Digital detox, ecco perché in vacanza dovresti spegnere lo smartphone

Si chiama digital detox, o disintossicazione elettronica e consta nel lasciare da parte gli smartphone più o meno a lungo durante le proprie vacanze.

Se per alcuni può sembrare impossibile, in realtà il risultato è assicurato. Tra i benefici, il più importante sembra quello di una ritrovata sensazione di liberazione. Dallo stress quotidiano, certamente, ma anche da quello innescato proprio dalle notifiche dei telefonini.

Uno studio inglese

La conferma che una vacanza digital detox faccia bene proprio a tutti arriva anche da uno studio inglese. Nella ricerca, gli scienziati hanno chiesto ai 24 volontari – quasi tutti millennial – di limitare il loro accesso alla tecnologia durante le vacanze. La maggior parte dei partecipanti ha disconnesso per più di 24 ore.

Dai risultati è emerso che, inizialmente, i partecipanti avevano mostrato segni di ansia, frustrazione e persino sintomi di astinenza. Chi aveva visitato una città aveva lottato con la mancanza di accesso immediato alle informazioni e la ricerca di consigli tramite passaparola digitale.

Mentre chi aveva scelto destinazioni rurali e naturali aveva avvertito sintomi di astinenza legati all’incapacità di segnalare la sicurezza o di ammazzare il tempo. Tuttavia, chi viaggiava in coppia o in gruppo riusciva a fronteggiare meglio l’assenza di tecnologia.

Alla fine, però, la maggior parte dei viaggiatori aveva mostrato segni di accettazione, divertimento e persino liberazione. E aveva anche scoperto di aver imparato di più su monumenti, luoghi e spiagge perché costretta a parlare con altri viaggiatori, in particolare i locali.

Secondo l’autrice principale dello studio, la dott.ssa Wenjie Cai, dell’Università di Greenwich:

È stato utile vedere il viaggio emotivo che questi viaggiatori stanno vivendo. Nell’attuale mondo sempre connesso, le persone sono abituate all’accesso costante alle informazioni e ai vari servizi forniti da diverse applicazioni. Tuttavia, molte persone si stanno stancando di connessioni costanti attraverso la tecnologia e c’è una tendenza crescente per il turismo privo di digitale.

Per gli scienziati, insomma, la disconnessione ha migliorato sensibilmente l’esperienza totale della vacanza.

Molti hanno anche sottolineato che erano molto più attenti e concentrati sull’ambiente circostante mentre erano disconnessi, piuttosto che essere distratti da messaggi in arrivo, notifiche o avvisi dalle loro app mobili.

Fonte: Daily Mail

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Related Posts

Non ci sono risultati