CONDIVIDI

La panna cotta ai lamponi è un dessert perfetto per le serate estive. Una ricetta semplice da realizzare, che puoi preparare in anticipo e portare in tavola solo al momento di servire. Un dolce light, perché prevede l’uso dello yogurt al posto della panna.

La panna cotta è uno dei dolci più famosi al mondo: ha origini piemontesi e ricorda molto sia il budino che il biancomangiare. Non contiene uova ed è particolarmente leggera se fatta, come nella ricetta, con una base di yogurt.

Il bello della panna cotta ai lamponi è che puoi presentarla sempre in modo diverso: basta cambiare l’abbinamento con la frutta e la salsa. Grazie alla base neutra fornita dallo yogurt, diventa molto versatile.

Se vuoi un’idea per rendere ancora più chic la tua panna cotta, realizzala direttamente nei bicchieri di vetro e servila così ai tuoi ospiti. In questo modo, oltre a dargli un tocco di eleganza, potrai anche tenere sotto controllo le quantità.

Panna cotta ai lamponi: le proprietà nutrizionali

Lo yogurt bianco è particolarmente adatto a te, se non ami i sapori dolci, perché ha un gusto aspro che sommato a quello dei lamponi rende la panna cotta ancora più frizzante e acidula. Con 64 calorie ogni 100 grammi (36 per quello magro) lo yogurt è un alimento che fa bene al tuo corpo, per diversi motivi:

  • i fermenti lattici che contiene ti aiutano a mantenere in salute l’intestino, favorendo il normale transito. Sono utili a combattere la stitichezza e le infiammazioni, ma anche i disturbi del sistema immunitario. Sono un toccasana nei casi di cistite e candida.
  • è ricco di vitamine, in particolare la vitamina A, e quelle del gruppo B (B1, B2, B3, B6, B12) ma anche le vitamine C, J e PP. La vitamina A è particolarmente utile per il funzionamento del sistema immunitario e del sistema nervoso, oltre a proteggere la salute dei tuoi occhi.
  • contiene sali minerali come calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio. Se soffri di pressione alta, scegli lo yogurt greco, che rispetto a quello classico, ha il 40% di sodio in meno.
  • fa parte a tutti gli effetti dei latticini, poiché deriva dalla fermentazione del latte, ma è decisamente più digeribile e più salutare, inoltre contiene pochissimo lattosio.

Anche i lamponi hanno diverse proprietà benefiche. Sono anti infiammatori, contengono diversi antiossidanti, e sono alleati perfetti per chi è a dieta. Questo perché contengono sia fibre che manganese. Le fibre, infatti, ti aiutano a saziarti perché rallentano il processo digestivo. Il manganese accellera invece il metabolismo, in modo da farti bruciare i grassi il più velocemente possibile.

Se vuoi rendere la panna cotta ai lamponi ancora più leggera, puoi sostituire lo yogurt intero e il latte intero con yogurt e latte parzialmente scremati.

Scopri come preparare la panna cotta ai lamponi

Print Recipe
Panna cotta ai lamponi
panna cotta ai lamponi, un dolce light
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Piatto Dolci light
Porzioni
Calorie a Persona
393
Calorie Totali
1570
Ingredienti
Piatto Dolci light
Porzioni
Calorie a Persona
393
Calorie Totali
1570
Ingredienti
panna cotta ai lamponi, un dolce light
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Metti in ammollo in acqua la colla di pesce. Raccogli in una casseruola il latte, lo zucchero, una scorzetta di limone e porta quasi a bollore. Togli dal fuoco prima di far bollire, unisci la colla di pesce ben strizzata e mescola fin quando non si sarà perfettamente sciolta.
  2. Monta con le fruste elettriche lo yogurt e aggiungilo al composto. Filtra il tutto con un colino.
  3. Versa il composto di panna e yogurt nei bicchierini da 125 ml circa (sono perfetti i vasetti di vetro dello yogurt). Riempili per 3/4 e metti in frigo per almeno 3 ore.
  4. Raccogli in una piccola casseruola i lamponi con lo zucchero e le foglie di menta, lasciandone qualcuna da parte per la decorazione. Cuoci a fuoco vivace per una decina di minuti. Frulla con il mixer e lascia raffreddare.
  5. Distribuisci la salsa di lamponi nei bicchierini, sopra la panna cotta. Rimettili in frigo per altre 3 ore.
  6. Tira fuori dal frigo i bicchierini, decorali con una fogliolina di menta e servi.
Commenti
CONDIVIDI
Sono laureata in Event Management allo IED, per Melarossa mi occupo di coordinare la parte di produzione, gestisco l'area video e dedico la maggior parte del mio tempo al montaggio e alla realizzazione di materiale grafico per il sito.