Come fare il bucato perfetto

Ogni capo va lavato nel modo giusto, ma hai rovinato il tuo vestito preferito e da quel momento hai paura di fare la lavatrice in casa!

Del resto non puoi andare sempre in lavanderia, per questo Melarossa ha preparato una guida per fare in modo che il tuo bucato sia perfetto.

Controlla sempre l’etichetta

Il tipo di tessuto di cui è composto un capo è fondamentale per stabilire la temperatura del lavaggio: verifica che il capo possa essere lavato ad acqua e in lavatrice, controlla la temperatura massima a cui è consentito lavarlo e quindi passa alla scelta del detersivo.

Separa i capi da lavare

Separa i capi da lavare per colore e per tipo di fibra.
Esistono 4 tipi di fibre:

  • animali
  • vegetali
  • artificiali
  • sintetiche.

A seconda del tipo di fibra varieranno temperatura, detersivo e modalità di lavaggio.

  • Le temperature elevate (90 gradi) sono adatte ai capi robusti in cotone, come la biancheria da cucina e da letto
  • le medie (60 gradi) ai tessuti bianchi non molto sporchi e ai sintetici resistenti
  • le basse (30-40 gradi) per i sintetici delicati, tessuti misti e lana.

Seleziona il programma della lavatrice

Se decidi di lavare i tuoi capi in lavatrice, dovrai scegliere il programma più adatto, impostare la giusta temperatura e dosare sempre attentamente il detersivo. Oltre alla temperatura (scelta in base al tipo di tessuto), dovrai fare attenzione anche al tipo di sporco.

Riempi il cestello

Non riempire mai eccessivamente il cestello: ricorda che troppi capi nel cestello non si lavano e risciacquano bene e escono pieni di pieghe difficili da rimuovere in fase di stiratura.

Il detersivo

Opta per un buon detersivo ma che vari a seconda degli indumenti da lavare: speciale per la lana o capi delicati; normale per capi resistenti e bianchi; salva-colori per i colorati e scuri. L’ammorbidente è consigliato, soprattutto se l’acqua è molto ricca di calcare.

Come stendere il bucato

Una volta finito il lavaggio, non lasciare la biancheria in lavatrice, perché potrebbe prendere odori sgradevoli o troppe pieghe.

Al momento di stenderli ricorda che i capi pesanti e di maglia tendono a deformarsi per il peso dell’acqua, perciò è preferibile lasciarli asciugare su un piano orizzontale, o su tre o più fili dello stendino, con un asciugamano sotto.
Fai attenzione anche a come posizioni le mollette per evitare di rovinarli.

Usa l’asciugatrice solo se indicato nell’etichetta dell’indumento.

Non esporre a lungo al sole i capi (i colori possono sbiadire e i bianchi ingiallire).

Stira i capi solo quando sono ben asciutti:  se sono ancora umidi possono ingiallire a contatto con la piastra bollente.
Infine ricorda: se stendi bene i tuoi capi, risparmierai tempo anche sul lavoro di stiratura!

 

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Sylvie Pariset

Sylvie Pariset

Francese di origini, ma italiana d’adozione, sono stata insegnante di sport e attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni scrivendo soprattutto di fitness, lifestyle e alimentazione sana.

Related Posts

Non ci sono risultati