Microbioma intestinale: alimenti simili danno risposte diverse

I microbi del nostro intestino non rispondono sempre allo stesso modo. Se mangiamo cibi con etichette nutrizionali simili, possiamo avere effetti diversi sul microbioma.

È la scoperta di un recente studio, pubblicato sulla rivista Cell Host & Microbe, che ha analizzato quali sono le differenze tra i vari alimenti sul microbioma intestinale.

Come cambia il microbioma

I ricercatori hanno reclutato 34 persone, che hanno tenuto un diario quotidiano per 17 giorni e raccolto le proprie deiezioni. Quindi, gli studiosi hanno analizzato i campioni di feci, sequenziando le molecole del DNA dei batteri intestinali, per scoprire come il microbioma cambiava ogni giorno in risposta al cibo ingerito.

Reazioni diverse

Hanno quindi scoperto che gli alimenti con un profilo nutrizionale simile non avevano necessariamente effetti simili. C’era una corrispondenza molto più stretta in caso di alimenti correlati tra loro. Per esempio, due diversi tipi di verdure a foglia verde come spinaci e cavoli avevano un’influenza simile. Mentre carote o pomodori, pur avendo profili simili, avevano un impatto molto diverso.

Secondo gli scienziati, questa scoperta potrebbe aiutare ulteriormente la ricerca futura nel trovare come influenzare la salute attraverso il microbioma.

È necessario fare ancora molta ricerca – afferma l’autore senior Dan Knights – per capire come l’intera gamma di sostanze nutritive nel cibo influenzi il modo in cui il microbioma risponde a ciò che mangiamo.

Fonte: Cell

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Related Posts