Annuncio pubblicitario

Coronavirus: i consigli per proteggerti se porti lenti a contatto o occhiali

Coronavirus: anche gli occhi, lo sappiamo, possono essere un veicolo di contagio. Per questo tra le raccomandazioni per proteggersi dal virus c’è anche quella di evitare di toccarsi il viso con le mani. Se non lavate, infatti, possono trasportare le goccioline del respiro infette diffuse nell’ambiente e favorirne l’ingresso nell’organismo attraverso porte di accesso come la bocca o, appunto, gli occhi. Questa misura di protezione vale per tutti, ma se porti gli occhiali o le lenti a contatto serve qualche accortezza in più per proteggerti. Ecco le precauzioni da adottare.

Se usi le lenti a contatto

Chi usa le lenti a contatto è più esposto all’infezione per tre ragioni, come ha spiegato a Corriere.it Lucio Buratto, direttore scientifico del Centro Ambrosiano Oftalmico CAMO di Milano. Ecco perché:

  • tende a toccarsi più frequentemente gli occhi
  • le goccioline emesse nell’aria da una persona infetta, attraverso tosse o starnuti, possono veicolare il virus sulle lenti di chi si trova nelle vicinanze (a meno di un metro e mezzo di distanza)
  • la congiuntiva è una delle vie preferenziali di ingresso del virus nell’organismo.

Gli specialisti raccomandano, come misura per proteggersi, di preferire lenti a contatto giornaliere, almeno fino a quando l’epidemia di Coronavirus non sarà passata.

Se porti gli occhiali

Gli occhiali, da vista ma anche da sole, nascondono le stesse insidie delle lenti a contatto: perché ci spingono a toccarci spesso il viso per sistemarli e perché il virus può depositarsi su montature e lenti. E’ quindi raccomandabile lavare gli occhiali tutte le sere con detergenti non alcolici e asciugarli con salviettine morbide monouso.

Coronavirus anche nelle lacrime: ci sono rischi?

Gli occhi non sono solo una porta di ingresso, ma potrebbero anche essere un potenziale veicolo di diffusione del Coronavirus. Ricercatori dell’Istituto Spallanzani di Roma hanno infatti individuato il virus nelle secrezioni oculari, dimostrando che riesce a replicarsi anche nelle congiuntive.

Ma, gli esperti tranquillizzano, questa non è una notizia che deve stupire o aggiungere ulteriore motivo di preoccupazione: occhi, bocca e naso sono organi strettamente collegati tra loro, quindi era ipotizzabile che tracce del Coronavirus potessero essere trovate anche a livello della congiuntiva. In rari casi, la congiuntivite può anche essere uno dei sintomi dell’infezione da Covid-19, come ci ha spiegato in una videointervista il dottor Luigi Temperilli, specialista in ematologia e pneumologia.

Scopri di più su “Congiuntivite: cause, sintomi e cure“.

Anche contro questo possibile canale di trasmissione del virus, è fondamentale adottare le misure di prevenzione che valgono per tutti gli altri: è importante lavarsi spesso le mani ed evitare di toccarsi naso e bocca e di stropicciarsi gli occhi con le mani non lavate accuratamente, per esempio se ci si trova fuori casa.

Fonte: Corriere.it.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Pinterest.

Coronavirus misure prevenzione occhiali lenti a contatto

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Tiziana Landi

Tiziana Landi

Laureata in Scienze della Comunicazione, sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. Sono esperta di cucina light e alimentazione sana e all'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario