Annuncio pubblicitario

Adolescenti, la mancanza di sonno aumenta il rischio di disturbi dell’umore e depressione

La mancanza di sonno può avere effetti negativi sulla salute mentale degli adolescenti, influenzando l’umore, scatenando ansia e rabbia e aumentando in modo significativo il rischio di depressione. Lo suggerisce una revisione sistematica della letteratura su durata del sonno e impatto sull’umore negli adolescenti, condotta dagli esperti della Flinders University: oltre 70 studi e più di 350 mila adolescenti analizzati per comprendere il legame tra qualità del sonno e salute mentale. I risultati sono pubblicati sulla rivista scientifica “Sleep Medicine Reviews.

Qualità del sonno e disturbi dell’umore negli adolescenti: lo studio

Dallo studio è emerso che una riduzione del sonno è associata a un aumento del 55% della probabilità di deficit dell’umore. Oltre ad avere un impatto significativo sull’umore, un sonno di durata insufficiente produce negli adolescenti conseguenze come rabbia, depressione, anedonia (perdita di piacere) e ansia. In dettaglio, dall’analisi delle ricerche in materia la mancanza di sonno è risultata collegata a una probabilità maggiore (83%) di provare sentimenti come la rabbia, di essere depressi (62%) e di vivere stati di ansia (41%). Effetti che sono stati osservati in tutte le aree geografiche oggetto di studio, dall’Asia all’Australia, dall’Europa al Nord America. Questo dimostra che il sonno è un fattore di rischio universale per predire i deficit dell’umore tra gli adolescenti. Un fattore che, per fortuna, può essere modificato.

“Ci sono molti interventi – ha detto Michelle Short, ricercatrice che ha coordinato lo studio – che le persone, le famiglie, le comunità e persino le politiche pubbliche possono mettere in campo per aiutare gli adolescenti ad avere un sonno regolare e ridurre la probabilità che questi problemi si traducano in disturbi di salute mentale, che poi necessitano di cure cliniche”.

Qualità del sonno: passare meno tempo davanti a pc e smartphone può migliorarla

Gli esperti sono concordi sull’importanza di regolamentare l’utilizzo della tecnologia, che può influire sulla qualità del sonno. Sono tantissimi, infatti, gli studi che hanno dimostrato che esiste una relazione tra tempo trascorso davanti a cellulare, pc e tablet e qualità del sonno. Tra gli ultimi, una ricerca pubblicata sulla rivista Plos ONE e condotta da un team di studiosi della University of California a San Francisco. Lo studio mostra che l’uso di cellulari e computer è associato ad una cattiva qualità del riposo e ad una riduzione delle ore di sonno. Questo succede soprattutto quando questi dispositivi vengono utilizzati la sera e fino a poco prima di addormentarsi.

Annuncio pubblicitario

Per gli adolescenti, tra l’altro, i disturbi del sonno non hanno solo ripercussioni psicologiche, ma producono anche un altro effetto negativo per la loro salute. Secondo diversi studi, infatti, aumentano il rischio di sovrappeso perché portano ad un maggiore consumo di cibo, in particolare di alimenti ricchi di zuccheri.

Vuoi approfondire le conseguenze negative dell’insonnia, la sua relazione con i disturbi dell’umore e i rimedi per migliorare la qualità e la durata del sonno con la dieta, lo sport e le cure giuste? Leggi il nostro approfondimento “Insonnia: che cos’è, tipologie, cause, conseguenza sulla salute e cure”.

Fonte: Sky TG24.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Pinterest.

Annuncio pubblicitario
adolescenti mancanza sonno disturbi umore

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Tiziana Landi

Tiziana Landi

Laureata in Scienze della Comunicazione, sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. Sono esperta di cucina light e alimentazione sana e all'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario