Home Bellezza Fai da te Cellulite: come combatterla con i fanghi fai-da-te

Cellulite: come combatterla con i fanghi fai-da-te

CONDIVIDI
Come combattere la cellulite con il fango fai da te

D’estate, oltre alle belle giornate, ai fiori che sbocciano e alle lunghe passeggiate in riva al mare, c’è un pensiero che ti affligge: annientare cellulite. Per combatterla e migliorare l’aspetto del tuo corpo in modo naturale, prova il fango fai-da-te di Melarossa!

la cellulite una nemica da sconfiggere

Se al mare non ti senti a tuo agio e in città non indossi mai un vestito corto, la colpa è di questo terribile inestetismo, causato da cattive abitudini alimentari e di vita, ma anche da fattori ereditari o associato ad alcune patologie, all’assunzione di farmaci o a fasi particolari della vita: aumenta, per esempio, nelle fasi premestruali e in gravidanza e si riduce nel periodo della menopausa.

Sole le donne hanno la cellulite, perchè?

“Gli uomini non hanno la cellulite- ha affermato il dott.Luca Piretta, nutrizionista di Melarossa- perché la sua comparsa è legata agli estrogeni, ormoni tipicamente femminili, che condizionano il deposito di grasso in alcune zone del corpo insieme ad un’alterata vascolarità: la circolazione in quei punti non è regolare, si accumulano liquidi dove ci sono cellule adipose abbondanti e si formano cellette che col tempo vanno ad essere definite da tralci fibrosi e si crea l’effetto buccia d’arancia.”

Fango anticellulite fai-da-te

Per eliminare la pelle a buccia d’arancia e riattivare il microcircolo, puoi provare un trattamento efficace che, con soli 20 euro di spesa, ti permetterà di ottenere fantastici risultati: gli ingredienti utilizzati sono tutti naturali e di facile reperibilità (erboristeria); se uniti alla giusta dose di costanza, non ti deluderanno.

Questa ricetta è utile a creare un fango con cui fare 7-8 trattamenti: puoi tranquillamente conservare il prodotto in frigo per un mese, ma non più a lungo perché essendo fresco è privo di conservanti.

“Gli ingredienti scelti per questa ricetta sono argilla, utile per assorbire tutte le impurità della pelle ed i liquidi in eccesso sfruttando le proprietà naturali dei suoi sali minerali, il fucus, un’alga marina ottima per contrastare i radicali liberi, l’invecchiamento della pelle, idratare i tessuti e favorire il drenaggio, ed oli essenziali dai poteri riattivatori e tonificanti” ha spiegato la dott.ssa Giorgia Bargelli specializzata in scienze e tecnologie dei prodotti erboristici.

Ingredienti:

  • mezzo kg di argilla in polvere fine
  • 200 gr di fucus (alga marina)
  • 40 gocce di olio essenziale di ginepro —> riattiva la circolazione e drena i tessuti
  • 40 gocce di olio essenziale di rosmarino —> tonifica il derma e riattiva la circolazione
  • 40 gocce di olio essenziale di cannella —> favorisce l’incremento della microcircolazione e rassoda i tessuti di cosce e glutei
  • 40 gocce di olio essenziale di limone —> aiuta a rafforzare le pareti venose e ha funzione anti-ossidante grazie alla vitamina PP
  • 40 gocce di olio essenziale di menta —> azione decongestionante e riattiva la circolazione
  • acqua q.b.
  • un pizzico di sale da cucina

Procedimento:

Unisci argilla e fucus usando un cucchiaio di legno (mai di metallo perchè l’argilla è reattiva a questo materiale) e aggiungi acqua bollita con un pizzico di sale fino ad ottenere una miscellania morbida tipo crema. Completa il composto aggiungendo tutti gli oli essenziali.

Applicazione:

Con un pennello da tinta spalma il composto sulle zone interessate, come pancia, glutei, cosce e braccia. Non esagerare con l’applicazione, devi solo ‘sporcare’ col fango la pelle e stenderlo uniformemente.

Copri le parti interessate con della comune pellicola trasparente da cucina e lasciale in posa per 45 minuti: grazie a questa protezione non devi stare ferma, ma puoi tranquillamente svolgere le tue normali attività quotidiane, come cucinare, leggere o mettere lo smalto.

Risciacquo

Trascorso il tempo indicato, togli la pellicole e risciacqua con acqua tiepida. A completamento del trattamento puoi massaggiare la pelle con una crema idratante o anti-cellulite, eseguendo piccoli movimenti circolari, dal basso verso l’alto.

Come ottenere risultati visibili?

Esegui il trattamento a giorni alterni la prima settimana, una volta ogni 3 giorni durante la seconda settimana e 1 volta a settimana durante la terza settimana.

Attenzione!

“Se dovessi avere una sensazione di formicolio o di arrossamento, non preoccuparti, non c’è alcuna controindicazione e nessun rischio per i capillari: è proprio l’effetto caldo-freddo creato dalla mente e dalla cannella a rendere il trattamento efficace poiché riattiva la circolazione” ha spiegato la dott.ssa Giorgia Bargelli, che ha aggiunto “sconsiglio l’uso dei fanghi a chi soffre di tiroide, perchè contengono iodio e anche a chi ha pelli molto delicate, o soffre di allergie: meglio rivolgersi ad un medico o dermatologo prima di sottoporsi al trattamento fai-da-te per evitare rischi.”

Non dimenticarti di…

  • Mangiare sano vario ed equilibrato con i consigli di Melarossa, prediligendo cibi ricchi di acqua
  • Bere almeno 2 litri di acqua oligominerale al giorno
  • Ridurre l’uso del sale in cucina sostituendolo con le spezie
  • Non indossare abiti troppo stretti
  • Fare attività sportiva in maniera costante
  • Ridurre fumo e alcool

Il risultato?

Una pelle più tonica, soda e compatta… adesso sì che puoi goderti l’estate!

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteInsalata con melone e semi tostati
Articolo successivoGnocchi con zucchine e carote
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.