Mangiare tardi la sera: ecco cosa può succedere

Mangiare tardi la sera può essere più pericoloso di quanto pensi. Il rischio non è solo quello di accumulare dei chili in eccesso, ma quello, ben più serio, di sviluppare con più facilità malattie cardiovascolari o diabete. L’abitudine a consumare pasti in orari tardi la sera, influenza infatti negativamente il metabolismo e influisce anche sul dosaggio dei livelli di insulina e colesterolo.

Se sei abituato a mangiare tardi la sera, purtroppo abbiamo cattive notizie per te. Una recente ricerca condotta dalla Scuola di Medicina della University of Pennsylvania e presentata a giugno 2017, ha studiato gli effetti negativi del mangiare notturno sul tuo organismo.

Mangiare tardi la sera: le scoperte della University of Pennsylvania

Nell’ambito dello studio a nove adulti con un peso nella norma è stato chiesto di seguire per otto settimane un regime che prevedeva tre pasti e due spuntini, a partire dalle 8 fino alle 19. Il regime previsto per l’altro gruppo di adulti prevedeva invece tre pasti e due spuntini a partire da mezzogiorno  fino alle 23. Tra uno e l’altro sono state previste due settimane di stop.

I ricercatori hanno potuto evidenziare che i partecipanti che hanno seguito il regime con gli orari posticipati (da mezzogiorno alle 23) sono aumentati di peso. Inoltre, hanno riscontrato anche una modalità diversa di assimilazione degli alimenti. Mangiare tardi porta a metabolizzare meno i grassi e i carboidrati con la conseguenza di “stoccarli” nell’organismo.

Come se non bastasse anche i livelli di insulina, glucosio, colesterolo e trigliceridi nel sangue si sono rivelati più alti durante il periodo di regime alimentare posticipato.

Più sazi quando si comincia a mangiare presto

La naturale variazione ormonale che avviene nell’arco delle 24 ore ha degli effetti diversi su ognuno di noi a seconda se si mangia presto o tardi.

I ricercatori hanno scoperto che la grelina – l’ormone che stimola l’appetito – e la leptina – l’ormone che fornisce il senso di sazietà – vengono prodotti meglio quando si comincia a mangiare presto la mattina.

In particolare, la leptina nel caso del regime alimentare anticipato, raggiunge il suo massimo valore più tardi, aiutando così a non sentire appetito in tarda serata e scoraggiando anche la voglia di ricorrere a spuntini notturni.

Mangiare bene e all’ora giusta

Quindi è importantissimo scegliere con attenzione cosa mangiare e cercare di seguire sempre un’alimentazione sana ed equilibrata. Ma è altrettanto fondamentale capire che, per il nostro benessere, è importante mangiare in determinati momenti della giornata e in determinati orari.

Le variazioni nello stile alimentare non sono mai facili. I risultati di questo studio ci dicono però che mangiare di più nella prima parte della giornata può essere utile per prevenire malattie e aumento di peso.

Sarebbe quindi preferibile consumare la colazione abbastanza presto la mattina – mai saltarla! – e anticipare di conseguenza tutti gli altri pasti della giornata, magari consumando l’ultimo pasto non più tardi delle 19.00.

Se la tua vita non si adatta a questo tipo di orari non abbatterti. Puoi comunque cercare di assumere meno calorie  dopo quest’orario, oppure cenare presto il più spesso possibile, quando i tuoi impegni te lo permettono. Così riuscirai ad evitare comunque i possibili danni provocati dal mangiare tardi la sera.

Commenti
Flavia Rodriguez

Flavia Rodriguez

Giornalista dal 1995, sono Life Coach Umanista e lavoro con persone che vogliono allenarsi per raggiungere obiettivi in linea con la loro natura. Per la redazione di Melarossa, scrivo articoli e approfondimenti curando in particolare le sezioni dieta, nutrizione e psicologia.

Related Posts