Integratori di collagene, funzionano davvero? Arriva il parere dei medici

Gli integratori a base di collagene sono il prodotto “must have” dell’ultima stagione. Si trovano in polvere o in capsule e vengono assunti nella convinzione che possano aumentare la produzione di questa proteina nella pelle. E rendere, così, più giovani.

Ma è vero? Secondo la Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo) la risposta non è né sì, né no. Sul sito anti fake news “Dottore, ma è vero che…?” i medici hanno infatti dichiarato che non esistono oggi abbastanza studi per determinarne l’efficacia.

Cos’è il collagene?

Il collagene è la principale proteina presente nella pelle. Rappresenta circa un terzo delle proteine totali nell’uomo. Con l’avanzare dell’età, il corpo ne produce sempre meno e la pelle diventa meno elastica. Ed è qui che compaiono le tanto odiate rughe.

Cosa contengono i prodotti in commercio?

Per ovviare a questi inestetismi, molte persone ricorrono agli integratori. Ma, dicono i medici, non sarebbe la soluzione giusta. Questi prodotti sono a base di collagene idrolizzato, che si ottiene a partire dagli scarti della macellazione animale.

Ossa, teste, lische, cartilagini, vengono prima bollite per estrarre il collagene, in forma di gelatina mista ad acqua. Poi vi si aggiungono alcuni enzimi, che sciolgono i legami di questa gelatina. Una volta filtrato, disidratato e sterilizzato, il collagene idrolizzato assume la forma in polvere, più facilmente assimilabile e digeribile.

Una “normale” proteina

La dimostrazione della loro inefficacia, dicono ancora gli esperti, starebbe nella natura di semplice proteina. Il collagene è infatti uguale a tutte le altre proteine presenti nei cibi che ne sono ricchi.

Il nostro intestino non distingue se le proteine che gli arrivano provengono da una fetta di carne, da un piatto di legumi o da un integratore di collagene. L’organismo, quindi, utilizza le proteine dove ce n’è bisogno e la loro destinazione non cambia a seconda della fonte. Perché allora le proteine assunte con gli integratori di collagene dovrebbero essere utilizzate proprio sulla pelle del viso?

A parer loro, quindi, è difficile che una pillola possa fare la differenza.

Anche per gli integratori di collagene varrebbero le stesse regole dei normali integratori alimentari: sono utili solo se sono presenti carenze specifiche, ma non hanno la capacità di potenziare la nostra salute.

Prima di essere sicuri che valga la pena assumere integratori di collagene, concludono quindi, occorre aspettare che vengano fatti ulteriori studi, più ampi e legati agli effetti a lungo termine.

Se intanto si vuole rallentare il processo di invecchiamento della pelle, si possono evitare alcuni rischi ambientali come l’esposizione al sole, il fumo di sigaretta e l’inquinamento.

Fonte: Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo)

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Related Posts