Annuncio pubblicitario

Denti sensibili e doloranti? Ecco le possibili cause

Senti dolore ai denti quando mangi o mordi il cibo? Oppure se bevi una bevanda fredda? O, ancora, mentre li spazzoli? I motivi possono essere diversi, ma nessuno va trascurato.

Scarsa igiene orale

È la causa più frequente, perché se non si lavano bene e regolarmente i denti, i residui di cibo possono creare un ambiente favorevole ai batteri, con la conseguente formazione di carie.

Non dimenticare quindi di lavare i denti almeno tre volte al giorno e comunque dopo i pasti principali e di usare il filo interdentale o lo scovolino per pulire gli spazi interdentali.

Infine, ogni sei mesi esegui un controllo dal dentista e una pulizia dei denti professionale.

Troppi cibi acidi nella tua dieta

Gli alimenti molto acidi intaccano lo smalto dentale lasciando i denti meno protetti.

Tra i cibi da evitare le caramelle, il caffè, la frutta acida come gli agrumi (limone, arancia, pompelmo) e le bevande a base di soda.

Abuso del collutorio

Se l’uso del collutorio per risciacquare la bocca può dare una sensazione di freschezza e una maggiore igiene orale, l’abuso di questa abitudine può portare ad avere denti sensibili.

Infatti, alcuni collutori sono acidi e possono danneggiare la dentina, lo strato intermedio dei denti.

Prodotti per sbiancare

Se hai usato prodotti sbiancanti per i denti ingialliti, puoi avvertire dei fastidi ai denti e alle gengive. A volte, dopo il trattamento i denti diventano sensibili e le gengive appaiono irritate.

La condizione svanisce in genere dopo 2-3 giorni dal trattamento, ma può durare anche di più.

Frequenti episodi di vomito

Quando si vomita, il nostro stomaco, oltre al cibo, espelle i succhi gastrici che servono per digerire. Questi passano attraverso la bocca entrando a contatto anche con i denti.

Episodi frequenti di vomito si possono avere per reflusso gastroesofageo, gravidanza, alcolismo o bulimia.

La conseguenza è che si danneggia lo smalto dentale e si rischia non solo di avere denti sensibili ma anche più soggetti alle carie.

Esagerare con il fitness

Alcuni studi hanno dimostrato che l’allenamento per gare sportive che richiedono un grande sforzo fisico, come per esempio il triathlon, può intaccare lo smalto dentale.

In effetti, quanto più intenso è il workout di questi atleti tanto maggiore è la possibilità che abbiano delle carie.

Anche se gli scienziati non ne conoscono ancora la causa, si suppone che abbia a che fare con il fatto che l’esercizio fisico possa cambiare la quantità di saliva nella bocca.

Serrare la mascella

A volte capita di farlo senza rendercene conto, soprattutto se siamo sotto tensione, arrabbiati o concentrati.

Se si tratta di un’abitudine ricorrente, oltre ad avvertire un dolore muscolare alla mascella e al viso, sono i denti che subiscono le conseguenze più gravi: cominciano a far male e nei casi peggiori a dondolare.

Bruxismo

Digrignare i denti, soprattutto di notte, è una condizione piuttosto diffusa tra la popolazione.

Si manifesta nelle persone che hanno disturbi del sonno (come il russare o l’apnea ostruttiva), ma anche in coloro che stanno attraversando periodi di stress, ansia e rabbia.

La conseguenza è che i denti si consumano e risultano più predisposti a fratture. Altri effetti collaterali sono le gengive infiammate, il mal di testa, dolore facciale e difficoltà ad aprire la bocca.

È necessario rivolgersi a un dentista o ortodontista che può dare le indicazioni giuste per curare il disturbo e prevenire il danno dentale.

Parodontite

Conosciuta anche con il nome di piorrea, è una malattia che colpisce i tessuti di sostegno dei denti, quindi sia gengive che osso.

Si manifesta con gengive infiammate, arrossate, gonfie e doloranti, alito pesante, sanguinamento spontaneo o durante lo spazzolamento, dolore durante il masticamento, denti sensibili al caldo e al freddo.

In pratica, le gengive si ritirano comportando la mobilità dei denti. Se non curata per tempo, la parodontite può portare anche alla caduta dei denti.

È necessario recarsi dal dentista per i controlli di routine, ma soprattutto se si hanno i sintomi sopra descritti, oppure se si appartiene a una categoria a rischio per questa patologia (familiarità, fumatori o persone con diabete).

Infiammazione del trigemino

È un nervo che si estende nella parte laterale della testa, all’incirca dalla zona dietro l’orecchio fino alla guancia.

Se il trigemino è infiammato provoca un dolore intenso che si irradia in tutto il viso, quindi puoi avvertire dolore anche ai denti mentre mangi, bevi o li spazzoli.

La gravidanza

A volte, gli sconvolgimenti ormonali dovuti alla gravidanza possono provocare gengiviti, ovvero gengive arrossate, infiammate e doloranti.

Inoltre, possono sanguinare durante il lavaggio dei denti.

Per cui, se sei in dolce attesa, programma dei controlli extra dal dentista.

Tumore della bocca

Il dolore ai denti e alla bocca in modo persistente è uno dei sintomi di questo tipo di tumore. Se hai dolore da molto tempo e hai escluso tutte le altre cause, consulta un dentista per un controllo accurato.

1 – Kalkaire UK – Dentifricio Carbone Attivo Sbiancante 

2 – Carbone Attivo Sbiancante per Denti 100% Naturale

3 – Elmex Stick dentali

4 – Zendium Kit per l’Igiene Dentale Antibatterico Naturale

5 – Idropulsore per l’igiene orale collegabile al rubinetto

6 – Oral-B Pro 2 2500 Crossaction Spazzolino Elettrico Ricaricabile

7 – Meridol 3-in-1, Pack Igiene Orale con Dentifricio, Spazzolino da Denti e Collutorio per Denti Sensibili

8 – Filo Interdentale 

9 – Forcelle Interdentali

10 – REGENERATE™ Collutorio Mousse Avanzato

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Pinterest.

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Carolina Peciola

Carolina Peciola

Carolina Peciola è giornalista, editor, consulente editoriale e lavora nel mondo dell’editoria da trent'anni. Si occupa soprattutto di salute, benessere, alimentazione, cucina, fenomeni sociali. Scrive per riviste in edicola e testate online, cura l’editing di libri, realizza pubblicazioni per ragazzi.

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario