Home Fitness Sport e Benessere Stand up paddle, lo sport per tutti!

Stand up paddle, lo sport per tutti!

CONDIVIDI
Stand up paddle

Sei stufo di oziare in spiaggia? Lo stand up paddle è lo sport dell’estate giusto per te, ovviamente se sai nuotare bene!

“Stand up paddle”, abbreviato con l’acronimo SUP,  significa “stare in piedi su un tavola”: è un’attività da praticare da soli o in compagnia e uno sport completo accessibile a tutti, con qualche accorgimento per provare sensazioni piacevoli da subito, abbronzarti e tonificarti divertendoti! In piedi sull’acqua, quest’estate non hai bisogno di una barca per goderti il mare! E, a differenza di una camminata o una pedalata, puoi praticarlo anche con 40 gradi all’ombra perchè è uno sport freschissimo!

A metà tra surf e canoa, lo stand up paddle tonifica, rilassa e ti aiuta a lavorare sul tuo equilibrio. Che tu sia al mare, in montagna o in campagna, ti basta avere uno specchio d’acqua a disposizione, un canale o un lago per praticare questo sport davvero adatto a tutti perché non ha controindicazioni.

Non c’è bisogno di essere un patito di sport estremi: lo stand up paddle si può praticare a qualsiasi età. Basta saper nuotare!
Se sei al mare, è un’attività che ti farà godere al massimo dei benefici del clima marino e del sole.

Come iniziare

Se non ci sono lezioni nella località che hai scelto per le tue vacanze, niente panico! Il SUP è uno sport che puoi benissimo iniziare a praticare da solo: divertendoti e facendo delle prove capirai che non è così difficile migliorare la tecnica. Basta avere una tavola larga e lunga (tra i 3,30 e 3,60 m): all’inizio potrai stare tranquillamente disteso sulla pancia, seduto o in ginocchio e quando ti sentirai pronto potrai esercitarti a stare in piedi. Ovviamente è fondamentale scegliere un giorno con poco vento, poca corrente e superficie dell’acqua immobile…come una tavola!

La tecnica di base: riuscire a metterti in piedi sulla tavola! Inizia mettendoti pancia in giù e poi in ginocchio, poi posa sulla tavola prima un piede, poi l’altro e infine sollevati dritto! Una volta che ti trovi in piedi, prendi la pagaia e vai…. E se cadi? Potrai recuperare facilmente la tavola da SUP grazie al filo che la lega alla tua caviglia…quindi solo divertimento e nessun rischio!

Si parte!

Sguardo verso l’orizzonte, piedi paralleli e gambe leggermente parallele per avere più equilibrio, tieni la schiena dritta. Una mano a metà della pagaia e l’altra mano in alto, rema 3 volte a destra e passa la pagaia dall’altra parte! Proverai una sensazione di piacere intenso e ti sentirai tutt’uno col mare! Attenzione però ad applicare una crema abbronzante waterproof per non rovinarti la giornata! Quando ti sentirai perfettamente sicuro, puoi organizzarti con un zaino in cui mettere una crema solare, una bottiglietta d’acqua e, perché no, un panino per trascorrere una giornata diversa!

I benefici della pratica regolare di SUP

  1. Fa lavorare il tuo equilibrio e migliora i tuoi riflessi
    2. Modella la tua silhouette
    3. Tonifica in profondità gambe, glutei, spalle, addominali
    4. Migliora il tuo umore
    5. Rilassa la mente e ti fa perdere la cognizione del tempo (condizione ideale in vacanza)
    6. Sviluppa l’autostima
    7. É un antidepressivo naturale che ti fa dormire meglio
    8. Migliora la resistenza e la capacità aerobica, praticato per almeno 45 minuti al giorno rinforza il sistema cardiaco
    9. Apre la mente e ti spinge ad esplorare
    10. Insegna il rispetto del mare
    11. Massaggia i piedi! Senti sotto i piedi la pressione dell’acqua per cui tutti i benefici sono moltiplicati!

Attenzione!

Il mare mediterraneo, quando non ci sono le onde, è perfetto per praticare il SUP e per fare lunghe escursioni, attenzione però le prime volte a non allontanarti dalla costa. E non dimenticare il salvagente!
Consiglio: fai 5 minuti di stretching prima di partire e idratati bene.
Il corpo si riscalda subito sulla tavola, quindi devi stare attento al rischio di congestione nel caso in cui dovessi cadere in acqua inavvertitamente! Non esitare a fare una pausa ogni 20 minuti e a rinfrescarti con l’acqua!

Dove trovare un corso di stand up paddle

Anche se è un’attività che puoi imparare da solo, esistono in Italia delle scuole di stand up paddle. Vai sul sito http://www.yumping.it/paddle-surf e troverai tutte le scuole di SUP dal lago di Garda all’Isola delle Femmine a Palermo.
Saprai subito se dove vai in vacanza ci sono delle scuole, potrai richiedere un preventivo ed eventualmente prenotare qualche lezione per dominare la tavola, diventare un vero esperto e, perché no, provare l’emozione del SUP in mezzo alle onde!

Il programma fitness da fare sulla tavola

Vuoi un programma per tonificarti quest’estate? Ecco una proposta originale e divertente di Melarossa con lo stand up paddle.
Come riscaldamento, rema per 40 minuti, godendoti il paesaggio.

Primo esercizio: gli squat, per glutei e gambe toniche

Prendi la pagaia, porta le braccia in alto piegando i gomiti e appoggiala sulle spalle. Piedi paralleli, alla larghezza del bacino, piega le gambe tenendo la schiena dritta e porta i glutei verso il basso come per sederti su una sedia immaginaria. Tieni la posizione per 20 secondi e raddrizzati. Porta la pagaia verso il cielo, braccia distese, e cerca di allungarti il più possibile, la pancia in dentro. Sempre con la pagaia, chinati lentamente verso il basso srotolando la colonna vertebrale, con le gambe leggermente flesse, fino ad appoggiare la pagaia sulla tavola.
Ripeti la sequenza per 3 volte.

Secondo esercizio: un vitino di vespa

Sempre in piedi sulla tavola, ginocchia leggermente flesse, apertura bacino, porta di nuovo la pagaia in alto e dietro le spalle. Piega i gomiti e appoggia la pagaia sulle spalle. Schiena dritta e pancia in dentro. Ruota le spalle senza muovere il bacino da destra a sinistra, tenendo sempre lo sguardo fisso verso l’orizzonte per non perdere l’equilibrio. Ripetizioni: 3 volte 30.

Terzo esercizio: il pedalò sulla tua tavola!

Mettiti disteso sulla schiena, i gomiti appoggiati sulla tavola. Solleva da terra le gambe senza far fuoriuscire la pancia, anzi tenendola in dentro. Esegui con le gambe il movimento della bicicletta, prima in senso orario e dopo in senso antiorario.
Ripetizioni: 3 volte 60 (orario) e 3 volte 60 (antiorario)

Quarto esercizio: rilassamento

Distenditi sulla schiena, chiudi gli occhi, senti il venticello e il sole che ti accarezzano e lasciati portare dalla corrente….. Non è bella la vita dopo avere fatto sport?

stand up paddle per divertirsi e tonificarsi

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteVirgin Bellini
Articolo successivoConsigli per trovare il tempo per fare sport
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.