Seno: la dimensione influenza quanto sport fai e quale scegli

La dimensione del seno può influenzare il modo in cui le donne si dedicano all’attività fisica. E’ quanto è emerso da un recente studio sulle abitudini di allenamento delle donne di tutte le età.
La ricerca suggerisce che le preoccupazioni fisiche, inclusa la grandezza del seno e la taglia di reggiseno, influenzino in modo sostanziale la scelta di allenarsi.

Il seno voluminoso impedisce l’allenamento?

Per molte donne, questo disagio coinvolge il seno. Il tessuto mammario femminile è pesante e non supportato, contiene poco tessuto connettivo di sostegno. Il movimento del seno durante l’allenamento crea fastidio e disagio, inducendo molte donne, soprattutto chi ha un seno abbondante, a non allenarsi.  I reggiseni sportivi possono attenuare questo fastidio, ma raramente lo eliminano anche nelle donne con il seno piccolo.

Poche ricerche, in passato, hanno indagato come dimensioni del seno e dolore durante l’allenamento impattino sulla decisione delle donne di dedicarsi all’esercizio fisico o se influenzino in qualche modo la scelta del tipo di esercizio da praticare.

In che modo la dimensione del seno influisce sull’allenamento?

Nel nuovo studio, pubblicato questo mese sul Journal of Science and Medicine in Sports, i ricercatori dell’Università di Wollongong in Australia hanno reclutato 355 donne in buona salute di età compresa tra i 18 e i 75 anni con una massa corporea variabile da normale a obesa.

E’ stato chiesto a queste volontarie di completare diversi questionari. Uno di questi chiedeva alle donne il tipo di allenamento fatto nella settimana precedente allo studio.
L’obiettivo era verificare se avevano fatto una passeggiata, per quanto tempo e con quale intensità, se avevano fatto jogging, nuotato, erano andate in bicicletta o erano state impegnate in altre attività fisiche. Un questionario separato chiedeva se le dimensioni del seno avevano influenzato in qualche modo l’allenamento.

Nella seconda fase dello studio, i ricercatori hanno utilizzato una tecnica di scansione tridimensionale per misurare con precisione il volume dei seni di ogni donna. I seni sono così stati classificati come piccoli, medi, grandi o molto grandi. (Gli scienziati non si sono basati sulla taglia del reggiseno, perché considerata non corrispondente con il volume del seno).

Infine hanno confrontato i dati dei questionari con quelli strumentali e i risultati sono stati coerenti e piuttosto preoccupanti.

I risultati dello studio

Con il crescere delle dimensioni del seno delle donne, la loro partecipazione all’attività fisica diminuiva. Questo succedeva soprattutto se lo sport da svolgere era molto movimentato. E’ risultato che poche donne con il seno grande, ad esempio, fanno jogging.

In generale, dallo studio è emerso che molte donne considerano il seno voluminoso un vero impedimento per l’allenamento, anche in caso di attività a basso impatto come camminare o nuotare.

Questi risultati sono rimasti gli stessi quando i ricercatori hanno considerato altri indicatori che influiscono sull’attività fisica, come l’indice di massa corporea e l’età. Nel complesso anche tra le donne in sovrappeso con un  seno poco voluminoso e tra le donne normopeso con un seno grande, la relazione con l’esercizio fisico è rimasta invariata.

Le donne con un seno più grande, indipendentemente dal loro indice di massa corporea, si allenavano, in media, meno di quelle con il seno più piccolo e lamentavano più frequentemente che il seno interferiva con il movimento.

Il reggiseno sportivo, una soluzione

Come risolvere questo problema? Celeste Coltman, ricercatrice Università di Canberra in Australia, sostiene che le donne dovrebbero essere incoraggiate ed educate  ad usare reggiseni sportivi di alta qualità o costumi da bagno con un adeguato sostegno per il seno. Secondo questo studio, infatti, l’uso corretto del reggiseno sportivo potrebbe influenzare positivamente la frequenza di allenamento di tutte quelle donne che sentono il proprio seno un impedimento per  un allenamento movimentato, come la corsa.
Si suggerisce inoltre che alcune attività, come ad esempio il nuoto o l’acquagym, potrebbero essere l’ideale per le donne sovrappeso e con seno voluminoso: i movimenti più dolci in acqua, infatti, risultano meno traumatici per il seno, diminuendo l’effetto sgradevole.

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Maura Pistello

Maura Pistello

Content editor e blogger di lifestyle e cucina, scrivo per il canale di ricette e bellezza. Sono specializzata nell'ideazione e redazione di ricette light a basso contenuto di grassi e zuccheri. Inoltre sono esperta di beauty, cura del corpo con particolare attenzione alla cosmesi biologica.

Related Posts