Home Nutrizione Mangiar sano Le mele: la guida per sceglierle e conservarle

Le mele: la guida per sceglierle e conservarle

CONDIVIDI
Guida all'acquisto e alla conservazione delle mele

La mela è una compagna insostituibile se vuoi mangiare sano e mantenerti in forma. Sul mercato ne esistono numerose varietà che presentano qualità e caratteristiche uniche: come scegliere quelle più adatte ai tuoi gusti e alle ricette che vuoi preparare? E come conservarle nel modo giusto per mantenere inalterato tutto il loro patrimonio di bontà e salute?

Prima regola: acquista mele naturali e genuine, come le Mele Val Venosta, frutto del lavoro quotidiano di melicoltori che si impegnano a rispettare l’ambiente circostante, utilizzando metodi di coltivazione naturali: questo ti darà la sicurezza che, oltre ad essere buone, le mele che porti in tavola siano anche prive di sostanze nocive per la tua salute.

Seconda regola: ogni mela ha le sue peculiarità che la rendono unica nel sapore, nella forma e negli abbinamenti culinari, quindi individua la varietà che maggiormente rispecchia le tue preferenze a tavola o i tuoi programmi in cucina. In breve: dimmi quali sono i tuoi gusti e quale ricetta vuoi preparare e ti dirò qual è la mela giusta per te!

Terza regola: qualunque sia la varietà di mele che hai scelto, conservale nel modo giusto per preservare i preziosi nutrienti di cui sono ricche. Come? Ponile in un luogo fresco, ma privo di gelo (possibilmente a 1-3°C) come una cantina. Metti le mele su una superficie morbida – per esempio su carta da giornale – con il picciolo rivolto verso il basso ed evita il contatto con le mele circostanti. Non dimenticare di controllarle regolarmente, circa una volta alla settimana, ed elimina i frutti guasti in modo da evitare la contaminazione di altre mele. In alternativa, le mele si conservano bene anche in frigorifero: in questo caso, riponile in un sacchetto di plastica ben chiuso.

Ecco le varietà di mele più note e la guida di Melarossa per riconoscerle, conservarle e gustarle al meglio:

1Mela Golden Delicious

La Golden Delicious, dal colore giallo dorato, si riconosce per la sua tipica faccetta rossa su un lato. Succosa, dolce, aromatica e delicatamente asprigna, si presta ad essere consumata cruda ma anche cotta al forno per la preparazione di diversi dessert.

 

2Mela Gala

La Gala, invece, rossa, di grandezza media, tonda e perfetta, è ideale per essere consumata immediatamente dopo l’acquisto perché, se conservata a lungo, rischia di perdere il suo inconfondibile sapore.

 

3Mela Pinova

La Pinova, di un rosso fiammante e lucente, può essere conservata a lungo e senza grandi problemi: compatta, succosa e croccante, è unica nel suo genere e si abbina perfettamente a piatti dolci, ma anche salati grazie al suo sapore leggermente asprigno.

4Mela Red Delicious

La Red Delicious è la cosiddetta mela di Biancaneve: dal colore rosso scuro e dalla forma allungata, si riconosce per le cinque gobbette nella zona del calice. Inoltre, è una mela buona da mangiare cruda, ma adatta anche per preparare ottimi dessert.

Commenti
CONDIVIDI
Sono laureata in Event Management allo IED, per Melarossa mi occupo di coordinare la parte di produzione, gestisco l'area video e dedico la maggior parte del mio tempo al montaggio e alla realizzazione di materiale grafico per il sito.