Annuncio pubblicitario

Tumore del colon retto: l’olio extravergine di oliva aiuta a prevenirlo

Olio extravergine di oliva alleato per la prevenzione del tumore del colon retto. Lo ha rivelato uno studio condotto da un team di ricercatori spagnoli dell’Università di Jaén. Il merito sarebbe degli acidi grassi che contiene e che contribuirebbero a modificare in positivo il microbiota intestinale, creando un ambiente protettivo nei confronti del tumore del colon retto.

Un effetto opposto rispetto a quello prodotto da altri oli vegetali, come quello di cocco e di girasole. Questi oli provocherebbero, infatti, alterazioni sfavorevoli della flora batterica intestinale, aumentando il rischio di infiammazioni e malattie come il tumore del colon. Lo studio è pubblicato sulla rivista Nutrients.

Olio extravergine d’oliva: fa bene al microbiota intestinale e ti protegge dal tumore al colon

La ricerca è stata condotta da ricercatori del Dipartimento di Scienze della Salute e del Centro di Studi Avanzati su Olivo e Olio d’Oliva. Il team di studiosi ha esaminato gli effetti sui topi dei grassi contenuti nei tre oli vegetali.

Ne è emerso che l’olio extravergine di oliva sarebbe in grado di alterare in positivo la flora batterica, creando un microambiente antinfiammatorio che agirebbe da barriera nei confronti del tumore del colon retto. Lo studio aggiunge un ulteriore effetto benefico ai già noti vantaggi di utilizzare l’olio extravergine d’oliva come condimento. Il suo contenuto di acidi grassi monoinsaturi, in particolare acido oleico, acido linoleico e acido palmitico, è un prezioso alleato della salute del cuore. Contribuisce infatti a tenere sotto controllo i valori del colesterolo e a “pulire” le arterie. Svolge inoltre un’azione antiossidante, in sinergia con vitamina E e polifenoli, che rallenta l’invecchiamento cellulare e previene le malattie degenerative.

Leggi il nostro articolo e scopri di più sull’“Olio extravergine d’oliva, il grasso buono per la tua salute”.

Olio di cocco e di girasole: effetti nocivi sulla flora intestinale che aumentano il rischio di tumore

Questa ricerca dell’ateneo spagnolo ha mostrato che l’olio extravergine d’oliva è il miglior condimento per preservare l’equilibrio del microbiota intestinale e ridurre il rischio di tumore del colon retto. Una patologia in cui l’alimentazione gioca un ruolo essenziale. Numerose ricerche hanno infatti dimostrato che consumare grandi quantità di carni rosse e insaccati, farine e zuccheri raffinati e poca frutta e verdura aumenta le probabilità di soffrirne.

Dato che gli effetti nocivi di un eccesso di grassi animali erano già noti, i ricercatori si sono concentrati sui grassi vegetali. L’obiettivo era comprendere come il diverso profilo di acidi grassi che caratterizza i differenti oli usati nelle diete occidentali potesse influire sul rischio tumore. Nel corso dello studio, tutti e tre gli oli somministrati ai topi hanno provocato una disbiosi, cioè un’alterazione della flora batterica intestinale.

Le variazioni determinate dall’olio extravergine di oliva hanno dato origine a un ambiente batterico positivo, in grado di esercitare un’azione preventiva nei confronti del tumore del colon.

Al contrario, il consumo di olio di cocco e olio di girasole avrebbe prodotto modifiche sfavorevoli, generando un microambiente intestinale proinfiammatorio che favorirebbe l’insorgenza di questa patologia.

Fonte: Ohga.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Pinterest.

tumore colon olio extravergine azione protettiva

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Tiziana Landi

Tiziana Landi

Laureata in Scienze della Comunicazione, sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. Sono esperta di cucina light e alimentazione sana e all'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario