Home Nutrizione Mangiar sano Sai come scegliere il pesce fresco?

Sai come scegliere il pesce fresco?

CONDIVIDI
I consigli per riconoscere il pesce fresco

Scegliere un prodotto fresco è molto importante per non arrecare danni alla tua salute, ma come fare? D’estate in particolare le cose si complicano, perché è più difficile conservare gli alimenti alla giusta temperatura, così come far mantenere loro una temperatura costante durante il trasporto dal produttore/pescatore/allevatore al punto vendita.

E così il rischio di comprare della carne o del pesce mal conservati è dietro l’angolo. Concentrati sulla pescheria e scopri quali sono le regole generali per riconoscere a vista i prodotti ittici migliori. Prendendo in considerazione un pesce classico, come può essere il merluzzo, una spigola o un’orata, ecco a cosa devi guardare:

L’aspetto nel complesso: deve essere brillante e con sfumature argentate iridescenti, non opache o spente.

Il corpo: deve essere rigido, dritto e sodo, con le squame ben aderenti.

Le branchie: chiedi al pescivendolo di sollevarle, in modo da verificare che siano di colore rosa/rosso.

L’occhio: deve apparire vivo, con la pupilla nera e non arrossata; se poi la pupilla non risulta sporgente, ma infossata, significa che il pesce è fuori dal mare da troppo tempo

La carne: deve essere soda e elastica e non deve rimanere il segno del dito se provi a schiacciarla

Fondamentale è anche l’odore: il pesce fresco deve profumare di mare! Insomma, l’odore deve essere delicato, gradevole, non ammoniacale.

Una volta acquistato il pesce più fresco possibile, ricordati anche di mantenerlo nel modo corretto fino al consumo. In generale l’ideale è eviscerarlo accuratamente e lavarlo sotto l’acqua corrente, prima di riporlo in frigorifero.

Toglilo sempre dall’incarto della pescheria, per non far ristagnare i liquidi rilasciati dal prodotto, dove si svilupperebbero batteri più rapidamente: mettilo in un piatto coperto da pellicola trasparente, oppure in un contenitore di vetro a chiusura ermetica e consumalo entro 24 ore.

Claudia Manari

Commenti