sabato, 24 giugno 2017

F.A.Q.

Hai dubbi sulla tua dieta personalizzata? Leggi le risposte alle domande più comuni! Se non trovi la risposta per te, scrivici una mail dal modulo “contatti” e ti risponderemo al più presto

Che differenza c’è tra l’app PRO e i servizi del web?

L’app PRO offre:

  • Dieta e lista della spesa (con possibilità di condivisione)
  • Zero pubblicità
  • Contacalorie alimenti
  • Contacalorie attività
  • Sostituzione piatti
  • Video o ricette di tutti i piatti
  • Possibilità di sincronizzazione della dieta con i servizi web www.melarossa.it

I servizi web su www.melarossa.it sono gratuiti (con inserti pubblicitari) e offrono:

  • Dieta personalizzata e lista della spesa, con possibilità di salvataggio e stampa
  • Contacalorie alimenti
  • Contacalorie attività
  • Sostituzione piatti
  • Possibilità di sincronizzazione della dieta con i servizi della app PRO Melarossa

SOLO PER UTENTI ANDROID: Ricordiamo che, se si è iscritti al web e si decide di usare anche i servizi app (con la dieta sincronizzata consultabile da pc, smartphone e tablet), quest’ultimi saranno consultabili (dopo la prima settimana gratuita a partire dall’iscrizione web) solo dopo la sottoscrizione dell’abbonamento.

Quanto costa abbonarsi all’app Melarossa PRO?

Per la tecnologia IOS è previsto, dopo la prima settimana di dieta gratuita, un costo in abbonamento settimanale di 0,99 euro o mensile di 2,99 euro.
Per la tecnologia Android è previsto, dopo la prima settimana di dieta gratuita, un costo in abbonamento mensile di 2,69 euro.

Come posso disdire l’abbonamento PRO all’app?

Per disattivare l’abbonamento su iTunes seguire i seguenti passaggi:

Toccare App Store e poi Primo piano nella parte inferiore della schermata.
Scorrere la pagina fino in fondo.
Toccare il pulsante ID Apple nell’angolo in basso a sinistra. Se non si è ancora fatto, accedere con l’ID Apple personale toccando il pulsante Accedi. Quindi scorrere di nuovo la pagina fino in fondo e toccare il pulsante ID Apple.
Toccare il pulsante Visualizza ID Apple.
Immettere la password e toccare OK.
Dalla pagina principale dell’account, scorrere verso il basso e toccare Gestisci iscrizioni App. Se non si possiedono iscrizioni ad app, questo pulsante non verrà visualizzato.
Si verrà indirizzati alla pagina Iscrizioni App dalla quale si potrà disattivare l’iscrizione all’abbonamento Melarossa.

Per disattivare l’abbonamento su Play Store seguire i seguenti passaggi:

Toccare Play Store e cercare la Dieta di Melarossa.
Selezionare “Annulla” vicino all’indicazione dell’abbonamento (se non è visibile il tasto “Annulla” non c’è alcun abbonamento attivo).

Ho cambiato telefono, come faccio a recupare l’app e l’abbonamento PRO?

PER UTENTI IOS (APPLE): Se l’app viene cancellata o si cambia smartphone (o device), è necessario riscaricarla e ripetere il percorso di iscrizione. Non essendo ancora disponibile la sincronizzazione, infatti, non è possibile recuperare lo storico di precedenti iscrizioni.

Se si ha un abbonamento in corso, però, è possibile recuperarlo, usando lo stesso ID, toccando RECUPERA ABBONAMENTO (se, dopo questa operazione, non si passa automaticamente ai servizi PRO, riavviare lo smartphone).

Se si passa da tecnologia IOS a tecnologia ANDROID (o viceversa) e si desidera recuperare l’abbonamento è necessario scrivere a app@melarossa.it, disdicendo nel frattempo l’abbonamento sul vecchio dispositivo. 

PER UTENTI ANDROID: Se l’app viene cancellata o si cambia smartphone (o device), è necessario riscaricarla e loggarsi con le precedenti credenziali per recuperare i dati. Le stesse credenziali permettono di loggarsi anche al sito web www.melarossa.it.

Se si ha un abbonamento in corso è possibile recuperarlo, usando lo stesso ID, toccando RECUPERA ABBONAMENTO (se, dopo questa operazione, non si passa automaticamente ai servizi PRO, riavviare lo smartphone).

Se si passa da tecnologia IOS a tecnologia ANDROID (o viceversa) e si desidera recuperare l’abbonamento è necessario scrivere a app@melarossa.it, disdicendo nel frattempo l’abbonamento sul vecchio dispositivo.

Non riesco a completare l’iscrizione sul sito www.melarossa.it

Alcuni dispositivi (specie tablet e alcuni smartphone) non supportano i pop up quindi, pur essendo il sito www.melarossa.it sviluppato in modalità mobile-friendly, non permettono di superare alcune pagine (come ad esempio la scelta dell’obiettivo di peso). Per questo motivo, per smartphone e tablet, suggeriamo di utilizzare l’app o di utilizzare un computer per il collegamento web.

Non voglio più seguire la dieta Melarossa né ricevere i messaggi connessi (anche la Newsletter), come faccio?

In fondo alle newsletter è presente il link per cancellare il proprio indirizzo e-mail.

Per non ricevere più la dieta sull’app: eliminare l’app dallo smartphone (se si ha un abbonamento attivo procedere prima alla disattivazione dell’abbonamento).

Per non ricevere più la dieta sul web: entrare nel proprio profilo Mymelarossa e cancellare il proprio account (pulsante in basso a destra).

Posso sincronizzare la dieta su più device?

PER UTENTI IOS (APPLE):  Attualmente le diete non sono sincronizzate per cui è possibile, usando lo stesso ID su più device, usufruire dello stesso abbonamento ma sarà necessario completare il percorso per ottenere le diete sui diversi supporti (e molto probabilmente le diete non saranno uguali, anche se simili nell’apporto calorico se si inseriscono gli stessi dati). Anche la dieta su web non è sincronizzata con quella dell’app.

PER UTENTI ANDROID: Si, loggandosi con le stesse credenziali è possibile vedere la stessa dieta su diversi device, compreso il sito web www.melarossa.it

Posso usare lo stesso smartphone per avere più diete?

SOLO PER UTENTI ANDROID: Si, è possibile fare più percorsi (e quindi ottenere più diete) sullo stesso smartphone avendo l’accortezza di disconnettersi sempre prima di connettersi con dati diversi.

Dove trovo la dieta?

APP: la dieta è sempre disponibile sullo smartphone o tablet. Aprendo l’app è possibile visualizzare un menù con i tasti DIETA e SPESA per aprire la dieta e la lista della spesa. All’elaborazione della nuova settimana di dieta viene automaticamente cancellata la dieta precedente; per conservarla, quindi, è opportuno salvare e/o stampare la dieta (condividendola dallo smartphone o tablet o collegandosi da PC).

WEB: la dieta è sempre disponibile sul profilo Mymelarossa, cliccando su DIETA SETTIMANALE e LISTA DELLA SPESA.  All’elaborazione della nuova settimana di dieta viene automaticamente cancellata la precedente; per conservarla, quindi, è opportuno salvare e/o stampare la dieta.

Vorrei ricevere la dieta in un giorno diverso, come faccio?

APP: la dieta viene elaborata subito dopo la compilazione del percorso di iscrizione quindi, ad esempio, se si vuole riceverla di sabato, è opportuno toccare “Ripristina da zero” nelle impostazioni e ripetere il percorso di sabato (con menù che partono da domenica). Questa operazione annulla però la dieta in corso e tutto lo storico ad essa collegato.

WEB: la dieta viene elaborata (e pubblicata nel profilo Mymelarossa) subito dopo la compilazione del percorso di iscrizione quindi, ad esempio, se si vuole riceverla di sabato, è opportuno toccare “Inizia una nuova dieta” nel profilo Mymelarossa e ripetere il percorso di sabato (con menù che partono da domenica). Questa operazione annulla però la dieta in corso e tutto lo storico ad essa collegato.

Come faccio a modificare i dati inseriti?

Su APP toccare Impostazioni e:

MODIFICA DATI se si intende modificare le attività e le preferenze alimentari (le modifiche saranno attuate a partire dall’elaborazione della prima dieta successiva alle modifiche).

RIPRISTINA DA ZERO se si intende modificare tutti i dati. La nuova dieta sarà elaborata subito dopo la fine del percorso ma eliminerà la dieta in corso e tutto lo storico ad essa legata (senza possibilità di recupero).

Sul WEB, entrando nel proprio profilo Mymelarossa è possibile modificare i dati di accesso, le attività o le preferenze alimentari (le modifiche verranno memorizzate e la dieta cambiata alla prima elaborazione utile). Se si intende modificare tutti i dati cliccare su “INIZIA UNA NUOVA DIETA” e ripetere il percorso. La dieta verrà elaborata alla fine della compilazione del percorso. Questa operazione annulla però la dieta in corso e tutto lo storico ad essa collegato.

Come si inseriscono le attività?

L’inserimento delle attività deve essere effettuato su due tipologie di giorno: feriale (il programma ne considera cinque a settimana, convenzionalmente da lunedì a venerdì ma, per chi lavora su turni, anche altri giorni) e festivo (il programma ne considera due a settimana, convenzionalmente sabato e domenica ma, per chi lavora su turni, anche altri giorni). Per le attività che si svolgono quotidianamente si possono indicare le ore totali che si dedicano all’attività (ad esempio dormire 8 ore, mangiare 1 ora, ecc). Per le attività che si svolgono saltuariamente, si dovranno ripartire su cinque giorni (feriale) e due giorni (festivo). Ad esempio se si corre nel parco un’ora il sabato mattina si dovrà inserire mezz’ora nella giornata festiva. Oppure se si fai la spesa per un’ora e mezza il mercoledì, si dovranno indicare 18 minuti nella giornata feriale (90 minuti diviso 5 giorni).

Quando fare il check del peso?

Su APP è consigliato fare il check del peso dopo 6 giorni dall’iscrizione e poi ogni 7 giorni. Il peso comunicato in altre date sarà memorizzato ma il grafico si aggiornerà una sola volta a settimana.

Sul WEB è possibile fare il check del peso ogni 7 giorni a partire dall’iscrizione. In altre date non sarà possibile effettuare il check del peso ma sarà comunicata la data nel quale poterlo effettuare.

Mi dice che il mio indirizzo e-mail è già registrato

SOLO PER UTENTI ANDROID: Se, prima del 5/4/2017, si è usato lo stesso indirizzo e-mail per registrasi all’app e al web (www.melarossa.it) sarà necessario loggarsi all’app scegliendo un nuovo indirizzo e-mail oppure, collegarsi al profilo Mymelarossa e cancellare l’ account in corso. Subito dopo sarà possibile effettuare una nuova iscrizione (su app o web) usando il precedente indirizzo e-mail.

WEB: Prima di procedere a un nuovo percorso collegarsi al profilo Mymelarossa e cancellare il precedente account. Subito dopo sarà possibile effettuare una nuova iscrizione anche usando lo stesso indirizzo e-mail.

Io e mio marito dobbiamo entrambi dimagrire: possiamo ricevere la stessa dieta?

Attualmente non è possibile avere la stessa dieta ma, dopo aver ottenuto ognuno la propria dieta, suggeriamo di uniformarle prendendo come riferimento una delle due diete (o alternandole) per mangiare le stesse cose ognuno facendo riferimento alle proprie indicazioni. Ad esempio, se si decide di seguire la dieta del marito e a pranzo è prevista pasta, la moglie dovrebbe vedere nella sua dieta (in un giorno in cui è prevista pasta, anche se con altro condimento) a quanti grammi e a quanto olio corrisponde la sua porzione. Stessa cosa per gli altri alimenti. Per maggiori informazioni leggere la nostra guida ABC delle sostituzioni

Come possono avere una dieta di mantenimento?

Comunicando attraverso il check del peso che si è raggiunto l’obiettivo di peso prefissato, automaticamente sarà elaborata la dieta di mantenimento.

La mia dieta ha oltre 2000 kcal, è normale?

L’apporto calorico dipende soprattutto dalle attività che si svolgono quotidianamente. Se si è molto attivi o si svolge un lavoro impegnativo per molte ore al giorno, è possibile dimagrire anche con una dieta ricca. Se invece si pensa di aver sovrastimato le attività è bene correggerle per ottenere una dieta più adatta alle proprie esigenze.

La dieta Melarossa è adatta ai celiaci o ad altre persone intolleranti o allergiche a uno o più alimenti e/o ingredienti?

Sostituendo gli alimenti che non si possono mangiare (con l’aiuto della guida ABC delle sostituzioni), è possibile seguire le indicazioni fornite dalla dieta Melarossa. È comunque opportuno valutare i menù ricevuti col proprio medico curante che, conoscendo il completo quadro clinico e il grado di intolleranza o allergia, è l’unico che può dare consigli sul caso specifico.

La dieta Melarossa è adatta a chi soffre di diabete, ipercolesterolemia, ipertensione, o altre patologie?

La dieta Melarossa è sana, varia ed equilibrata, quindi adatta a tutti. In caso di patologie o esami del sangue fuori norma è comunque opportuno valutare i menù ricevuti col proprio medico curante che, conoscendo il completo quadro clinico è l’unico che può dare consigli sul caso specifico.

Si può seguire la dieta di Melarossa in gravidanza o allattamento?

Durante la gravidanza e poi l’allattamento l’organismo della mamma fa di tutto per preservare le “riserve di grasso” indispensabili per il nutrimento suo e del bambino. In questi periodi si deve seguire una dieta sana, varia ed equilibrata (come quella di Melarossa ma sempre con l’accordo del medico curante o ginecologo) ma non ipocalorica. Quando il bambino sarà completamente svezzato, alcuni degli eventuali chili di troppo della mamma spariranno in modo naturale, per il resto si potrà intraprendere la dieta.

Si può dimagrire in menopausa?

Sicuramente lo squilibrio ormonale dovuto alla menopausa può contrastare un corretto dimagrimento ma non ci si deve scoraggiare. Oltre a seguire la dieta di Melarossa con costanza è fondamentale essere il più attivi possibile (l’ideale sarebbe fare sport 2/3 ore a settimana oltre approfittare di ogni momento per muoversi: fare le scale a piedi, camminare, andare in bicicletta, ecc.) questo aiuterà a scuotere il metabolismo e velocizzare il calo di peso.

La dieta Melarossa aiuta per la stitichezza?

La dieta Melarossa è molto ricca di fibre che sicuramente aiutano la mobilità intestinale. E’ comunque opportuno prendere l’abitudine di bere almeno 1,5/2 litri di acqua al giorno e cercare di essere il più attivi possibile (già una camminata di 30/40 minuti a passo veloce tutti i giorni è un ottimo allenamento).

I problemi alla tiroide possono rallentare il dimagrimento?

La giusta terapia farmacologia (prescritta da un medico endocrinologo) dovrebbe compensare il malfunzionamento o l’assenza della tiroide ma, in effetti, ci potrebbe essere un rallentamento del  metabolismo basale nei casi di ipotiroidismo. E’ quindi opportuno, ancora di più, unire alla sana alimentazione uno stile di vita attivo che scuota il metabolismo e velocizzi il dimagrimento. E’ inoltre utile introdurre nella dieta l’uso del sale iodato (sempre senza eccedere).

Posso invertire il pranzo con la cena o cambiare gli alimenti?

E’ possibile invertire i pasti e cambiare gli alimenti secondo le indicazioni riportate nella guida ABC delle sostituzioni.

Nei menù che ho ricevuto ci sono più piatti (ad esempio riso con carciofi e insalata agli agrumi): posso mangiare tutto o devo scegliere?

Si può  mangiare tutto quello prescritto dai menù.

Si possono aumentare le quantità di verdure?

E’ possibile aumentare la quantità di verdure senza però aumentare il condimento. Ad esempio: se la dieta prevede 100 g di pomodori conditi con ½ cucchiaio di olio extra-vergine di oliva, è possibile mangiare 200 g di pomodori ma sempre con ½ cucchiaio di olio extra-vergine di oliva. Per una migliore gestione della dieta consigliamo di leggere la guida ABC delle sostituzioni.

Il peso degli alimenti si intende crudo o cotto?

Il peso si riferisce agli alimenti crudi, mondati e al netto di ossa e parti non edibili.

Frutta, come posso eliminarla o sostituirla?

La frutta è un alimento fondamentale in una sana alimentazione, perché permette l’apporto di vitamine, fibre e sali minerali. Per questo non è possibile eliminarla dalla dieta Melarossa. Al massimo può essere sostituita da verdure fresche, crude e scondite, che possono essere mangiate a volontà.

Posso mangiare la pizza?

Una volta a settimana è possibile sostituire la cena con una pizza (marinara oppure margherita oppure focaccia con verdure grigliate). Al pranzo di quel giorno è consigliato consumare un secondo a base di carne o pesce, con verdure (eventualmente invertendo il pranzo con la cena).

Bevo tè e caffè amari, come posso sostituire lo zucchero?

Al posto del cucchiaino di zucchero si può usare un cucchiaino di miele o marmellata da aggiungere alla colazione. Altrimenti, ogni tre cucchiaini di zucchero non consumati si possono aggiungere 150 g di frutta fresca alla fine del pasto o spuntino (in aggiunta a quanto già previsto).

Il sale non viene mai citato, è possibile usarlo in quantità libera?

Il sale non ha particolare valenza calorica ma sarebbe bene limitarne l’uso per ridurre i rischi di ritenzione idrica e ipertensione. La porzione giornaliera che l’Organizzazione mondiale di sanità si raccomanda di non superare è di 2 g di sodio, corrispondenti a 5 g di sale.

Si può bere il vino?

Il vino, specie quello rosso, è un alimento dalle ottime proprietà e non ci sarebbe problema ad inserirlo (nella misura di mezzo bicchiere circa a pranzo e cena) nella sana alimentazione se non fosse che l’alcol apporta calorie. In una dieta ipocalorica, dunque, sarebbe meglio non consumare alcolici.

Al lavoro mangio in mensa. Come faccio con la dieta?

L’ideale è scegliere pietanze simili a quelle proposte dalla dieta: ad esempio se è prevista pasta o minestra scegliere in mensa la pasta o la minestra (se la dieta prevede pasta al sugo e in mensa si trovai pasta alle verdure non è un problema, si dovrebbe stare solo attenti che l’olio del condimento non sia eccessivo rispetto a quello indicato nel menù della dieta). Nel caso della minestra, se la dieta propone pasta e lenticchie e in mensa si trova pasta e ceci va bene uguale ma vale sempre la regola dei grassi da condimento che non dovrebbero essere più di quelli previsti dalla dieta. Stessa cosa per i secondi e le verdure. Ricordare inoltre di limitare sempre le porzioni.

Nella dieta ho pane e pasta, possibile?

Perché una dieta sia equilibrata deve apportare circa il 50% di carboidrati, il 20% di proteine, il 25% di grassi e il resto in vitamine, fibre e sali minerali. Una dieta ipocalorica equilibrata, quindi, dovrà ridurre in proporzione tutti questi macronutrienti. I carboidrati, nelle giuste porzioni, non fanno ingrassare, anzi sono indispensabili per fornire la giusta energia all’organismo.

La mia colazione è troppo “povera”, posso aumentarla?

E’ sicuramente possibile spostare alla colazione alimenti indicati nella dieta in altri momenti (ad esempio negli spuntini) o aggiungere un frutto e/o verdure crude e scondite a volontà.

Come concilio la dieta durante i turni di notte?

Se si lavora di notte (e probabilmente si dorme di giorno) è opportuno distribuire gli spuntini durante le ore notturne (sapendo che è possibile aggiungere verdure crude e scondite a volontà). I pasti principali possono essere consumati negli orari più opportuni rispetto al turno di lavoro.

Seguo la dieta alla lettera ma non dimagrisco!

A volte limitare troppo l’apporto calorico ha un effetto negativo sul metabolismo che rallenta sempre di più, ostacolando un regolare dimagrimento. Non bisogna scoraggiarsi bensì continuare a seguire la dieta e, soprattutto, evitare la sedentarietà. Approfittare di ogni momento per essere attivi è veramente l’unico modo per scuotere il metabolismo e velocizzare il calo: già una passeggiata a passo veloce per 30/40 minuti ogni giorno è un ottimo allenamento.

Come fare quando, per lavoro o vacanza, si è costretti a mangiare fuori casa?

L’ideale, quando si mangia fuori casa, è scegliere sempre piatti leggeri e limitare le porzioni. Anche al ristorante infatti si può chiedere carne o pesce alla griglia con contorno di verdure. Evitando inoltre i cibi molto grassi (fritture, intingoli), i dolci e gli alcolici i danni saranno limitati. Si deve poi cercare di essere il più attivi possibile: raggiungere il posto di lavoro a piedi, fare le scale invece di usare l’ascensore, approfittare della vacanza per muoversi il più possibile.

Perché sono previste diete vegetariane ma non vegane?

Il nostro programma alimentare prevede e approva la versione vegetariana perchè quest’ultima riesce, pur senza carne nè pesce, ad essere equilibrata nell’apporto di nutrienti grazie alla presenza di latte (e derivati) e uova. Una dieta vegana, pur se molto ricca di  proteine di origine vegetale, non garantisce l’assimilazione di tutti i macronutrienti.

Soffro di fame nervosa, spesso mi sfogo sul cibo e cerco dolci e pizza, come posso fare?

Consolarsi col cibo è una pratica molto comune e il rimedio deve essere di natura psicologica più che alimentare. Cercare di isolare ciò che infastidisce e concentrarsi su di esso piuttosto che riversare la frustrazione o insoddisfazione sul cibo è un primo passo. Bisogna poi incoraggiarsi pensando che se si riesce a controllare la fame nervosa si potranno ottenere buoni risultati dalla dieta e, piacendosi e apprezzandosi di più, sarà più facile andare avanti.

Non so cucinare e vorrei un aiuto per imparare a preparare i piatti proposti dalla dieta.

Nella versione PRO dell’app è sempre disponibile la ricetta, spesso accompagnata dal tutorial. Inoltre, nella sezione Ricette light del sito www.melarossa.it, ci sono molti video che spiegano l’esecuzione dei menù proposti nelle diete e tante altre idee light, compresi dolci e ricette per bambini, che si prestano a sostituzioni per variare la dieta e mangiare con gusto. Spesso per risotti, minestre, frittate o altro, non è stato riportato un video per ogni esecuzione, ma quello proposto è un’ottima base di partenza, adattabile ad altri ingredienti. Lo scopo di Melarossa è educare al mangiar sano e i nostri video vogliono essere una scuola facile e divertente per scoprire che si può mantenere il gusto anche seguendo un regime ipocalorico.