Home Ricette Light Ricette per Categoria Purè di cavolfiore al forno con pomodorini

Purè di cavolfiore al forno con pomodorini

CONDIVIDI
ricetta per purè al cavolfiore con pomodorini

Simpatica idea per preparare un contorno alternativo: purè di cavolfiore al forno con pomodorini

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr. di cavolfiore
  • 400 gr. di patate
  • 200 ml di latte scremato
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 6/7 pomodorini ciliegino
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • sale q.b.
  • Noce moscata q.b.

Preparazione:

Pela le patate, sciacquale sotto l'acqua corrente e tagliale a dadini.

Lava il cavolfiore e taglialo a pezzi.

Cuoci entrambe le verdure al vapore, poi trasferiscile in una pentola e aggiungi 200 gr di latte caldo.

Frulla con il frullatore ad immersione e porta a bollore.

Spegni il fuoco, aggiungi un cucchiaio di olio, uno di parmigiano, una spolverata di noce moscata e mescola per farli incorporare al composto.

Versa il pangrattato in una tazza, aggiungi un cucchiaio di olio e uno di parmigiano e mescola bene con l'aiuto di una forchetta.

Preriscalda il forno a 190 gradi con funzione statica grill.

Trasferisci il purè in una pirofila, aiutandoti con una spatola, e livella la superficie.

Cospargi la superficie con il pangrattato e aggiungi i pomodorini tagliati in due, spingendoli un po' all'interno del purè.

Inforna e lascia cuocere per circa venti minuti, o fino a quando il pangrattato si sarà ben dorato.

Togli dal forno e servi. Questo purè è buono anche tiepido e si può facilmente riscaldare prima di servirlo.

Il commento del nutrizionista:

Un piatto che ci rende più forti contro gli attacchi di raffreddore e malanni stagionali grazie all'azione combinata di 4 ingredienti.

Il cavolfiore è molto ricco di vitamina C, che svolge un ruolo coadiuvante, come coenzima, nel favorire il corretto funzionamento del sistema immunitario, anche se con la cottura una parte di vitamina si disperde.

Il latte contiene tante sostanze utili a migliorare la risposta immunitaria contro virus e batteri, in particolare proteine di alta qualità che, favorendo la sintesi degli anticorpi, ne forniscono al nostro corpo nella quantità necessaria a farci da scudo contro le malattie e quindi ci assicurano un sistema immunitario efficiente. All'azione delle proteine si aggiunge quella del lisozima, un enzima difensivo ricco di anticorpi che combattono i batteri, e della lattoferrina, che viene trasformata dall’organismo in lattoferricina, sostanza antibatterica che agisce da antibiotico naturale proteggendoci dalle infezioni.

L'olio extravergine d'oliva contiene polifenoli, vitamina E e altri composti antiossidanti che aiutano a stimolare le difese immunitarie perché combattono i radicali liberi, sostanze che si formano all'interno delle cellule in seguito all'aggressione di agenti esterni nocivi come, per esempio, virus e batteri.

I pomodori, infine, sono ricchi di carotenoidi, molecole che il nostro fegato trasforma in vitamina A, utile per la stimolazione del sistema immunitario, la riepitelizzazione delle mucose danneggiate e la crescita dei tessuti. Ai benefici dei carotenoidi si combina la potente azione antiossidante del licopene, che protegge le cellule dai danni causati dai radicali liberi.

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa mela, vero frutto della bellezza
Articolo successivoSardine al prezzemolo
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.