Scrub e gommage sono sempre più 100% naturali

Ci sono dentro i chicchi di caffé, gli acini e le bucce dell’uva, il sale marino. Ma c’è anche lo zucchero di canna,così come l’olio di mandorle dolci, quindi i fiori, la frutta e le spezie.

Per l’estate 2019, gli scrub e igommage si fanno sempre più naturali e attenti all’ambiente. Fondamentali per esfoliare la pelle e rigenerarla, finalmente anche questi prodotti rispondono sempre più all’emergenza microplastiche, contenute anche nei prodotti di bellezza.

In etichetta, allora, ecco che per tantissimi marchi arrivano finalmente ingredienti alternativi, tutti 100% biodegradabili e naturali.

Primo su tutti c’è il caffè, di cui si usano i fondi, ma anche i grani. Quindi il sale – rosa dell’Himalaya, nero, bianco e anche presidio Slow Food – seguiti dalle polveri e micropolveri di origine naturale.

Molto amati anche il carbone assorbente, la sabbia e la polvere di bamboo. E c’è chi, addirittura, usa come esfoliante principale il pane integrale. Quindi le spezie, spesso utilizzate insieme alle erbe di campo, ai fiori e alla frutta.

E c’è anche il tè. In questo periodo di gran moda è il tè matcha, il re dei tè verdi, utilizzato spesso insieme ai gusci della frutta secca, al miele, alle cellulose vegetali e ai pigmenti naturali. Per dar vita a prodotti coloratissimi, ma perfettamente biodegradabili.

Fonte: Ansa

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Related Posts