Home Nutrizione Alimenti dalla A alla Z Le proprietà benefiche del kiwi

Le proprietà benefiche del kiwi

CONDIVIDI
le proprietà benefiche del kiwi

Il kiwi è vittima di un pregiudizio di genere, o quantomeno di un grave e reiterato caso di sottovalutazione.Nell'opinione di tutti, infatti, sono sempre e solo gli agrumi a essere i più alti e nobili portatori di vitamina C. Per carità, nulla di personale contro questi frutti per altro squisiti, ma il kiwi, quanto a vitamina C, non si limita a batterli: li stacca su per giù 85 mg a 50.

Basta un solo kiwi al giorno, per intenderci, per soddisfare il bisogno quotidiano di vitamina C (quello medio europeo è di 90 mg al giorno per gli uomini e 80 mg per le donne).

Se sei come san Tommaso e le parole non ti bastano, prova per credere: non c'è miglior antidoto all'influenza. Anche in questi mesi infingardi...che sono proprio quelli del kiwi!

Silenzio: parlano i numeri

Poiché davvero il kiwi, a raccontarlo, sembra quasi un miracolo posticcio, prima di sbizzarrirci nell'elencazione delle proprietà formidabili di questa palletta verde ricoperta da una buccia pelosa, facciamo parlare i numeri, che le bugie fanno fatica a dirle.

Sempre a uso e consumo degli scettici, ecco qua: in 100 g di prodotto edibile ne troviamo 84,6 di acqua, 9 di carboidrati, 2,2 di fibra. E per 44 kcal totali abbiamo a disposizione  400 mg di potassio, 0,5 mg di ferro e 85 (avete capito bene!!) mg di vitamina C.

Un kiwi al giorno... E via i malanni di torno

Con tutta la vitamina C che contiene, l'abbiamo detto, innanzitutto il kiwi ti aiuta a prevenire l'influenza rinforzando il sistema immunitario. Ma non è finita qui. C'è chi addirittura lo chiama frutto salva-cuore per il suo effetto benefico sulla funzionalità cardiaca.

Essendo infatti ricco di acidi grassi essenziali come gli Omega-3, aiuta il cuore, contribuendo a tenere bassi i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e regolarizzando la pressione arteriosa grazie a un alto contenuto di minerali come potassio e sodio, che servono a prevenire l'ipertensione.

Di ferro in sé non ne contiene un granché, ma la tanta vitamina C ne favorisce l'assorbimento, facendo essere così il kiwi anche un amico di chi è incline all'anemia.

Ancora - sulla lunghezza dell'elenco delle sue proprietà vi avevamo messo in guardia!- grazie alla clorofilla (che ne sia pieno ce lo dice chiaramente il colore verde) e ai carotenoidi di cui è ricco, vanta un forte potere antiossidante: molto utile nel contrastare gli odiosi effetti dei radicali liberi e nell'esercitare una certa influenza nella prevenzione dei tumori.

Infine, è un formidabile anti-crampi: con calcio, fosforo, magnesio, sodio e potassio è un autentico reintegratore minerale capace di rinforzare i muscoli e regolare l'equilibrio idrico. Per gli sportivi è una manna dal cielo!

Trucchi e scommesse

Sfidiamo anche le massaie più esperte e i casalinghi ossessivi compulsivi, certi che ne riusciremo a far meravigliare più di pochi: il kiwi rende la carne più tenera.

Proprio così, e c'è una spiegazione rigorosamente scientifica: a fare avvenire questa azione è l'actinidina, un enzima che svolge anche un'azione benefica sulla digestione. Se tagli due fette di kiwi e le disponi ai 2 lati della carne per 20 minuti, ne avrai la prova empirica. Per la sfida, invece,  ci vuole abbastanza coraggio: i kiwi si possono mangiare anche con la  buccia.

È vero che è ispida e pelosetta, ma perché non provarci? Non si tratta di una prova di forza fine a se stessa: la buccia del kiwi è ricchissima di fibre. Si consiglia agli arditi sperimentatori di tentare con il kiwi giallo, che ha meno peluria, e, in ogni caso, di lavare accuratamente il frutto.

Verde premaman

È il frutto verde per antonomasia e del suo colore il kiwi ha le più tipiche proprietà.

Il magnesio e l'acido folico sono le  due sostanze nutrienti che accomunano tutti gli ortaggi verdi e il nostro frutto non fa eccezione, rivelandosi particolarmente prezioso per le mamme che aspettano la cicogna. Il magnesio, che è parte della molecola della clorofilla, infatti, contribuisce al normale metabolismo energetico e alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento, al normale funzionamento del sistema nervoso e di quello muscolare.

Tutte funzioni che nella donna in gravidanza hanno bisogno di particolare supporto. L'acido folico o folato, invece, contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento e alla normale funzione del sistema immunitario ed è fondamentale per il corretto sviluppo dell'embrione durante i primi mesi della gravidanza.

Stitichezza addio

Ok, Ok, non sarà glamour. Tutt'altro che charmant parlare di certe cose. Ma se è vero che chi non ne soffre ha ogni ragione a evitare l'argomento come la peste, chi ci combatte non farà tanto lo schizzinoso: il problema stitichezza deve risolverlo. Ecco, allora, che ti riproponiamo la palletta verde dalla buccia pelosa. Sì, perché il kiwi, grazie alle sue molte fibre, è davvero un potente lassativo naturale.

Oltre a creare un senso di sazietà che è molto utile alla linea, le fibre del nostro frutto regolarizzano l'intestino e favoriscono il transito intestinale. Provino tutti i disperati e gli affranti a mangiare appena svegli, prima di fare colazione, 2 kiwi ogni mattina... ritroveranno il sorriso!

Acquolina... In faccia

Ancora una ciliegina sulla torta. Il potere antiossidante del kiwi funziona sulla pelle anche se la polpa la spalmiamo. Il nostro frutto è un antirughe naturale, che aiuta la pelle a restare giovane, soda, elastica e luminosa.

Prova queste maschere fai da te per un inverno con la pelle al top:

  • Se punti a un effetto anti-stanchezza, schiaccia 2 kiwi e aggiungi il succo di mezzo limone. Applica il composto sul viso evitando il contorno occhi, lascia in posa la maschera per 20 minuti e risciacqua abbondantemente con acqua tiepida.
  • Se, invece, è la luminosità che cerchi, schiaccia un kiwi con la forchetta e mischialo con 2 cucchiaini di yogurt bianco (in alternativa, se hai la pelle parecchio secca, utilizza 1 cucchiaio di olio d'oliva) e 1 cucchiaino di miele. Quindi, applica il composto sul viso e lascia agire per 10 minuti, prima di risciacquare con cura.

Fantasia al potere

Con un pizzico di fantasia puoi dare vigore e colore a moltissime ricette. Macedonie, torte a base di frutta, sorbetti, frullati, smoothies, succhi e conserve. Ma si sposa anche bene con i cereali, alcuni formaggi, le insalate e persino con la carne e il pesce. Insomma, c'è di che sbizzarrirsi.

Leggi tutte le proprietà benefiche del kiwi nella nostra tabella!

tabella proprietà benefiche del kiwi

 

Commenti