CONDIVIDI

La carne, come sai, è una fonte di proteine ad alto valore biologico, quindi di qualità superiore e decisamente non paragonabili alle proteine di origine vegetali. Nella carne, infatti, sono contenuti aminoacidi necessari e utilizzabili dall’organismo per soddisfare i processi metabolici. La carne è inoltre ricca di sali minerali e vitamine. Abbondano quelle del gruppo B, in particolare la B12, indispensabile per la formazione dei globuli rossi e per il funzionamento del sistema nervoso.

Non puoi dimenticare l’ottima concentrazione di sali minerali: tra i più preziosi per l’organismo trovi il ferro, il selenio e lo zinco. Scopri quanta carne mangiare a settimana! Clicca qui.

Alcuni tipi di carni però risultano duri da mangiare, soprattutto se ami la carne ben cotta. Come renderla più tenera, facile da masticare e succosa?

Come rendere tenera la carne?

Spesso le carni necessitano di essere battute prima della cottura, perché questo procedimento serve ad allargare le fibre muscolari in modo da ottenere una carne più tenera. Puoi praticare questa tecnica per le cotolette, prima di preparare deliziosi involtini,  per gli arrosti, o per grigliare le tue carni ( come ad esempio bistecca, filetto di pollo o di maiale, ecc..).

La cottura alla griglia oltre ad essere salutare, è uno dei metodi di cottura più gustosi per cucinare la carne, perché regala alla carne quel leggero aroma affumicato, tenerezza e succosità. Inoltre, con questa tecnica puoi permetterti anche alcune carni un po’ più ricche di grassi, perché l’alta temperatura permette di far defluire il grasso in eccesso dalla carne, rendendola più leggera. Questo tipo di cottura, rende inutile l’aggiunta di grassi e sali e aiuta a mantenere un basso apporto calorico.

E’ un’operazione molto semplice. Mettiti subito al lavoro!

Come rendere tenera la carne: quello che ti occorre

  • Tagliere
  • Batticarne
  • Fetta di carne a tua scelta

come battere la carne con batticarne

Procedimento

  • Adagia la tua fettina sul tagliere, solleva il batticarne e con mosse veloci colpisci la fettina (è importante che il movimento del batticarne vada dall’interno all’esterno).
  • Procedi in questo modo assicurandoti che la battitura della tua fettina sia completa
  • La fetta di carne apparirà molto più sottile e al tatto più morbida.

come battere il pollo con la mano

In assenza del batticarne, puoi utilizzare la tua mano: il trucco sta nel colpire la fetta di carne con il carpo della mano assicurandoti che il movimento sia deciso ma che soprattutto vada verso l’esterno della fettina.

Altra astuzia se non hai il batticarne, fai marinare la tua carne per 1 ora in un piatto col succo di limone. La tua carne risulterà molto più morbida!

Commenti
CONDIVIDI
Sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. All'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.