Annuncio pubblicitario

Fedez: “Ho un rischio sclerosi multipla”. Ma rassicura i fan: “Sto bene”

Ho fatto degli esami, ho un rischio sclerosi multipla“. E’ la rivelazione che Fedez ha fatto a Peter Gomez nel corso di un’intervista che stasera (5 dicembre, ore 21.25) su Nove darà il via alla nuova stagione del programma La confessione.

Il rapper milanese, secondo quanto ha anticipato il giornalista sul sito del Fatto Quotidiano, ha fatto questa scoperta a giugno, durante un controllo medico.

“Durante una risonanza magnetica – ha detto Fedez – mi è stata trovata una cosa chiamata demielinizzazione nella testa, che è una piccola cicatrice bianca. Sono dovuto restare sotto controllo perché, clinicamente, quello che mi hanno riscontrato è una sindrome radiologicamente verificata, ovvero la demielinizzazione è quello che avviene quando hai la sclerosi multipla”.

Fedez: “Ho iniziato un percorso per migliorare e scegliere le mie battaglie”

Una scoperta sconvolgente, che Fedez ricorda trattenendo a stento la commozione e che l’ha portato a riflettere sulla sua vita e sulle sue priorità.

Annuncio pubblicitario

“Ti trovano questa cosa e ti dicono: guarda, devi stare sotto controllo perché può essere, come no, che si tramuti in sclerosi. Questo è stato per me il motivo per iniziare un percorso per migliorare e per scegliere le mie battaglie”.

La rivelazione del rapper ha scatenato un tam tam mediatico a cui Fedez ha replicato, su Instagram, rassicurando i suoi fan. “Stasera ci sarà una mia lunga intervista con Peter Gomez a La Confessione sul Nove. Sentivo il bisogno di tirare fuori un po’ di cose accadute nell’ultimo anno per chiudere un cerchio e guardare avanti.

Ho visto che sono già usciti tanti articoli, alcuni con dei titoli molto allarmanti. Purtroppo o per fortuna (dipende dai punti di vista) sto bene. Vi chiedo di guardare l’intervista completa. Quello che dico non si riesce a riassumere in un titolo. Ribadisco che sto bene”.

Fedez rischio sclerosi multipla

Cos’è la sclerosi multipla

La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa che colpisce il sistema nervoso centrale.

“È caratterizzata – si legge sul sito dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla – da una reazione anomala delle difese immunitarie che attaccano alcuni componenti del sistema nervoso centrale scambiandoli per agenti estranei. Per questo rientra tra le patologie autoimmuni”.

Annuncio pubblicitario

Il processo infiammatorio può danneggiare sia la mielina (guaina che circonda e isola le fibre nervose) sia le cellule specializzate nella sua produzione (oligodendrociti) sia le fibre nervose stesse. La demielinizzazione può provocare aree di perdita o lesione della mielina, che vengono definite placche.

La sclerosi multipla può esordire ad ogni età, ma è più comunemente diagnosticata tra i 20 e i 40 anni. E’ una malattia cronica per la quale, al momento, non esiste una cura definitiva, ma sono disponibili numerose terapie che modificano il suo andamento, rallentandone la progressione.

Se vuoi approfondire i sintomi, gli strumenti diagnostici, le diverse forme di sclerosi multipla, le terapie farmacologiche e i percorsi di riabilitazione, consulta il sito dell’AISM.

Foto: Instagram

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Tiziana Landi

Tiziana Landi

Laureata in Scienze della Comunicazione, sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. Sono esperta di cucina light e alimentazione sana e all'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario