Home Dieta Dimagrire con la dieta Fame nervosa prima del matrimonio: come dominarla?

Fame nervosa prima del matrimonio: come dominarla?

CONDIVIDI
matrimonio: come gestire gli attacchi di fame

Con l’avvicinarsi della data del tuo tanto atteso matrimonio, sei focalizzata sul tuo obiettivo: entrare nell’abito da sposa. Non vuoi farti cogliere impreparata dal fotografo e dagli ospiti e soprattutto sei determinata a fare in modo che il tuo abito ti calzi a pennello. Che sia un esame, il colloquio per il lavoro dei tuoi sogni o il matrimonio,sono momenti stressanti della vita. E lo stress può condurti a mangiare! Spesso si traduce in fame nervosa, cioè quel meccanismo che ti porta a svaligiare frigoriferi e dispense.

Come gestirla? Ecco i consigli del dottor Luca Piretta, nutrizionista della SISA (Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione)e della psicologa Floriana Ventura che collaborano con Melarossa.

Matrimonio : come gestire gli attacchi di fame?

La fame nervosa è molto comune, ed è difficile dare una risposta, visto che ha poco a che fare con la nutrizione. La voglia di mangiare è dettata dallo stress, dalle paure ed ansie sul futuro matrimonio. Il consiglio è quello di mantenere la tranquillità. È un momento particolare della tua vita ed è normale sentirti nervosa e avere voglia di sfogarsi sul cibo. È molto utile darsi delle regole da rispettare. Fissare degli orari per pasti e spuntinisgranocchiare solamente verdure crude a volontà, che sono un’ottima fonte di vitamine e sali minerali in pochissime calorie.

Le dritte psicologiche per dominare la fame nervosa

Quello della fame nervosa è uno stimolo che dura dai 3 ai 5 minuti. Se in quel frangente riesci a resistere, magari facendo una telefonata, uscendo per una passeggiata,  concentrandoti su qualcosa di piacevole, come prenderti cura del tuo corpo oppure imparando a rilassarti con lo yoga, un’ottima pratica per combattere lo stress, allora puoi superarlo. Non esiste qualcosa che possa controllare la fame se non la forza di volontà. In genere pillole miracolose, che permettono di eliminare la fame o bruciare le calorie, non funzionano o, se funzionano, hanno tali effetti collaterali che è meglio non prenderle.

La sana alimentazione deve diventare uno stile di vita, all’interno del quale ci possono essere degli strappi (saltuari), che non compromettano troppo il dimagrimento. Per il resto devi imparare a non riversare sul cibo ansie e frustrazioni e ridare agli alimenti la giusta collocazione di nutrimento e convivialità . Un altro consiglio può essere quello di evitare i reparti del supermercato dove ci sono i cibi che più ti tentano, oppure evitare che i cibi in casa siano visibili, così da ridurre lo stimolo della fame. La sana alimentazione non richiede sacrifici economici, solo un po’ di attenzione in cucina.

matrimonio: gestire attacchi di fame

I consigli di Melarossa alle future spose

Prepara le ricette light di Melarossa: in vista della prossima convivenza col tuo lui, saranno utili per trovare tante idee sfiziose da sperimentare in cucina e ti serviranno anche come ottimo metodo di svago: cucinare ti aiuterà a distrarti!

Prova a fare tutti i giorni una camminata a passo veloce per 30/40 minuti, oppure scarica gli esercizi da fare in casa proposti dall’esperta fitness di Melarossa Giovanna Lecis. Sarai più rilassata e brucerai calorie!

Cerca di capire quando si tratta di vera fame o solo di fame nervosa. Non considerare il cibo come un rifugio o la risoluzione al tuo cattivo umore.
L’ultimo consiglio? Guarda spesso il bel vestito che indosserai il giorno del  tuo matrimonio e vedrai che non cederai più ai dolci: devi essere perfetta!!

 

Commenti
CONDIVIDI
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.