Home Dieta PsicoDritte Sono ingrassata e non so neanche perché: e ora che faccio?

Sono ingrassata e non so neanche perché: e ora che faccio?

CONDIVIDI
sono ingrassata, che cosa devo fare?

Stress sul lavoro, delusioni d’amore, sedentarietà: sono tanti i fattori che possono portarti a prendere peso senza neanche accorgertene. Un giorno provi ad indossare il tuo jeans preferito e non riesci a chiuderlo! Momento di panico: + 5, + 10 chili… e ora che fare?

Perché sono ingrassata e non mi sono accorta?

Tutte noi siamo bravissime a trovare un sacco di scuse per giustificare un aumento di peso. Le scuse sono ad esempio: col caldo, mi sento gonfia, faccio troppo sport, forse ho problema ormonale. Poi però arriva il verdetto finale,  sono ingrassata!  E’ successo in modo graduale: il tuo cervello si è abituato a quei piccoli cambiamenti e anche tuo marito sembra non aver notato nulla. Lo senti come un’ingiustizia perché non si può vivere costantemente concentrati sul proprio peso. Ti guardi allo specchio la mattina per truccarti ma non hai  realizzato che il tuo viso è più tondo. Non è semplice prendere coscienza che stai ingrassando se non fai un lavoro incentrato sulla tua immagine. Pian piano i chili in più si annidano nel tuo corpo e finisci per passare dalla taglia 40 alla taglia 44  senza rendertene conto. Ma un chilo all’anno sono 10 chili in 10 anni e arriva sempre il momento doloroso in cui il velo si squarcia.

sono ingrassata: che cosa devo fare

Perché ne ho preso coscienza?

La presa di coscienza di essere ingrassata è spesso uno choc e può scattare per le ragioni più diverse. Una vecchia foto, il doverti pesare dal ginecologo, la convinzione che la sua bilancia non funzioni. Ancora peggio la battuta di un’amica  che incontri di rado e, che ti chiede se sei incinta! Il caso o il tuo inconscio che ti spingono a pesarti in farmacia e ti fanno scoprire che hai superato i 70! Anche togliendo il peso del jeans e delle scarpe che indossi, si tratta comunque di + 5 chili rispetto a 5 anni fa.  Questa volta non puoi raccontarti scuse: un vecchio jeans che non riesci a chiudere potrebbe essersi ristretto col lavaggio, ma la bilancia non mente mai!

Che cosa è successo nella mia vita?

La prima domanda da farti è: perché è successo? Trovare un colpevole può aiutarti, quindi cerca di capire cosa c’è dietro il tuo aumento di peso. Potrebbe essere colpa dello stress,  eri nervosa e per rilassarti, ti sei concessa dei dolcetti che hai mangiato,  solo per sfogarti.  Se hai la tendenza ad accumulare grasso sulla pancia è sicuramente perché non sei più attiva e hai rinunciato a fare sport ma questo problema potrebbe essere legato anche alla sovrapproduzione di cortisolo (ormone dello stress). Non è solo colpa della menopausa, anche se in quella fase della vita si ingrassa in media dai 3 ai 4 chili se non si modifica la propria alimentazione. Invecchiando il tuo fabbisogno calorico si riduce, quindi devi saper controllare il tuo appetito ed essere in grado di rinunciare a continue proposte indecenti… di cibo! La parola d’ordine è educazione alimentare per metterti al riparo da brutte sorprese!

Come posso reagire?

Sei ingrassata! E questo significa “voglio piacere agli altri ma, ahimè, non sono come dovrei essere”.  Vorresti perdere peso per sentirti e vederti più in forma ma anche per ringiovanire, quindi smetti di mentire a te stessa e rimboccati le maniche come hanno fatto tante Melarossine mettendosi a dieta e postando su Facebook i loro #changeface. Alcune sono ringiovanite di 10 anni!

gente ringiovanita dopo dieta

Vuoi provarci anche tu e vederti finalmente cambiata? Respira e sii concreta. Come puoi rimediare?  Per iniziare una dieta col piede giusto, ecco le 9 domande che devi farti. Cerca di capire da dove vengono i tuoi chili superflui: stress, depressione, golosità, mancanza di attività fisica?  Trovare il motivo è già intravedere una soluzione.  Poi, quando sei convinta, prova a intraprendere una nuova strada per amarti di più e abbandonare pian piano le tue vecchie abitudini ( sgranocchiare, preferire il divano alla palestra, non fare la spesa intelligente, ecc.). Cambiare abitudini significa, per esempio, avere sempre con te una manciata di frutta secca o delle verdure tagliate da mangiare nei momenti di fame, ma anche riscoprire il piacere di cucinare. E, soprattutto, fare tuo questo decalogo della sana alimentazione, stamparlo e tenerlo sempre in borsa perché ti sia di ispirazione ogni giorno!

il decalogo della sana alimentazione

Commenti
CONDIVIDI