Fitness Sport e Benessere Infezioni in piscina, le regole da seguire per evitarle

Infezioni in piscina, le regole da seguire per evitarle

CONDIVIDI
infezioni in piscina, le regole da seguire

Se non puoi andare al mare, la soluzione alternativa alla calura estiva è sicuramente la piscina. Ma come fare a difendersi dalle infezioni? Ecco alcune regole fondamentali da seguire per evitare funghi, verruche e qualsiasi tipo di infezione da piscina.

Le infezioni da piscina più comuni

Chiunque penserebbe solo alle verruche, ma le infezioni che si possono prendere in piscina sono tante. Si possono suddividere in:

  • infezioni cutanee. Sono infezioni che si manifestano a livello epidermicoA causarle può essere il contatto con residui di pelle infetta da human papilloma virus (Hpv), che può dare origine a lesioni papulose della pelle (mollusco contagioso) e verruche plantari. Sono invece gli adenovirus a dare il via a infezioni come congiuntiviti e faringiti. Infine, nelle superfici laterali delle vasche si possono annidare diverse tipologie di funghi.
  • Infezioni gastro-intestinali. Sono causate solitamente dalla presenza in acqua di un parassita resistente al cloro, il cryptosporidium. L’ingestione dell’acqua infetta può provocare  diarrea, mal di stomaco e nausea. È consigliabile,  per quanto possibile, evitare di bagnare il viso mentre si è in piscina e toccarlo solo dopo essersi lavati con acqua calda e sapone.  
  • Otite del nuotatore. Un’infezione provocata dall’acqua  che ristagna nel canale uditivo e che lo rende più esposto ai batteri. Colpisce soprattutto i bambini e provoca dolori molto forti all’orecchio e, in alcuni casi, febbre.

infezioni in piscina, le regole da seguire

Prova il nostro programma di allenamento per principianti!

Infezioni in piscina: le regole igieniche fondamentali

Per evitare le più comuni infezioni da piscina, basta seguire alcune regole molto semplici ma fondamentali.

  • Non andare mai scalzi. È importantissimo, per chi frequenta le piscine, avere le proprie ciabatte e non camminare mai a piedi scalzi né sul perimetro della vasca né nelle aree intorno, per evitare di prendere funghi e micosi.
  • Seguire sempre le regole sulla doccia. Altra norma da rispettare è quella della doccia prima di entrare in acqua. Fai particolare attenzione a lavare i piedi e a passare, eventualmente, nella vaschetta apposita, che contiene liquido disinfettante. Allo stesso modo, non devi mai evitare la doccia anche dopo l’uscita dall’acqua: ricordati di asciugare bene piedi, gomiti, ginocchia e mani, che sono le parti più esposte alle infezioni.
  • Coprire bene le ferite aperte. Se hai qualche lesione cutanea, è importante coprirla bene, per evitare di prendere infezioni ma anche di diffonderle. In farmacia troverai dei cerotti creati appositamente, che resistono all’acqua e proteggono la parte lasciandola traspirare.
  • Usare sempre i tappi per le orecchie. Per evitare che l’acqua entri nel canale uditivo, dove potrebbe ristagnare esponendolo al rischio di otiti, è sempre meglio usare i tappi appositi. Se proprio non riesci ad usarli, ricordati di scrollare sempre bene le orecchie dopo l’uscita dall’acqua e asciugarle con un panno pulito.

Scopri su Amazon.it il set Cressi con tappi per orecchie e per naso a 10,18 euro, ideali per portare il tuo bambino in piscina!

infezioni in piscina, attenzione agli accessori

Torna in forma con il nostro programma di nuoto intermedio!

Come evitare le infezioni: attenzione agli accessori

Un veicolo di trasmissione dei batteri sono i teli che usi per asciugarti dopo la piscina. Asciugamani e teli non devono essere mai scambiati! Una volta tornata a casa, lavali in acqua calda a 60 gradi.

Scopri su Amazon.it il telo per piscina Cressi Fast Drying in microfibra a 6,49 euro e il tappetino poggiapiedi Fitfeet pieghevole a 12,90 euro.

Indossa sempre la cuffia: i capelli, infatti, oltre a intasare i filtri degli scarichi, sono un perfetto substrato di crescita di parassiti e batteri. Anche in questo caso usa la tua cuffia personale, senza scambiarla con nessuno. Negli spogliatoi e a bordo piscina usa sempre un tappetino personale per evitare il contatto con le superfici.

Guarda su Amazon.it un modello di cuffia in silicone al 100%, resistente ed elastica, ideale sia per gli adulti che per i bambini. The Friendly Swede Cuffie a 13,99 euro.

Se vai sott’acqua, utilizza degli occhialini o la maschera, perché gli occhi sono una parte molto sensibile del tuo corpo, soggetta spesso a irritazioni e infezioni. Così come per le orecchie, anche gli occhi devono essere sempre protetti.

Clicca qui e guarda su Amazon.it gli occhialini da nuoto anti-appannamento Vetokr a 11,99 euro!

Se hai un bambino piccolo che deve essere cambiato, fallo sempre negli spazi dedicati e mai vicino alla piscina. Naturalmente, se ha infezioni in corso, è sempre bene evitare di andare in piscina prima che l’infezione sia guarita.

infezioni in piscina, come evitarle

Prova il nostro programma di allenamento per combattere la cellulite con le mini-pinne!

Rimedi naturali per prevenire le infezioni da piscina

Ci sono alcuni rimedi naturali che puoi utilizzare per prevenire o tamponare un’infezione da piscina.

Le micosi come i funghi, ad esempio, restano spesso intrappolati tra le spore di maglie e teli. Per evitarlo, prima di lavare gli indumenti, immergili per qualche minuto in una soluzione con acqua calda, un cucchiaino di aceto di vino bianco e uno di bicarbonato.
In alternativa, puoi usare la
melaleuca alternifolia, una pianta australiana ricca di proprietà, dalla quale si estrae l’olio essenziale noto con il nome di Tea tree oil. Sciogli due o tre gocce di olio essenziale in un cucchiaio di olio di mandorle dolci e stendilo sul corpo, per rinforzare le difese naturali della pelle.
Se pensi di avere l’otite del nuotatore, appena esci dall’acqua sciacqua subito le orecchie con acqua potabile e asciugale bene. Se fai un secondo bagno, metti una cuffia pulita e ben asciutta. Una volta a casa, lava le cuffie con acqua calda e un cucchiaino di bicarbonato.
Per quanto riguarda le verruche, devi rafforzare il tuo sistema immunitario. Puoi farlo bevendo degli infusi di anice stellato: contiene anetolo, che è un antivirale naturale.

 

Commenti
CONDIVIDI