Le tisane per rilassare la mente: ecco le erbe meno conosciute, che ti possono aiutare

La maggior parte di noi soffre di stress o, peggio ancora di ansie, a causa delle varie pressioni e richieste che ci vengono sottoposte tutti i giorni a lavoro, e commissioni familiari. 

In questi casi, la capacità di rilassamento è importante,  per cercare di riposare bene, scaricare le tensioni e riuscire ad affrontare positivamente tutto l’anno. 

Oltre a praticare delle attività rilassanti, come lo yoga e dedicarsi ai propri hobby e passioni, possiamo anche ricorrere ad alcuni rimedi naturali, come le tisane e gli infusi per rilassare la mente. 

Le tisane poco comuni che allentano le tensioni 

Alcune tisane naturali possono aiutarvi tranquillizzare la vostra mente,  nei momenti più difficili e tesi. 

Tuttavia, gli effetti delle erbe sono soggettivi, nel senso che un infuso potrebbe funzionare per alcune persone, mentre per altre no. 

Trovare la giusta tisana o miscela per sé, può richiedere del tempo.

In ogni caso, è opportuno parlare sempre con il medico o un altro operatore sanitario, prima di provare qualsiasi tipo di tisana. 

Me ecco le erbe naturali e meno comuni, che favoriscono il rilassamento.  

1 –  Kava 

Forse non la conoscevi, ma la Kava è una pianta arbustiva originaria del Pacifico occidentale.

Le radici sono comunemente utilizzate per produrre alcuni estratti che hanno effetti ansiolitici, distensivi e anti dolorifici. 

Per questo si usa per contrastare gli stati ansiosi e l’insonnia.

Con le radici o gli estratti della Kava essiccati, si può preparare un infuso da bere. 

2 – Gotu kola (centella asiatica)

La centella asiatica è una pianta medicinale diffusamente utilizzata in Oriente e che sta diventando popolare anche in Occidente.

Questa pianta da vari benefici all’organismo, ad esempio, contiene dei principi attivi molto efficaci nella cura della cellulite

Tuttavia l’infuso serve anche per contrastare l’affaticamento, l’ansia e la depressione.

3  – Passiflora 

La Passiflora, ovvero la pianta del frutto della passione, è stata a lungo utilizzata per migliorare la qualità del sonno. 

Può anche aiutare ad alleviare i sintomi dell’ansia.

I ricercatori di uno studio del 2017, hanno scoperto che un integratore di passiflora ha funzionato come un farmaco tradizionale, per ridurre l’ansia nelle persone che dovevano sottoporsi ad un intervento odontoiatrico. 

4 –  Ashwagandha (Gingseng indiano)

L’Ashwagandha è un’erba ayurvedica, che aiuta a combattere lo stress, la fatica e la ridotta concentrazione. 

Di questa pianta vengono utilizzate soprattutto le radici. 

Secondo l’ayurveda, l’ashwagandha è in grado di migliorare la risposta del nostro organismo alle tensioni o ai cambiamenti nell’ambiente circostante. 

Ci aiuta sia contro l’accumulo delle tossine nel nostro corpo che in caso di ansia e insonnia.

Il gingseng indiano si consiglia anche per rinforzare il sistema immunitario. 

5 – Erba di San Giovanni (Iperico)

L’erba di San Giovanni è uno dei rimedi erboristici meglio studiati, in particolare sui suoi effetti positivi contro la depressione e può anche aiutare anche ad alleviare i  sintomi dell’ansia.

Nell’assunzione di questa sostanza, però, c’è un alto rischio e cioè può interagire con altri farmaci come la pillola anticoncezionale. 

Dunque non si può consumare senza aver prima consultato un esperto. 

6 – Luppolo 

Il luppolo non è solo un ingrediente contenuto nella birra, ma con i suoi fiori si può preparare una tisana rilassante, che ha effetti soprattutto per aiutare ad addormentarsi.  

Oltre che come calmante e sedativo, il luppolo viene utilizzato come rimedio naturale per via delle sue proprietà digestive. 

Raccomandazioni su tisane e infusi naturali 

Sebbene alcune tisane abbiano un effetto calmante,non dovrebbero mai essere usati al posto di un trattamento prescritto.

Alcune tisane possono dare degli effetti collaterali, anche gravi, soprattutto se consumate nelle quantità e nei momenti sbagliati. 

Altre erbe, come l’Iperico,  possono provocare interazioni pericolose con farmaci da banco e da prescrizione. 

Molte altre tisane, invece,  non sono raccomandate durante la gravidanza.

Ecco che dovresti sempre consultare un medico o un altro operatore sanitario prima iniziare ad assumere qualsiasi tipo rimedio naturale. 

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Marianna Feo

Marianna Feo

Giornalista e Digital Seo Copywriter, amo raccontare il lato positivo della realtà che ci circonda e sempre col sorriso "sulla tastiera". Qui su Melarossa, scrivo tante chicche e news su mondo beauty, stile, lifestyle, benessere e fitness.

Related Posts