Home Nutrizione Alimenti dalla A alla Z La pera, il frutto bianco che snellisce

La pera, il frutto bianco che snellisce

CONDIVIDI
le qualità della pera

La pera è un frutto piuttosto umile, troppo spesso sottovalutato. Anche se non si dà tante arie, infatti, conta moltissime varietà deliziose e profumatissime ed è un autentico alleato del benessere. Oltretutto, tranne nei mesi più caldi, è sempre disponibile e ti tiene compagnia per tutto l'inverno.

 

La parola ai numeri

Il colore della pera è il bianco, che tra parentesi è pure perfetto per le feste del Natale. E, contrariamente a quanto di solito si afferma, in questo caso non fa nemmeno apparire più grassi.

Come infatti ti ricorda la campagna di promozione e informazione di UNAPROA "Nutritevi dei colori della vita" - finanziata con il contributo dell'Unione europea e dello Stato italiano -, il colore della frutta e degli ortaggi è un indizio importante per variare l'assunzione di sostanze preziose, proteggendo la salute e coprendo il fabbisogno di nutrimento del tuo organismo, e il bianco è una miniera di proprietà.

Tra i composti ad azione protettiva di questo gruppo ci sono due nutrienti particolarmente interessanti: il potassio e la fibra. Il potassio contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso e alla normale funzione muscolare nonché al mantenimento di una normale pressione sanguigna. La fibra invece mantiene in salute l'intestino; quella solubile come la pectina, se assunta giornalmente in almeno 6 g, come quella contenuta per esempio in circa tre mele, contribuisce al mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue.

I numeri giusti

Come si suol dire, carta canta. Ecco che allora i numeri della pera: per 100 g di pera 87,4 g sono di acqua, 8,8 g di carboidrati disponibili, 3,8 g di fibra, per un totale di sole 35 kcal. Mangiando questi stessi 100 g del frutto, ricavi niente di meno che 127 mg di potassio, 0,3 mg di magnesio e 4 mg di vitamina C.

Spuntino amico

Grazie all'altissima digeribilità e alle molte fibre che aiutano a regolarizzare l'intestino, la pera è davvero un frutto adatto a tutti, e specialmente ai più piccoli e ai più grandi, ovvero a vecchietti e bambini, compresi quelli che stanno iniziando lo svezzamento. Se questo però è noto a tanti, quello che sai meno è che la pera è uno snack ideale anche per i ragazzi e per te se sei attento alla linea: è infatti ricca di fruttosio, uno zucchero naturale che ha il potere di donare energia e saziare senza le controindicazioni dei dolcificanti artificiali.

Una pera al giorno... per far pace con la bilancia

Se non fossero suffragate dalla scienza, le affermazioni che seguono sembrerebbero addirittura cialtronesche. Mangiare pere quotidianamente, udite udite, aiuta a dimagrire. Non è un desiderio natalizio, lo afferma uno studio condotto dalla Louisiana State University. Stando a questa autorevole ricerca, a parità di fattori quali età, calorie ingerite e pratica di un'attività fisica, chi assume una pera al giorno, o anche chi è solito assumerla di tanto in tanto, presenta una condizione fisica migliore rispetto a chi non possiede questa abitudine alimentare. Il segreto della pera e del suo alto potere saziante va ricercato nella presenza delle fibre che aumentano anche l'assorbimento dei lipidi da parte dell'intestino.

Guerra aperta ai radicali liberi

La pera, tra le molte virtù, è anche un ricco serbatoio di polifenoli. E queste sostanze, come sai, hanno un super potere: sono autentici combattenti dei radicali liberi. Grazie alle proprietà antiossidanti che portano con sé, ne ostacolano gli effetti negativi, favorendo l'elasticità e la tonicità delle pareti dei vasi sanguigni e contribuendo a prevenire il rischio di malattie cardiovascolari e il pericolo di infarto.

Effetto boro (e non nel senso romanesco del termine)

Chiariamolo subito: non intendiamo boro nel senso romanesco del termine, le pere di burino non hanno proprio nulla! Il boro, per chi non lo sapesse, è un oligoelemento indispensabile per il corretto funzionamento della biochimica animale. E questa sostanza, di cui la pera è piuttosto dotata, aiuta l'organismo a trattenere il calcio e a prevenire la perdita del magnesio. Questo contrasta i danni provocati dall'osteoporosi e innalza i livelli di estrogeni e di vitamina D anche nelle donne in menopausa.

Lifting naturale

Per concludere letteralmente in bellezza, ricorda che le vitamine della pera sono ottime pure per la pelle. La proteggono dall'invecchiamento e le donano un aspetto più rilassato e giovane: per questo le pere spesso sono utilizzate per la preparazione di cosmetici e prodotti per la cura della persona.

Eccoti una ricetta beauty da preparare in casa: unisci la polpa di una pera frullata con 2-3 cucchiai di yogurt e qualche goccia di miele e di limone e crea una maschera per il viso per pelli grasse: eliminerai l'effetto lucido e ridurrai brufoli e punti neri. Da provare per le feste!

E se vuoi assaporare le pere, prova il nostro smoothie di pere, radicchio e miele.

 

Commenti