Home Fitness Workout Come rassodare il seno: il circuito per un seno tonico

Come rassodare il seno: il circuito per un seno tonico

CONDIVIDI
Rassodare il seno: circuito per avere un seno sodo

Rassodare il seno è possibile con i consigli di Melarossa e gli esercizi fitness: il tuo seno merita il meglio per ritrovare la sua compattezza e noi ti aiutiamo a restituirgli tono ed elasticità.  Come spiega Giovanna Lecis, esperta fitness di Melarossa, ”tonificare il seno è un tasto dolente in quanto non è un muscolo, è formato essenzialmente da grasso ma  è sostenuto dai muscoli pettorali che  puoi invece tonificare migliorando nel complesso anche il seno stesso. Allenando  i muscoli pettorali infatti si fa in  modo che questi sostengano dolcemente il seno, migliorando l’elasticità e la tonicità della pelle e dei tessuti”.

Prenderti cura del tuo seno è molto importante: piccolo o grande che sia, è una parte del corpo fondamentale per te che sei una donna. La società ti chiede di avere un seno alto, sodo, prosperoso e il 22% delle italiane sarebbe disposta a ritoccare il proprio décolleté pur di rispondere a questi canoni. Ma per tonificare questa parte del corpo, simbolo della tua femminilità, non serve per forza la chirurgia, bastano gli esercizi giusti.

I consigli prima di iniziare il circuito

Stai attenta alla scelta del reggiseno, qualunque sia la tua taglia. Anche un seno piccolo può cedere, quindi hai comunque bisogno di un buon sostegno.

Un seno alto e tonico si conquista anche di notte, quindi approfittane, visto che passi almeno un terzo della tua vita a dormire. Quando sei a letto, alcune posizioni possono maltrattare il tuo seno: sappi ad esempio che dormire di lato non fa bene alla salute e alla bellezza del tuo décolleté, molto meglio dormire sulla schiena, ma se quella sdraiata su un fianco è proprio la tua posizione preferita usa “la tecnica del cuscino”, cioè piazza il cuscino di fronte a te contro il tuo seno.

L’importanza della postura

A casa, al lavoro, in macchina… tieniti dritta! La postura è fondamentale affinché il seno sembri più alto: stare con le spalle curve non ti aiuta a mettere in risalto il tuo seno e a lungo andare favorisce il cedimento dei tessuti.  Esegui tutti i giorni i nostri esercizi di pilates per allungarti e correggere la tua postura. Che tu sia in piedi o seduta, evita sempre di curvare le spalle perché non solo fa male alla schiena ma non fa bene neanche al tuo seno, quindi, quando cammini, guarda davanti a te e porta le spalle indietro!

Coccola il tuo seno

“La pelle del seno – spiega la dottoressa Pizzetti, dermatologa  – è sottile e delicata, perché soggetta alla gravità, al peso e alle variazioni volumetriche (ciclo, gravidanze, ecc..) quindi le fibre elastiche del derma e la cute sono già molto sollecitate”. Quindi sì a massaggi, doccia fredda e calda che fanno bene alla pelle ma anche alla circolazione del sangue perché alternare la temperatura dell’acqua è ideale per rassodare il tuo seno mentre massaggiarlo  è una strategia efficace per tonificarlo e migliorare la circolazione visto che il seno è compresso dal reggiseno durante tutto il giorno.

Rassodare il seno: il circuito per un seno perfetto

Ti suggeriamo una serie di esercizi che ti aiuteranno a rinforzare i muscoli pettorali e ad avere un seno alto e tonico. Prima di iniziare , dedica almeno 5 minuti al riscaldamento per evitare di farti male. Per ogni esercizio, le ripetizioni sono 12 e il circuito deve essere ripetuto 3 volte.

Se non hai i pesetti ( costo medio di 11 euro) , puoi utilizzare delle bottiglie di acqua da 0,5 litro. Se non possiedi una palla fitness, gli esercizi proposti possono essere fatti a terra. Ricordati sempre di mantenere la pancia in dentro, le spalle indietro e il sorriso smagliante durante gli esercizi! Questo circuito può essere abbinato allo sport che pratichi, l’importante è realizzarlo almeno 3 volte alla settimana per ottenere dei risultati!

1Rassodare il seno: sequenza per i pettorali

Impugna un pesetto in ogni mano e siediti sulla palla fitness. Spostandoti con le gambe, scivola in avanti fino a ritrovarti in appoggio sulle spalle. Apri leggermente le gambe per mantenere l’equilibrio e piega le ginocchia a 90 gradi stando attenta che fianchi e ginocchia siano allineati. In questa posizione, apri le braccia lateralmente piegando i gomiti a 90 gradi con i palmi delle mani rivolti verso l’esterno ( Illustrazione 1).  Porta le braccia  aperte e tese in alto (illustrazione 2). Poi, mantenendo le braccia tese, chiudi le braccia fino a far toccare i pesetti e ruota i polsi verso l’interno (illustrazione 3). Apri leggermente le braccia ruotando di nuovo i polsi (illustrazione 4).

Ripetizioni: 12

2Rassodare il seno con i pesetti

Partenza in piedi, braccia lungo il corpo con i pesetti in ambedue le mani, i polsi rivolti verso l’esterno. Gambe aperte alla larghezza del bacino e spalle aperte e distese, pancia in dentro e gambe leggermente piegate. Inspira ed espirando, alza le braccia lateralmente piegando leggermente i gomiti. Continua il movimento portando le braccia in alto e torna nella posizione iniziale.

Ripetizioni: 12

3Rassodare il seno: plank con spostamenti laterali

Mettiti in ginocchio con i gomiti a terra, porta indietro le gambe tese appoggiando i piedi sugli alluci e solleva il bacino facendo attenzione a mantenere la schiena dritta e parallela al pavimento. Porta la pancia in dentro e contrai i glutei. Fai uno spostamento laterale, alzando la mano sinistra e poi il piede sinistro. Esegui 2 spostamenti laterali a sinistra e torna al centro eseguendo 2 spostamenti laterali con la gamba e il braccio destro.

Ripetizioni: 12

4Rassodare il seno: triceps dip chair

Partenza in piedi con le spalle alla sedia e i palmi delle mani sul bordo, gambe tese, i talloni ben appoggiati a terra. Abbassa le spalle sostenendo il peso del corpo, piega le braccia portando i glutei verso il basso e ritorna alla posizione di partenza.

Ripetizioni: 12

5Rassodare il seno: l’esercizio del pull over

Seduta sulla palla fitness con un solo pesetto tra le mani, spostati con le gambe scivolando in avanti fino ad appoggiare sulla palla la parte alta della schiena, piega la gambe a 90 gradi mantenendo un’apertura alla larghezza del bacino per non avere problemi di equilibrio, fianchi e ginocchia ben allineati. Inspira e, espirando, porta le braccia piegate nel prolungamento del corpo. Inspirando riporta le braccia tese in alto.

Ripetizioni: 12

Commenti