Home Bellezza Cura del corpo Antinfiammatori: scopri le 8 alternative più naturali

Antinfiammatori: scopri le 8 alternative più naturali

CONDIVIDI
Scopri i 10 migliori antinfiammatori naturali

I farmaci antinfiammatori non steroidei, noti comunemente con la sigla FANS, sono largamente utilizzati per diversi tipi di patologie. Hanno la capacità di ridurre infiammazioni e dolori, come ad esempio disturbi articolari, mal di testa, mal di denti e nevralgie. Hanno inoltre anche un’azione antipiretica, perché sono in grado di  abbassare la temperatura corporea in caso di febbre.

Come tutti i medicinali, non sono esenti da effetti collaterali, motivo per cui è importante non abusarne. Cosa che può capitare, soprattutto se  soffri di infiammazioni croniche.

Puoi proteggere il tuo organismo puntando anche su opzioni più naturali e meno invasive. La natura infatti, ti mette a disposizione un’ampia scelta di antinfiammatori naturali che puoi assumere senza problemi, per periodi di tempo prolungato.

Prima di scoprire quali alternative più naturali hai, al posto della classica pastiglia di analgesico, vediamo che cosa succede quando soffre di un’infiammazione.

Cos’è un’infiammazione?

L’infiammazione di per sé non è un meccanismo negativo. Anzi è la risposta naturale del tuo corpo ad un aggressione esterna.

Si attiva quando subisci un attacco da parte di agenti fisici (una ferita un trauma o un’ustione), tossici, chimici o di natura biologica (batteri, virus, e così via).

Quando i tuoi tessuti vengono attaccati da un agente lesivo, avviene un’intensa reazione vascolare. Ha la funzione di distruggere tale agente e favorire la riparazione o la sostituzione del tessuto danneggiato.

La durata dell’infiammazione dipende dal tempo necessario per eliminare la causa nociva e per riparare il danno. Può essere breve (ore o giorni) e in tal caso viene definita “flogosi acuta” oppure può durare mesi o anni, diventando “flogosi cronica”.

Nel secondo caso, i processi infiammatori, da difensivi si trasformano in un meccanismo dannoso. Protraendosi nel tempo, l’infiammazione cronica causa diversi problemi agli organi colpiti.

Gli antinfiammatori naturali

Hai la possibilità di scegliere tra molti antinfiammatori naturali per combattere le infiammazioni. Alcuni vanno usati come se fossero un farmaco, in forma di compresse o pomate, altri invece ti basta portarli a tavola.

Scopriamo quali sono gli 8 antinfiammatori naturali più efficaci. 

1Aloe vera

Sotto forma di succo, di gel, di creme o unguenti, l’aloe vera è uno degli antinfiammatori naturali più efficaci. Ha un’azione lenitiva e disinfettante, di aiuto nei problemi osteoarticolari. E’ efficace nei casi di artrite, di reumatismi e di dolori articolari. È molto valida anche per combattere disturbi intestinali come la gastrite, la colite, l’intestino irritabile, l’ulcera e tutte le infiammazioni delle mucose.

È fresca e piacevole da usare, quindi molto indicata anche anche per problemi dell’epidermide.

2Miele

Tra gli antinfiammatori naturali più antichi e conosciuti, il miele è indicato soprattutto per  combattere le infiammazioni delle vie respiratorie.

Ottimo per sedare la tosse in sostituzione di sciroppi o pastiglie lenitive, ha anche un utilizzo a livello topico. Infatti, se spalmato sulla pelle come una crema, può contrastare le infiammazioni dovute alle punture di insetti.

3Malva

Le foglie e i fiori della malva sono ricchissime di mucillagini, che contengono tante sostanze benefiche per il tuo organismo. I principi attivi della malva sono particolarmente utili per problemi legati alle mucose. Queste sostanze, agiscono rivestendole con uno strato vischioso, che le protegge da agenti irritanti.

L’azione emolliente e antinfiammatoria della malva, è consigliata per il trattamento di disturbi come infezioni vaginali, tosse grassa o infiammazioni intestinali.

4Mirtillo rosso

Questo frutto selvatico, conosciuto anche con il nome “cranberry”, ha delle preziose proprietà antibatteriche per tutto l’apparato urinario. La sua azione antinfiammatoria è utilizzata per combattere le cistiti o per la cura e il trattamento della prostata.

La sua azione contro le infezioni urinarie, sembra sia dovuta alla sua capacità di impedire che batteri patogeni, come l’Escherichia coli, aderiscano alla mucosa delle vie urinarie.

5Artiglio del diavolo

L’uso dell’artiglio del diavolo è particolarmente indicato nelle casi doloranti, quali tendiniti, osteoatrite, artrite reumatoide, mal di schiena, mal di testa cervicale, contusioni, sciatica, artrite e artrosi.

Si può acquistare in erboristeria in forma di capsule, compresse, pomate o unguenti.

6Ananas

Grazie alla Bromelina, contenuta soprattutto nel gambo, l’ananas è un frutto molto indicato come decongestionante sul sistema circolatorio e linfatico. 

Questa sostanza migliora la circolazione sanguigna e il sistema linfatico. Va a stimolare il drenaggio del focolaio di infezione, con conseguente riassorbimento dell’emorragia. Viene così usato in ambito erboristico e farmaceutico per contrastare ematomi, insufficienza venosa, traumi muscolari e articolari, tumefazioni post-operatorie, edema e cellulite.

7Arnica

Tra gli antinfiammatori naturali spicca l’arnica montana, una pianta usata per il trattamento di comuni disturbi legati al sistema cutaneo e all’apparato osteoarticolare.

Si usa prevalentemente in forma esterna, come crema o unguento, per ridurre il dolore dovuto a traumi, ematomi, stiramenti e contusioni o per favorire l’assorbimento di lividi o ridurre le infiammazioni nelle distorsioni o slogature.

8Spirea

La spirea è una pianta che riesce a inibire la sintesi delle prostaglandine, principali responsabili del dolore e del processo infiammatorio dei tessuti. Ha un’azione antinfiammatoria, analgesica e antipiretica e viene perciò usata in caso di febbre o raffreddori. E’ utile anche per alleviare il dolore dovuto ad artrosi, artrite reumatoide, mal di denti, mal di schiena e problemi cervicali.

Si può assumere in forma di infuso o di capsule ed è ben tollerata da tutti, perché non provoca fastidi gastrici. La presenza delle mucillagini nella pianta, conferisce infatti alla spirea, un’azione protettiva delle mucose che riduce spasmi ed erosione delle pareti gastriche.

Commenti
CONDIVIDI
Ho cominciato la mia vita professionale come giornalista e sono iscritta all’Ordine dal 1995 come Pubblicista. Dopo diversi anni di esperienza nel settore della comunicazione (sia nell’organizzazione di eventi, sia come ufficio stampa), ho ripreso da qualche anno l'attività di giornalista e lavoro nella redazione di Melarossa, curando in particolare articoli su dieta, nutrizione e psicologia. Vista la mia innata curiosità verso gli esseri umani e le loro possibilità di sviluppo e miglioramento, ho scelto di diventare Life Coach Umanista e lavoro con persone che vogliono allenarsi a raggiungere obiettivi in linea con la loro natura.