Home Nutrizione Alimenti dalla A alla Z Il melone, una bomba di benessere

Il melone, una bomba di benessere

CONDIVIDI
melone: proprietà, benefici e valori nutrizionali

Il melone ha molte proprietà:  antiossidante, idratante e depurativo. Difficile chiedere di più a un cibo, che è, per di più, anche naturalmente fresco e gustoso come poche altre pietanze che passano per le nostre tavole. Rinfrescante e ricco di acqua e sali minerali, il melone è un prezioso aiuto nel prevenire la disidratazione, a tutto vantaggio dei reni: un supporto non da poco in estate, quando tra afa e sudorazione abbondante l’equilibrio dei liquidi può facilmente venire alterato, con contraccolpi anche pesanti per l’organismo. Grazie al ferro e alle vitamine A e C che contiene è un frutto particolarmente utile per chi soffre di anemia o ha bisogno di cibi ricostituenti. E grazie all’anticoaugulante adenosina, il melone ha un ruolo anche nella riduzione del rischio di infarto e ictus.

Bilancia, non ti temo

Saziante e ipocalorico, il nostro frutto è un toccasana per la linea. Non contiene grassi saturi e assicura uno scarso apporto calorico, pari a circa 60 calorie per una porzione media, eppure è un vero e proprio carburante di energia, sia per il suo contenuto di zuccheri naturali, sia per quello di vitamina B. Questa strategica sostanza, oltre a tonificare, ricarica pure dal punto di vista “umorale” e pare sia ottima nel contrastare la fame nervosa, perfido ostacolo per ogni dieta. Il melone, inoltre, per via del mix di minerali che contiene, aiuta ad eliminare l’acidità di stomaco e a favorire la digestione. Se le alte temperature impigriscono un po’ l’intestino, lui lo riattiva con un piacevole effetto antigonfiore.

Tintarella con una marcia in più

Rallegra i palati da giugno a ottobre e proprio in questi mesi baciati dal sole il melone offre un ulteriore bonus al nostro organismo: l’abbronzatura. Per l’esattezza, è ricco di carotenoidi, che, oltre a un’importante funzione antiossidante, stimolano la produzione di melanina, favorendo la tintarella e proteggendo la cute dalle radiazioni solari. Il nostro frutto è poi un saldo aiuto per resistere sotto il sole: il calcio, il fosforo, il magnesio e il potassio che contiene lo rendono infatti un ottimo integratore naturale contro il caldo.

Melone giallo-arancio che mette il turbo all’estate

Quel punto di arancio tipico del melone è il colore dell’estate, e non solo perché evoca il sole e le vacanze ed è l’ultima tendenza anche per l’abbigliamento. Come ci ricorda la campagna di promozione e informazione di UNAPROA “Nutritevi dei colori della vita” – finanziata con il contributo dell’Unione europea e dello Stato italiano -, la ricca e gustosa varietà di frutta e verdura giallo-arancio che la Natura mette a disposizione nei mesi più caldi dell’anno è pure una formidabile alleata per affrontare afa e solleone. Questa colorazione è dovuta alle elevate quantità di betacarotene, che il nostro corpo si appresta a convertire in vitamina A, sostanza fondamentale per numerose funzioni, dal normale metabolismo del ferro al mantenimento della pelle, dal supporto alla vista a quello del sistema immunitario. Potente antiossidante, il beta-carotene, specialmente in estate, è il migliore trattamento che possiamo chiedere per prenderci cura della nostra pelle.

90-60-90

Non stiamo dando i numeri del corpo da modella, ma a dare un’occhiata a quelli del melone – che racchiudono un autentico concentrato di benessere e bellezza – forse possiamo persino azzardare un qualche collegamento. A 100 gr di melone corrispondono infatti solo 33 kcal e di questo quantitativo 90,1 g sono di acqua, 7,4 di carboidrati, 0,7 di fibra. Il tutto per ben 333 mg di potassio, 0,3 mg di ferro, 189 mg di vitamina A, 32 mg di vitamina C.

Il profumo non mente

Per scegliere un melone al top, basta lasciarsi guidare dal fiuto. L’inconfondibile profumo del nostro frutto supera persino la spessa buccia ed è una guida perfetta per essere certi di aggiudicarsi un melone davvero gustoso.
Anche la consistenza è importante: la parte opposta al picciolo deve risultare lievemente cedevole sotto la pressione delle dita, ma la buccia non deve essere troppo molle, né presentare ammaccature o macchie. Il colore verde acceso del picciolo è poi garanzia di freschezza, fondamentale perché il frutto mantenga inalterate le sue benefiche proprietà. Anche “suonarlo” può aiutare: se percosso con le nocche delle dita, il melone non deve emettere suoni.

Lunga vita alla freschezza

Una volta aperto, il melone va consumato entro 2-3 giorni. Per conservarlo al meglio basta rispettare alcune semplici regole: va tenuto in frigo, ma a una temperatura non inferiore ai 5 °C. Un buon trucco è separarlo dagli altri alimenti (per esempio riponendolo in un recipiente chiuso) per evitare che vengano contaminati dal suo forte profumo.

Amico per la pelle

Anche spalmato il melone fa benissimo. La sua polpa è un vero e proprio cosmetico anche al naturale e nell’antichità veniva usata per curare ferite e ustioni.

Ecco due efficaci maschere tonificanti, semplicissime da realizzare anche a casa.
La prima è particolarmente indicata per chi soffre di pelle secca e basta lasciarla agire per una quindicina di minuti, per dare un effetto morbido e vellutato al viso. Per realizzare il composto bisogna mescolare il succo di mezzo melone centrifugato al succo di un limone spremuto, frizionando il tutto con latte intero. Prima di utilizzarla, la maschera va lasciata in frigo per almeno un paio di ore.

Il secondo composto è una lozione rinfrescante, particolarmente piacevole da utilizzare come doposole. Per realizzarla basta mescolare un cucchiaio di argilla verde al succo di un melone maturo, ottenuto frullandone e filtrandone la polpa. Lasciata agire anche per soli 5 minuti fa miracoli contro le scottature!

Passepartout dolce&salato

Il suo particolarissimo sapore lo rende adatto ad abbinamenti e ricette sia dolci che salate, facendone un autentico passepartout a tavola. Dal più classico e intramontabile prosciutto e melone alle tradizionali macedonie, fino a sfiziosissimi e innovativi preparati di ultima tendenza. Sono gli smoothies, perfetti per chi vuole tenersi in forma ma non rinuncia al gusto. Melarossa oggi parte da qui.

Clicca sull’immagine e vai alla ricetta dello smoothie!

Commenti
CONDIVIDI
Sono Bianca Maria Sacchetti, dottoressa in lettere classiche e professionista nel settore editoriale e della comunicazione. Ho anche scritto e condotto un programma Sky di musica classica e da sempre nutro una forte passione per la scrittura in ogni sua forma e declinazione. Collaboro con Melarossa raccontando e presentando occasioni, appuntamenti ed eventi legati al food and beverage.