Annuncio pubblicitario

Coronavirus: 12 bufale da sfatare

Contro l’emergenza Coronavirus, adottare i comportamenti corretti e le giuste precauzioni è una delle armi più importanti per proteggersi.

Purtroppo, tuttavia, in rete e sui social circolano tante notizie false. Si tratta di fake news prive di fondamento e anche pericolose, perché promuovono come efficaci azioni e condotte che non hanno la minima utilità per prevenire il contagio o, peggio, rischiano di essere controproducenti. Oppure perché diffondono timori che non si basano su alcuna evidenza scientifica, come quello secondo il quale le punture di zanzara contribuirebbero alla trasmissione del Coronavirus.

Coronavirus: le fonti istituzionali ufficiali per informarsi

Per evitare le bufale, e le loro pericolose conseguenze, utilizza sempre e solo fonti istituzionali ufficiali e certificate per informarti e mantenerti aggiornato sulle evoluzioni di questa emergenza.

Ecco le principali:

Attento, invece, alle numerose fake news che girano sul web: se non provengono da fonti ufficiali, ignorale e non condividerle, per non rischiare di contribuire alla diffusione di informazioni sbagliate e potenzialmente rischiose sull’emergenza.

Coronavirus: le 12 fake news più frequenti

1) I farmaci antivirali prevengono l’infezione da nuovo coronavirus

Falso: non ci sono evidenze che lo dimostrino.

2) La Tachipirina cura l’infezione da nuovo coronavirus

Falso: la Tachipirina svolge un’azione antipiretica, quindi è molto utile in caso di febbre alta, ma non cura l’infezione da nuovo coronavirus.

3) Mangiare aglio può aiutare a prevenire l’infezione da nuovo coronavirus

Falso: l’aglio ha proprietà antimicrobiche ma non ci sono evidenze di azione preventiva nei confronti del nuovo coronavirus.

4) Bere tanta acqua lava il virus dalla vie aeree e lo spinge nello stomaco dove viene distrutto dall’acido

Falso: l’acqua non lava via il virus e non serve per prevenire il contagio.

5) La vitamina C svolge un’azione protettiva nei confronti del nuovo coronavirus

Falso: non ci sono evidenze scientifiche che provino un’azione della vitamina C sul virus.

6) Mangiare tante proteine aumenta l’efficacia del sistema immunitario

Falso: non ci sono evidenze che superare la normale dose giornaliera di proteine raccomandata (0,8 g/kg di peso corporeo) rinforzi il sistema immunitario.

Coronavirus bufale da sfatare

7) Gli antibiotici prevengono l’infezione da nuovo coronavirus

Falso: gli antibiotici non hanno effetto sui virus, quindi neanche sul coronavirus.

8) Il virus Sars-CoV-2 vola nell’aria fino a 5 metri

Falso: non esistono evidenze scientifiche che lo dimostrino.

9) Bere acqua o bevande calde uccide il virus

Falso: il virus è in grado di resistere e di replicarsi alla temperatura corporea. che è di circa 37°.

10) Il nuovo coronavirus può essere trasmesso attraverso le punture di zanzara

Falso: il nuovo coronavirus si diffonde principalmente attraverso le goccioline generate quando una persona infetta tossisce o starnutisce, o attraverso goccioline di saliva o secrezioni dal naso.

11) Il risciacquo regolare del naso con soluzione salina può aiutare a prevenire l’infezione

Falso: non ci sono evidenze in questo senso.

12) Una lampada a raggi ultravioletti può uccidere il nuovo coronavirus

Falso: le lampade UV non devono essere utilizzate per sterilizzare le mani o altre aree della pelle perché le radiazioni UV possono causare irritazione.

Fonte: Ministero della Salute.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Pinterest!

Coronavirus fake news

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Tiziana Landi

Tiziana Landi

Laureata in Scienze della Comunicazione, sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. Sono esperta di cucina light e alimentazione sana e all'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario