Home Dieta PsicoDritte Amarsi: 6 step da seguire per ritrovare la felicità

Amarsi: 6 step da seguire per ritrovare la felicità

CONDIVIDI
Amarsi

Sei in sovrappeso e stai pensando di iniziare una dieta per ritrovare la tua taglia? Hai deciso di riprendere in mano la tua vita e di modificare le tue abitudini per riuscire finalmente a perdere i chili che ti fanno odiare il tuo corpo? Complimenti, ma devi essere consapevole che prima di iniziare una dieta è importante accettarti e amarti perché, senza autostima, dimagrire è un traguardo impossibile.

Ma cosa vuol dire amarsi? Come si fa?

Amarsi vuol dire prendersi cura di se stessa, ma se non ami te stessa forse non riesci a capire il senso di questa frase, quindi prova a leggere questi consigli per cambiare attitudine verso te stessa e verso la dieta!

1Lavora sull’autostima tutti i giorni

Imparare ad amarti è il modo migliore per ritrovare fiducia e gioia di vivere. Chi è troppo ossessionata dal proprio corpo e vuole dimagrire per vederlo cambiato deve sapere che non è con dei chili in meno che si amerà di più. Se non ti piaci, dopo i chili persi arriverà un’altra battaglia da combattere con il tuo corpo e poi un’altra ancora, dalla voglia di vederti più tonica alla paura di invecchiare.

Se non ti accetti, non sarà cambiando che riuscirai a guardarti con occhi diversi. Al contrario, è importante che tu comprenda che ciò che ci fa amare una persona è quello che traspare di lei. Il suo entusiasmo, la sua vitalità, non il numero che appare sulla bilancia quando si pesa!

Ogni donna è bella perché è diversa e ognuna dovrebbe cercare di capire cosa la rende bella! Non è facile, si tratta di cambiare modo di vedere le cose: basta osservarsi allo specchio cercando di guardare un difetto con occhi diversi. Hai delle curve? Bene, comincia ad amarle e ripetiti che sei bella, sorridi a te stessa e questo cambierà anche il modo in cui ti vedi!

2Prendi coscienza dei tuoi veri problemi e sii indulgente con te stessa

I chili in più non possono essere l’unica causa della tua infelicità! Se rincorri disperatamente una taglia 42 pensando che, una volta dimagrita i tuoi problemi spariranno. Forse è il momento di prendere coscienza che, nella tua vita, probabilmente ci sono altri problemi che ti bloccano: solitudine, mancanza di fiducia, difficoltà relazionali o di lavoro.

Cerca di capire perché stai male e come puoi risolvere questo blocco, prima di pensare al peso come all’unico problema della tua vita. Se non lo fai, il rischio è quello di entrare in un circolo vizioso: seguendo la dieta e non riuscendo a dimagrire accuserai te stessa della tua incapacità e questo ti darà la conferma che sei un’incapace!
Sii indulgente con te stessa e prova a capirti. Basta autoflagellarsi!

3Racconta a te stessa la storia dei tuoi chili

Prova e vedrai che funziona…Cerca di ricordarti quando l’ago della bilancia ha cominciato a spostarsi e perché facevi finta di nulla. Quando è diventato insopportabile per te? Dopo i primi 5 chili in più? Dopo i primi 10? Ti sei sentita umiliata ed incapace? L’aumento di peso era legato ad un periodo particolare della tua vita? Lo sai che lo stress può far dimagrire ma anche far ingrassare? Oppure, sei ingrassata perchè eri in una fase particolare, come dopo una gravidanza o quando entri in menopausa?
Nessuno ti conosce meglio di te stessa. Amarsi vuol dire anche essere sincera con te stessa. Chiuditi in bagno e dillo davanti allo specchio: sembra un esercizio stupido ma non lo è! Parlati, impara ad essere la tua migliore amica.

4Correggi l’immagine che hai di te stessa!

Si sa che gli tutti specchi sono deformanti! Ognuno di noi, guardandosi, si trova più grasso di quello che è in realtà. In casi gravi si parla di disformia, la fobia che nasce da una visione distorta dell’immagine del proprio corpo.  Anche i tuoi occhi sono deformanti, come il tuo cervello.

5Non permettere agli altri di criticarti!

Cerca intorno a te delle critiche costruttive!  E ora di dire basta con tuo marito che ti dice che ti ama con i tuoi chili in più o con tua madre che sostiene che sei incapace di fare una dieta perché fin da quando eri piccola sei una golosona! Il corpo è il tuo e solo tu sai cosa è meglio per te, ricorda che non stai intraprendendo un percorso dimagrante per fare felici gli altri o aspettarti complimenti. Stai iniziando una dieta perchè hai deciso di amarti di più.
Riprendi in mano la tua vita e non lasciarti influenzare dai pensieri negativi degli altri.

Devi imparare a volerti bene prima di dimagrire, perchè non cominciare con un nuovo taglio di capelli? Sarà il simbolo di una nuova epoca! Oppure vai dall’estetista e prenota un massaggio viso e corpo, ti sentirai più bella e più rilassata per affrontare la vita e i tuoi nuovi progetti.

6Impara a nutrirti in modo sano per stare meglio

Bene, mentalmente ed emotivamente sei pronta per iniziare la tua dieta, ma aspetta ancora un attimo! Devi sapere una cosa molto importante prima di lanciarti nell’impresa: la dieta giusta va scelta con cura! Dimagrire troppo in fretta non fa bene alla salute e ti induce a ricadere nei vecchi meccanismi.

Allora impara a perdere peso lentamente, metabolizzando le nuove regole e soprattutto mangiando sano. Mangiare sano non è triste, anzi, devi immaginare la tua dieta come un divertimento, un nuovo percorso alimentare pieno di gusto, colore e sapore e non come una punizione!  Con la dieta Melarossa, per esempio, puoi perdere 1 chilo alla settimana senza rinunciare al piacere di mangiare bene. Divertiti a provare le nostre ricette light e gustose e condividile con tutta la famiglia.
Vedrai che il mangiare sano diventerà più importante del mangiare poco per dimagrire e uscirai finalmente dalla spirale: “devo fare una dieta per amare di più il mio corpo”.

Se segui bene tutti questi consigli, sei pronta per affrontare la tua dieta con lo spirito giusto!

 

Commenti
CONDIVIDI
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.