Calvi alla riscossa: più maturi, intelligenti e colti

Uno studio della Barry University in Florida avrebbe dimostrato come le persone calve vengano considerate più mature e intelligenti rispetto a quelle con una folta chioma. Sembrerebbe che gli uomini calvi siano visti come esempi di una dominanza sociale positiva. Una superiorità, quindi, non percepita come minacciosa o pericolosa dagli altri. Sarebbe, quindi, questo uno dei motivi per cui Hollywood sceglie spesso attori calvi per recitare i ruoli da protagonista nei film d’azione.

Lo Studio

Il dottor Frank Muscarella ha svolto questa ricerca sulla calvizie, una delle condizioni più odiate dall’universo maschile, per osservane l’evoluzione. Nel test venivano invitate delle persone ad osservare degli uomini, valutandoli in base a: avvenenza fisica, aggressività, diplomazia e maturità sociale.

Più maturi

I risultati ottenuti non hanno lasciato molti dubbi. Nell’ambito della maturità sociale, gli uomini con molti capelli ricevevano voti molto più bassi rispetto ai colleghi calvi. Esito simile per quanto riguarda la diplomazia. Discorso inverso per quanto concerne l’aggressività e l’avvenenza fisica, che diminuivano man mano che aumentava la calvizie. Non saranno, quindi, ritenuti bellissimi ma sicuramente vengono visti come uomini maturi e diplomatici, il che li rende comunque attraenti. Il dottor Musciarella, infatti, conferma: “Anche se la letteratura è piena di esempi che confermano come le donne preferiscano gli uomini fisicamente attraenti, è però altrettanto vero che le stesse donne siano anche molto attratte da coloro che mostrano tratti di dominanza sociale positiva e quindi tutti i risultati ottenuti sono coerenti con l’idea che la calvizie si sia evoluta verso una forma di dominanza sociale non minacciosa”

Commenti
Gianmarco Davato

Gianmarco Davato

Giornalista sportivo, mi occupo di vari tipi di sport fra cui il calcio. Specializzato in sport e fitness, per Melarossa mi occupo della stesura e della pubblicazione di articoli legati al benessere.