Home Fitness Workout Squat challenge: tonificare glutei e gambe in 30 giorni

Squat challenge: tonificare glutei e gambe in 30 giorni

CONDIVIDI
tonificare glutei

Dopo il pilates e lo yoga, l’ultima tendenza fitness per tonificare glutei e gambe che sta spopolando sui social, come Twitter, Pinterest e Instagram è il 30 day challenge squat!
E’ un programma che promette glutei e gambe toniche in 30 giorni eseguendo un certo numero di squat al giorno. Aumentando progressivamente il numero fino ad arrivare a 250 ripetizioni. Una vera terapia d’urto contro un problema che affligge il 90% delle donne.

Un’alimentazione corretta è fondamentale per aiutarti a tonificare glutei e gambe, ma questi muscoli devono anche essere costantemente sollecitati per tenere lontani cuscinetti e accumuli di grasso. I peggiori nemici di un fondoschiena rilassato? La sedentarietà, cioè la cattiva abitudine di rimanere seduti tutto il giorno. La soluzione? Gli squat.

A cosa servono gli squat?

Lo squat è ottimo per tonificare glutei e gambe. Inoltre è uno degli esercizi da fare a casa senza problemi. Può essere eseguito con i pesi oppure sfruttando il peso del corpo. In un unico esercizio, puoi rassodare e tonificare gambe, glutei e polpacci. Durante l’esecuzione lavorano anche i muscoli del bacino e della schiena perché è di massima importanza eseguire il movimento con la pancia in dentro. I tuoi addominali e i lombari saranno quindi rinforzati per mantenere la stabilità e la schiena dritta. In più, fare gli squat migliora il tuo sistema cardiorespiratorio.

Il 30 day challenge squat

La formula di questo programma è semplicissima. Il primo giorno fai 30 squat, il secondo 40, il terzo 50 e cosi via…fino ad arrivare a 250 squat nel giro di un mese. Non preoccuparti, ogni 5 giorni potrai concederti un giorno di riposo, ma non credere che sia un allenamento facile perchè i tuoi battiti cardiaci andranno alle stelle quando arriverai a 100 squat.
Le cose importanti sono la costanza e la determinazione. Stampa il calendario e, ogni volta che hai finito una sessione, spuntala di rosso.

I vantaggi

Non costa nulla e ti permette di allenarti quando vuoi e dove vuoi, in palestra oppure a casa guardando la televisione. L’importante è eseguire correttamente gli esercizi. Per questo abbiamo chiesto aiuto alla nostra esperta fitness Giovanna Lecis.

Ecco i consigli di Giovanna per eseguire gli squat nel modo giusto

Partenza in piedi, gambe divaricate alla larghezza delle spalle, punte dei piedi ruotate leggermente in fuori, il peso del corpo perfettamente al centro. Piegando le ginocchia come se stessi per sederti su una sedia, porta i glutei indietro alleggerendo le punte dei piedi e sentendo il peso del corpo sui talloni. Mantieni il busto dritto, l’addome attivo e le braccia in avanti per facilitare l’equilibrio durante la fase di discesa. Torna nella posizione di partenza.

Il consiglio di Melarossa: fai stretching prima e dopo gli squat. E, come per tutti i programmi fitness che ti proponiamo, assicurati di essere in buono stato di salute prima di iniziare ad allenarti!

Semplice, abbordabile ed efficace, questo metodo ha già sedotto centinia di migliaia di donne… e tu che aspetti a regalarti un fondoschiena da sogno?

Clicca per ingrandire

tabella-squat

 

Commenti
CONDIVIDI
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.