Celiachia Dieta senza glutine Tagliare calorie inutili e seguire una dieta senza glutine sana

Tagliare calorie inutili e seguire una dieta senza glutine sana

CONDIVIDI
Scopri come tagliare calorie inutili e dimagrire con la dieta senza glutine.

La diagnosi di celiachia è stata confermata e, ormai da un po’, segui una dieta senza glutine. Un problema che hai riscontrato negli ultimi tempi è un aumento di peso… forse è arrivata l’ora di tagliare calorie inutili? Proviamoci!

Affrontare un nuovo regime alimentare può, in un primo momento, destabilizzare e rendere insoddisfatti. Per questo motivo, spesso si finisce per nutrirsi in modo disordinato e inconsapevole. Se la sensazione che provi di fronte alle nuove abitudini è questa, vuol dire che è giunta l’ora di ricaricarti. E, soprattutto, di variare e di divertirti in tavola.

Prima di tutto, cerchiamo di capire che cosa si intende per calorie “inutili” o “vuote”. Si tratta di calorie da evitare perché legate all’assunzione di zucchero puro e non associate a vitamine, sali minerali o altri micronutrienti essenziali per l’organismo. Un classico esempio di calorie inutili sono quelle contenute nelle bevande gassate, che non apportano alcuna sostanza nutritiva di valore.

La dieta senza glutine non impone una diminuzione nell’assunzione di determinati alimenti, bensì l’eliminazione completa. E tutto questo porta, inevitabilmente, a cambiare di punto in bianco il proprio stile di vita. Ma, con un po’ di attenzione in più, si può imparare a mangiare consapevolmente e a tagliare calorie inutili.

Non lasciarti prendere dal panico! La prima cosa che devi fare è abituarti con positività al nuovo stile di vita. Bisogna sempre tenere a mente che si stanno cambiando abitudini alimentari per il bene della propria salute.

Ora vediamo nel dettaglio come affrontare la dieta senza glutine con idee semplici, che aiutano corpo e spirito a ritrovare benessere ed energia.

1Scopri nuovi sapori con la dieta senza glutine

Iniziare con gusto ed energia la giornata è un passo importante e le fibre possono aiutare in momenti come questo. Sono fondamentali in un’alimentazione senza glutine sana ed equilibrata perché svolgono un’azione protettiva sull’intestino, ne favoriscono la regolarità e abbassano i livelli di colesterolo nel sangue.

Spesso, chi inizia una dieta senza glutine rischia di non ingerire fibre a sufficienza. I cereali privi di glutine, infatti, sono anche quelli più poveri di fibre. Un consiglio è quello di arricchire la colazione con cereali integrali certificati senza glutine, da abbinare a uno yogurt bianco magro o alla frutta gluten free. Non solo. Nei pasti, cereali come la quinoa, il sorgo e il miglio integrali sono valide alternative ai classici cereali permessi. E, in più, caratterizzano con sapori nuovi le ricette.

2Verdura e frutta colorano di benessere la tavola

Mangiare regolarmente frutta e verdura garantisce il giusto apportono di fibre, vitamine e sali minerali, indispensabili per l’organismo. Prova a cuocere le verdure in modo originale, arricchendole con semi di lino o di sesamo. In questo modo, assumerai maggiori quantità di fibre portando in tavola piatti e sapori tutti da scoprire.

Con alcune verdure, come le carote, il rabarbaro, la barbabietola e la zucca, puoi realizzare dessert leggeri e creativi. Biscotti, muffin, torte, gelati e sorbetti: via libera alla fantasia, e scoprirai anche un modo semplice di gestire le calorie.

Non dimenticare che le verdure sono ottime anche da… bere! Dopo averle lavate bene, diventano la base ideale di centrifugati ricchi di benessere e gusto. Per insaporire i centrifugati di verdure, aggiungi sale, pepe, olio extravergine di oliva e, a seconda dei gusti, qualche goccia di aceto balsamico o di limone.

Vuoi rendere ancora più vivace e varia l’alimentazione? Sostituisci la frutta tradizionale con coloratissimi frutti esotici. Papaya, mango, carambola, kiwi dorato possono essere la base di succose macedonie da portare in ufficio, per uno spuntino ricco di benessere e allegria.

3Tagliare calorie inutili e dire no alla fame!

Le proteine aumentano il senso di sazietà rispetto ai carboidrati e ai grassi. Per questo motivo, assumendo proteine con regolarità, si tende a mangiare meno e a tenere sotto controllo il peso. Gli alimenti ricchi di proteine sono la carne magra, il pesce, i legumi, le uova, il latte, i formaggi, lo yogurt e la frutta secca. Cerca di integrarli nei pasti quotidiani, distribuendoli in modo equilibrato.

4Dieta senza glutine: tre suggerimenti finali

  • Non dimenticare di bere molto e spesso durante la giornata. Idratare quotidianamente il corpo con 6-8 bicchieri di acqua vuol dire anche farlo funzionare correttamente.
  • Fai uno sforzo in più e divertiti a preparare in casa il più possibile cibi come pane, pizza e dolci.
  • In genere, quando si inizia a seguire una dieta senza glutine, i primi alimenti di cui si abbonda sono mais e patate. Con il loro elevato indice glicemico, spesso finiscono per causare aumenti di peso. Prediligi sempre cibi con basso indice glicemico e ricordati che l’alimentazione senza glutine permette di mangiare tutti i componenti gluten free che sono alla base di una dieta varia e bilanciata.

Mara Abruzzese – Axioma Iniziative e Servizi Editoriali srl

Commenti