Home Fitness Sport dalla A alla Z Rebounding: l’attività perfetta per bruciare grassi e divertirti!

Rebounding: l’attività perfetta per bruciare grassi e divertirti!

CONDIVIDI
rebounding: attività divertente per bruciare grassi

Rebounding o trampolino: un modo divertente per bruciare le calorie!  Sembra un gioco: si saltella su un tappeto elastico, su e giù, senza fermarsi a ritmo di musica!

Uno studio della NASA del 1979 descrive il trampolino come l’attrezzo più efficace concepito dall’uomo. Paragonato ad altri esercizi aerobici, il trampolino ha un basso impatto sul tuo corpo e può essere praticato in modo sicuro da chiunque: a tutte le età e qualunque sia il tuo livello di allenamento.

Non è un gioco ma uno sport vero e proprio, un’attività aerobica divertente ed efficace, che ti permette di ottimizzare i risultati riducendo i tempi di allenamento.

Rebounding: scopri i numerosi benefici

L’approccio del rebounding non è quello di considerare l’organismo come parti (muscoli, ossa, cuore) ma come un’entità unica, fatta da diversi elementi che interagiscono tra loro per garantire la massima efficienza di movimento.

In realtà si rimbalza, non si salta, in piedi o seduti. Atterrare sul tappetino consente di evitare l’impatto con il terreno e di sovraccaricare le caviglie, le ginocchia e la schiena. A differenza di attività come la corsa, il rebounding non comporta traumi a articolazioni, legamenti e muscoli.

L’allenamento perfeziona anche la coordinazione – rimbalzare vuol dire muovere in sintonia gambe, braccia, testa, schiena e busto. Stimola la respirazione ossigenando meglio i tessuti e coinvolge ogni singola cellula del corpo.

Infine è indicato a chi soffre di insufficienza venosa e di vene varicose e irrobustisce anche i muscoli del pavimento pelvico.

Clicca qui e scopri gli esercizi di Kegel per rinforzare il perineo.

rebounding

 

Esistono il rebounding aerobico, eseguito a piedi alternati, ottimo dal punto di vista cardiaco, e il rebounding da seduti (con rimbalzi sui glutei), eccezionale per rinforzare la parte centrale del corpo (addominali, lombari ed erettori spinali).

rebounding per bruciare calorie

Trampolino elastico: il parere di Giovanna Lecis

il trampolino elastico evita l’impatto con il terreno e quindi i classici microtraumi causati dalla corsa su strada. Quando si rimbalza, ogni apparato subisce una stimolazione e si rafforza e, a differenza di quando cammini. Le cellule si trovano di fronte a una condizione sconosciuta, che le risveglia in maniera più efficace: questo consente proprio il miglioramento dell’attività e della vitalità cellulare. Sono tanti i benefici del rebounding: i maggiori riguardano soprattutto il sistema linfatico, oltre che l’equilibrio e la coordinazione dei movimenti del corpo. Al contrario della corsa, che stressa le articolazioni come caviglie, ginocchia e anche, saltellare su un tappeto elastico non è pericoloso per le articolazioni se non sono infiammate (leggi il paragrafo sulle controindicazioni). Saltellare è un esercizio aerobico ad impatto zero che migliora la circolazione del sangue e aumenta le capacità di cuore e polmoni.

I rimbalzi che fanno lavorare la tua cintura addominale

Sul mini trampolino,  lavorano  tutti i muscoli del corpo, ma soprattutto la tua cintura addominale, ovvero:

  • Obliqui
  • Grandi obliqui
  • Trasverso
  • Perineo
  • Muscoli spinali

Tutti i muscoli e tessuti partecipano al mantenimento della postura quando salti sul trampolino, compresi tendini e legamenti. D’altronde, il mini trampolino è utilizzato dai fisioterapisti nel lavoro di recupero da un infortunio.

rebounding: allenamento da fare in casa con il mini trampolino

Rebounding: allenamento da fare a casa

Comincia con quello che viene chiamato “il rimbalzo della salute” mantenendo i  piedi a contatto con la stuoia mentre il corpo si muove su e giù. Questo esercizio è già sufficiente per assicurarti tutti i benefici del saltellare, mentre delicatamente rinforzi l’intero corpo: è l’esercizio fondamentale per stimolare la circolazione e il sistema linfatico.

Inizia con 3/5 minuti di lavoro ed aumenta il tempo mentre l’allenamento migliora. Puoi aggiungere dei piccoli movimenti di apertura e chiusura delle gambe, continuando sempre ad ammortizzare scaricando il peso sulle gambe semi piegate: fai 2 minuti di lavoro. Aggiungi degli scambi delle gambe (alternando la destra avanti e poi la sinistra) per altri 2 minuti. Infine aggiungi dei piccoli twist per altri 2 minuti. Metti i tre esercizi insieme e combinali per altri 5 minuti: in questo modo avrai fatto la fase cardiovascolare.

Man mano che ti sentirai più allenata, puoi arrivare a 30 minuti di allenamento. Gli esercizi con il trampolino elastico ti aiutano a bruciare grassi e calorie. Puoi  usare il trampolino ogni volta che hai pochi minuti durante il giorno. Inoltre è divertente e stimola le endorfine.

Esistono diversi modelli di trampolino sul mercato. Ecco alcuni esempi:

  • Trampolino con maniglia. Prezzo: 95,97 euro. Vai su Amazon.it.
  • Trampolino professionale. Sopporta fino a 130 chili. Prezzo: 199 euro. Vai su Amazon.it.
  • Mini trampolino indoor pieghevole. Peso massimo: 100 chili. Prezzo: 36,99 euro. Vai su Amazon.it.

Trampolino elastico: controindicazioni

Su persone sane non ci sono grosse controindicazioni ma come per tutte le attività fisiche, il consiglio è di sottoporti a una completa visita medico-sportiva prima di iniziare una costante attività fisica per evitare di incorrere in potenziali rischi per la salute.

Se invece hai problemi articolari o problemi alla schiena, l’allenamento con il trampolino è sconsigliato perché il rimbalzo continuo può provocare stress su un’articolazione malconcia, a causa delle continue vibrazioni.

L’allenamento scaccia pigrizia di Jill Cooper

Melarossa ha scelto per te un allenamento base con il mini trampolino per iniziare bene con questa attività!

 

 

Commenti
CONDIVIDI
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.