Contrordine: stare seduti a lungo non farebbe venire mal di schiena

Passiamo moltissimo tempo seduti alla scrivania. E, dopo un po’, proviamo dolore e fastidio alla schiena. Ma questo, contrariamente a quanto ci hanno detto finora, non nuocerà alla nostra colonna vertebrale.

La buona notizia arriverebbe da un lungo studio della Deakin University di Melbourne, pubblicato su Journal of Biomechanics. Secondo gli scienziati del team non ci sarebbe alcuna associazione tra una posizione seduta prolungata e il dolore alla schiena.

Lo studio su 1 milione di persone

I ricercatori hanno analizzato i dati provenienti da 41 studi condotti negli ultimi 30 anni su un campione di oltre 1 milione di persone. I risultati, sostiene il team, non hanno sottolineato alcun legame tra lo stare seduti e la lombalgia.

Nonostante un crescente numero di ricerche colleghi la sedentarietà ad altri effetti negativi sulla salute, quando si tratta di mal di schiena stare seduti per molto tempo non sembra essere un fattore di rischio. Sebbene si possa accusare una rigidità muscolare quando ci si siede per un lungo periodo tempo, in realtà la posizione seduta di per sé non danneggia direttamente le strutture spinali.

Piuttosto, dicono ancora gli scienziati, sono i lavori pesanti, cioè quelli che richiedono uno sforzo fisico intenso, a essere associati al mal di schiena. Anche se non è ancora chiaro in che modo questo accada.

Un conto è trovare un’associazione e un altro è dimostrarne la causalità. Gli studi sulla causalità sono pochi e rari perché sono più difficili da condurre. Quindi, è importante continuare a lavorare per comprendere meglio i meccanismi alla base della lombalgia.

Alzatevi lo stesso!

Nonostante, quindi, stare seduti a lungo non sembri davvero nocivo per la nostra schiena, gli scienziati consigliano comunque interrompere lunghi periodi di tempo alla scrivania. Anche solo per una breve passeggiata.

Da altri studi sappiamo che l’attività fisica regolare è importante per ridurre il rischio di dolori alla schiena. E sappiamo che ridurre il tempo seduti diminuisce i rischi di altre condizioni croniche. Perciò coloro che lavorano in ufficio dovrebbero comunque avere un occhio di riguardo quando stanno seduti davanti alle loro scrivanie per lunghi periodi di tempo.

Fonte: Deakin University

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Related Posts