Annuncio pubblicitario

6 consigli di chi segue la dieta Melarossa per non farsi abbattere

Iniziare a seguire una dieta richiede buona volontà e un atteggiamento positivo nei riguardi dell’alimentazione e un’apertura mentale verso il cambiamento. Decidere di iniziare un percorso di sana alimentazione, infatti, è un impegno che si prende innanzitutto con se stessi ed è necessario essere concentrati, determinati e sicuri della scelta che si è deciso di perseguire.

Annuncio pubblicitario

Per questo motivo, per mantenere alta la motivazione, come valido supporto al tuo percorso di dimagrimento c’è il gruppo Melarossa. Ogni giorno, trovi: consigli, ricette, supporto per seguire il percorso di dieta con positività ed entusiasmo.

Scarica l’app:
App Melarossa per Android
App Melarossa per iOS

Il messaggio di Giorgia

Proprio qualche giorno fa, sul gruppo di Melarossa, Giorgia, una ragazza iscritta alla dieta e al gruppo, ha pensato di lasciare la sua testimonianza per motivare e sostenere tutte le persone che iniziano il percorso di dieta insieme a Melarossa.

Il suo messaggio, semplice, diretto, ma molto efficace ha riscosso grande successo tra le iscritte e Giorgia è stata letteralmente inondata di affetto e di ringraziamenti.

Giorgia ci ha raccontato che il suo post è nato come risposta ad un altro messaggio, in cui una ragazza cercava sostegno dopo aver ricevuto critiche e giudizi rispetto al suo percorso di dieta.

Annuncio pubblicitario

I giudizi degli altri possono frenare o abbattere chi sta iniziando un percorso alimentare, bisogna imparare a non ascoltarli e a perseguire il proprio obiettivo senza farsi distrarre.

I consigli per seguire la dieta Melarossa

Quelle che ho scritto, dopo un mese di Melarossa, sono frasi che avrei voluto sentirmi dire per poter continuare e andare avanti! 

Giorgia ha elencato dei consigli semplici che avrebbe voluto ricevere anche lei, all’inizio del percorso di dieta. Abbiamo pensato di trarre spunto dai suoi consigli e di elencare qui 6 consigli “saggi”, come li ha soprannominati Giorgia, per seguire la dieta Melarossa con fiducia e senza perdere la motivazione durante il percorso e soprattutto senza farsi influenzare dal giudizio degli altri.

1 – Non farti abbattere dagli altri 

Segui il nuovo percorso alimentare con determinazione, senza farti abbattere dai giudizi o da critiche inutili o commenti espressi con poco tatto. 

All’inizio del percorso questi giudizi possono frenare, soprattutto le persone più sensibili.

2 – Non demoralizzarti se il peso resta stabile

Anche se il peso dovesse rimanere fermo per un po’, non perdere la motivazione. Il peso è un parametro relativo, ci sono anche i centimetri da considerare. All’inizio, forse, non avrai uno stile di vita molto attivo, ma i centimetri su pancia, glutei e cosce, potrebbero diminuire lo stesso.

3 – Non farti condizionare dal check settimanale 

Ogni settimana il check del peso ti informa dell’andamento della dieta. A volte, come suggerisce Giorgia nel suo post,

Annuncio pubblicitario

“hai perso otto etti e il sistema che è tarato per la perdita di un kg a settimana, restituirà la dicitura “per Melarossa non hai perso abbastanza peso”.

Ma non preoccuparti, perchè 8 etti, in una settimana non sono affatto pochi.  E’ giusto perdere anche solo mezzo chilo oppure perdere pochi etti o rimanere stabile.
Quindi non ti fare abbattere da ciò che viene scritto dopo il check, non dargli troppo peso!
Giorgia, infatti, nel suo post spiega che quella dicitura che indicava apparentemente un fallimento nel percorso settimanale della dieta, in passato l’aveva scoraggiata, portandola addirittura a interrompere il percorso.

4 – Non dire che sei a dieta

Non usare la parola dieta. Perché la dieta, così come la conosciamo nel nostro immaginario, ci rimanda ad un’alimentazione restrittiva. 

Le persone pensano subito che chi segue una dieta debba mangiare, scondito, scialbo e senza gusto. Niente di più sbagliato!

Inoltre, continua Giorgia, le persone, appena sanno che sei a dieta, sono subito pronte a criticare qualsiasi cosa tu abbia nel piatto. A fare commenti inappropriati o battute inutili.

Invece, abituati a pensare e dire: “finalmente mi voglio bene!  Finalmente sto bene! Adesso mangio in modo semplice,  corretto e completo. Mangio sano. Mangio bene. Ho imparato a mangiare e questo mi fa stare bene”. Stop.

Alla domanda: “sei a dieta?” Io rispondo “No. Ho semplicemente imparato a mangiare bene!”

5 – Non pensare alla fine del percorso

Non concentrarti troppo sulla data in cui il percorso dovrebbe terminare. Il pensiero di dover attendere tanti mesi può essere controproducente. Meglio ragionare per piccoli obiettivi di 3, o 5 kg (al massimo 10 kg). Avere obiettivi più limitati nel tempo ti aiuta dal punto di vista psicologico, soprattutto, se si hanno tanti chili da perdere e il percorso si preannuncia lungo.

Annuncio pubblicitario

6 – Scrivi un diario alimentare

Questo ultimo consiglio di Giorgia, lo abbiamo proposto anche noi, varie volte.

Il diario alimentare è uno strumento utilissimo. Giorgia consiglia di segnare il peso, le ricette, le misure e le sostituzioni. O più semplicemente, puoi segnare tutto quello che hai mangiato e così otterrai un compagno di viaggio fedele che ti aiuterà anche a non sgarrare!

Giorgia, nei giorni seguenti alla pubblicazione del suo post, ha ricevuto molti commenti e apprezzamenti da parte di altre persone che seguono la dieta o che stanno pensando di iniziare questo percorso e ha pensato di ringraziare con questo post:

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Pinterest.

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Maura Pistello

Maura Pistello

Content editor e blogger di lifestyle e cucina, scrivo per il canale di ricette e bellezza. Sono specializzata nell'ideazione e redazione di ricette light a basso contenuto di grassi e zuccheri. Inoltre sono esperta di beauty, cura del corpo con particolare attenzione alla cosmesi biologica.

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario