Home Nutrizione Alimenti dalla A alla Z Fave: proteine, tante fibre e poche calorie!

Fave: proteine, tante fibre e poche calorie!

CONDIVIDI
fave: proprietà e benefici

Con il pecorino o senza, le fave non possono proprio mancare sulla tua tavola: grazie agli ottimi valori nutrizionali e alle poche calorie, sono un alimento davvero indicato per chi sta seguendo una dieta.

Questi legumiche sin dall’antichità hanno avuto un ruolo da protagonista insieme a fagioli e lenticchie per la ricchezza nutritiva e lo scarso costo, si trovano fresche in primavera, mentre possono essere acquistate secche lungo tutto il corso dell’anno.

Scopri tutti benefici delle fave!

Fanno bene al tuo cuore

Se mangi 100gr di fave fresche crude, assumi 5gr di fibra che come saprai è fondamentale per tenere nella norma i valori del colesterolo totale e mantenere pulite le tue arterie, così da proteggere la salute del tuo cuore.

In particolare, le fibre contenute nelle fave, sono molto efficaci per contrastare il colesterolo LDL, quello cosiddetto cattivo.

In 100gr di fave fresche crude ci sono 83,9gr di acqua, 5 gr di proteine, una presenza irrilevante di grassi e solo 41 calorie!
Questi valori nutrizionali cambiano quando ci troviamo in presenza del prodotto secco. Con l’essicazione diminuisce la quantità di acqua e le calorie aumentano a 224.

Cerca di mangiare sempre le fave con il tegumento esterno che avvolge il seme: le fave decorticate presentano tempi di cottura più brevi, ma sono meno ricche di fibre, concentrate proprio nel tegumento.

Il senso di sazietà che ti danno le fibre è di grandissimo aiuto quando segui una dieta! Usa le fave come spezzafame o  in sostituzione a fonti proteiche ben più grasse e caloriche, quali carni e formaggi.

fave e pecorino

Sono piene di nutrienti benefici

Le fave abbondano di nutrienti preziosi per la tua salute, come sali minerali e vitamine.

In 100gr di prodotto fresco e crudo troviamo 200mg di potassio, 1,7mg di ferro e anche ferro, fosforo, selenio e rame. E anche 33mg di vitamina C, 11µg di vitamina A, 1,27mg di tiamina (vitamina B1).

Il potassio regola il funzionamento delle cellule, del ritmo cardiaco, della funzionalità nervosa e del tono muscolare, mentre la vitamina B1, o tiamina, è una vitamina idrosolubile che fa parte del gruppo B ed è essenziale per la produzione di energia e per il normale funzionamento di diversi organi e apparati.

La vitamina C invece è necessaria all’organismo per sintetizzare il collagene in grado di rinforzare le ossa, la cartilagine, i muscoli e i vasi sanguigni e favorisce inoltre l’assorbimento del ferro.

Infine, le fave sono anche ricche di acido folico: questa sostanza appartiene alla famiglia delle vitamine del gruppo B e gioca un ruolo importante nella diminuzione di possibilità di attacchi cardiaci, cancro e diabete. È una sostanza fondamentale per la gravidanza, perché è di aiuto a far crescere il bambino in pancia in maniera sana.

Possono combattere malumore e depressione

Possono farti tornare il sorriso, grazie al buon contenuto di una sostanza chiamata  “L-dopa” (levodopa), che il tuo organismo converte in dopamina. Quest’ultima aiuta a regolare l’umore, insieme alla serotonina e la norepinefrina.

La carenza di dopamina sembrerebbe essere legata alla depressione, quindi aumentare la sua produzione grazie alle fave può essere un aiuto naturale contro questa patologia.

Inoltre, secondo alcuni studi, la levodopa potrebbe essere utile a prevenire malattie come il Morbo di Parkinson.

Ottime in gravidanza

Come già accennato, sono un ottimo alimento da assumere in gravidanza per l’acido folico che contengono. Inoltre, le donne in gravidanza hanno bisogno di ferro e calcio, quindi le fave, che sono ricche anche di queste due sostanze, sono un cibo ideale da mangiare durante la gestazione.

Sono poi di grande aiuto contro la stitichezza che frequentemente si avverte durante il periodo di gravidanza, che può essere tenuta a bada con la fibra solubile delle fave. L’unica raccomandazione è quella di assumere le fave, così come gli altri legumi, in maniera graduale e misurata, in modo da non creare fastidi all’intestino.

Prevengono il diabete

Le fibre delle fave sono davvero un toccasana per la tua salute: infatti sono utili anche per equilibrare i livelli di zuccheri nel sangue e quindi prevenire il diabete.

Controindicazioni

Purtroppo chi soffre di “favismo” deve rinunciare a tutti questi benefici. Infatti, questa malattia ereditaria, provocata dalla mancanza di un enzima specifico che neutralizza gli effetti nocivi di alcune sostanze contenute nelle fave, può generare in chi ne soffre delle crisi emolitiche.

Le crisi si manifestano dopo 12-48 ore dall’assunzione di fave fresche e nei casi più gravi, circa la metà dei globuli rossi viene distrutta. La malattia è diffusa soprattutto in Sardegna e Grecia. Per saperne di più: Associazione Italiana Favismo.

Attenzione anche alle allergie: le fave crude possono dare luogo a reazioni allergiche, quindi se non le hai mai mangiate prima meglio non esagerare con le quantità!

Prova 2 ricette sane, light e gustose!

Insalata primaverile di farro, fave  e asparagi

fave e farro: insalata della primavera

Clicca qui e scopri come prepararla.

Vellutata di fave

la ricetta della vellutata di fave

Clicca qui e scopri come prepararla

Commenti
CONDIVIDI
Ho cominciato la mia vita professionale come giornalista e sono iscritta all’Ordine dal 1995 come Pubblicista. Dopo diversi anni di esperienza nel settore della comunicazione (sia nell’organizzazione di eventi, sia come ufficio stampa), ho ripreso da qualche anno l'attività di giornalista e lavoro nella redazione di Melarossa, curando in particolare articoli su dieta, nutrizione e psicologia. Vista la mia innata curiosità verso gli esseri umani e le loro possibilità di sviluppo e miglioramento, ho scelto di diventare Life Coach Umanista e lavoro con persone che vogliono allenarsi a raggiungere obiettivi in linea con la loro natura.