molto dalla varietà e dall’area di produzione.

L’uva secca

L’uva essiccata (o uva passa) non solo non perde le sue proprietà benefiche, ma aiuta ad affrontare le diete dimagranti. È in grado, infatti, di ridurre il senso di fame perché aumenta il livello di leptina nel sangue, un ormone che comunica il senso di sazietà al cervello. Ha un notevole contenuto di vitamina B2, ottima per la crescita e per proteggere la salute della pelle. Attenzione però alle calorie: 260 kcal/100g.

uva: antivirale e antiossidante

Benefici

Potente antivirale e antiossidante, ogni chicco di uva è come un saldo mattoncino per costruire la tua salute. Mangiare uva è un rimedio per quasi ogni disturbo. Come ti ricorda la campagna di promozione e informazione di UNAPROA “Nutritevi dei colori della vita”, i suoi zuccheri direttamente assimilabili (glucosio, levulosio, mannosio), associati alla quercetina (un flavonoide), la rendono innanzitutto un efficacissimo distributore di energia, formidabile nei casi di affaticamento.

L’acido tannico e il fenolo tipici di questo frutto hanno proprietà antivirali, tanto che il succo d’uva applicato direttamente sulla cute affetta da herpes simplex può velocizzarne la guarigione.

In menopausa, poi, l’uva è un alleato da non sottovalutare. Per via delle notevoli quantità di minerali, aiuta a rendere le ossa più forti. Il merito è soprattutto del boro, che dà una mano a prevenire l’osteoporosi, agevolando l’assorbimento del calcio.  È molto utile anche a mantenere efficiente la funzionalità cerebrale, sapendo bene come sfruttare tutta l’energia degli zuccheri.

L’uva è utile in caso di stipsi grazie al suo potere lassativo. È un frutto diuretico, rinfrescante, energetico e protettivo per i capillari.

La dieta dell’uva

L’uva fa bene, ma talmente bene che esiste persino una cura disintossicante 100% a base di uva, con comprovate proprietà ringiovanenti. Si chiama ampeloterapia e consiste nel consumare per alcuni giorni uva, come unico alimento giornaliero. Si comincia con 0,5 kg e si arriva fino a 2-2,5 kg quotidiani.

Grazie al suo alto contenuto d’acqua (circa l’80%) e  alla presenza di sostanze come il resveratrolo e il pterostilbene, presenti nella buccia, l’uva aiuta il tuo organismo a depurarsi.

Uno studio condotto dal Linus Pauling Institute della Oregon State University ha dimostrato che i polifenoli e, in particolare, il resveratrolo sono molto efficaci nel combattere i radicali liberi. Non solo, sembra che il resveratrolo sia anche in grado di fortificare il sistema immunitario “innato”, cioè quello che agisce per difenderci dalle infezioni batteriche.

Attenzione però: prima di intraprendere la dieta dell’uva, meglio chiedere consiglio al tuo medico.

bere succo d'uva: fa bene alla salute

Succo d’uva, fonte di benessere

Prova, per tutta la stagione dell’uva, a berne il succo mescolato al miele! Grazie al potere antiossidante del prezioso resveratrolo contenuto nella buccia, il succo d’uva aiuta le cellule dell’organismo a difendersi dai radicali liberi.

Le virtù del fenolo sono poi potenziate da quelle del miele, così la gustosa “pozione” regala anche un effetto drenante, antinfiammatorio e depurativo, gradito dal fegato.

Uva bianca o uva nera?

I componenti principali sono gli stessi ma, tra l’uva  bianca e quella nera, la differenza non sta solo nell’aspetto esteriore e nel gusto. Ai diversi colori corrispondono diversi nutrienti.

Frutta e verdura verdi sono contraddistinte da magnesio e acido folico, particolarmente utili a regolare il metabolismo energetico e a ridurre stanchezza e affaticamento. Aiutano anche il funzionamento del sistema nervoso e muscolare.

Il caratteristico colore blu-viola dell’uva nera, invece, è spia di un fitocomposto con azione antiossidante, le antocianine, sostanze tipiche di tutta l’ortofrutta di quel colore.

buccia uva: sostanze che contengono

Buccia sì o no?

Sono buccia e vinaccioli a contenere le più preziose proprietà nutritive del frutto. I semi, infatti, contengono cellulosa, amido, tannini e, soprattutto, acido linoleico, un acido grasso polinsaturo essenziale che serve a ripulire il sangue dall’eccesso di colesterolo.

È invece proprio la buccia a essere portatrice in massima misura di resveratrolo e polifenoli. L’unica avvertenza è per chi soffre di digestione difficile. La buccia dell’uva è piuttosto ricca di cellulosa e potrebbe rallentare ulteriormente il processo digestivo. Inoltre, è molto ricca di polifenoli e di resveratrolo, che hanno proprietà antiossidanti e anticancro, riducendo la formazione di radicali liberi e impedendo l’ossidazione del colesterolo cattivo, con grandi benefici anche per il cuore.

Trattamento di bellezza con l’uva

I trattamenti di bellezza a base di vino sono la moda del momento. Si è scoperto, infatti, che il vino (specie quello rosso) ha sull’epidermide effetti idratanti, tonificanti e antiossidanti, con un risultato anti-aging clamoroso.

Da cosa derivano i benefici delle creme a base di questo frutto? Dagli acini, poiché sono ricchi di polifenoli, sostanze che agiscono contro l’invecchiamento. Sono ideali per levigare la pelle e hanno potenti effetti antiossidanti, capaci di inibire l’attività dei radicali liberi. La presenza di proantocianidine e resveratrolo, invece, favorisce il rinnovamento cellulare. Prova lo scrub da preparare a casa.

Scrub fai-da-te: miscela 1/2 bicchiere di vino rosso con 4 cucchiai di zucchero di canna non raffinato e il succo di 1/2 limone. Addolcisci il composto con 1 cucchiaio di miele. Il tuo scrub rivitalizzante ed elasticizzante è pronto!

uva ricette salate

Ricette con l’uva

Fresca in grappolo, in macedonia, sotto forma di succo, l’uva è un frutto squisito, utilizzato anche in varie ricette, dagli antipasti ai dolci.

Il sapore acidulo e leggermente zuccherato dell’uva fresca si sposa bene sia con alimenti dolci che salati, come prosciutto crudo e formaggio. Inserire l’uva fresca nei tuoi secondi e insalate è un’ottima idea per dare sapore ai tuoi piatti. Prova l’insalata di rucola, uva, caprino e nocciola, una ricetta fresca e veloce ottima come piatto unico.

A colazione fai il pieno di nutrienti e salute con la nostra confettura di uva e ananas! È una ricetta salutare da preparare a casa.

L’uvetta viene solitamente usata nella preparazione dei dolci. È ideale a colazione da aggiungere ai tuoi cereali. Prova le nostre barrette energetiche da preparare in casa e da mangiare prima di andare in palestra o come spuntino. L’uva sultanina è perfetta anche per insaporire un contorno, un’insalata o un primo piatto, ma anche da gustare come spuntino nutriente e spezza fame. Melarossa ti propone la ricetta della verza con uvetta, il tortino di alici e uvetta e i muffin light all’uvetta,ricetta facile da preparare come idea sostituzione per la colazione.

Commenti