Home Bellezza Cura del corpo Pelle grassa: cause, sintomi e rimedi

Pelle grassa: cause, sintomi e rimedi

CONDIVIDI
pelle grassa: cause, sintomi, rimedi e maschera fai da te

Sarà pur vero che “mal comune è mezzo gaudio” ma quando ci specchiamo e vediamo la nostra pelle grassa, con brufoli e pori dilatati poco ci importa che si tratti di un inestetismo molto diffuso: vorremmo solo una pelle liscia per sentirci più belle e luminose.

La pelle grassa è un disturbo tipico ma non esclusivo di adolescenti e di giovani adulti che dipende da un’esagerata produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee, minuscole strutture anatomiche localizzate nel derma profondo.

Ma quanti tipi di pelle grassa esistono?

E’ possibile distinguere la pelle grassa in 5 gruppi:

  • Pelle grassa oleosa: il sebo risulta oleoso alla vista e la pelle appare lucida con i pori dilatati
  • Pelle grassa seborroica: l’attività delle ghiandole sebacee è molto abbondante e il sebo dilata notevolmente i pori della pelle creando il tipico aspetto della “pelle a buccia d’arancia”
  • Pelle asfittica: il sebo è denso e ceroso e quindi resta intrappolato nei follicoli. Questa ostruzione fa sì che il sebo, i detriti cellulari e i batteri rimangano imprigionati al suo interno. Da questa occlusione nasce il comedone che può presentarsi chiuso (punto bianco) o aperto (punto nero). Poiché il sebo è trattenuto nei follicoli la pelle non appare unta ma secca e ruvida al tatto
  • Pelle a tendenza acneica: a differenza delle precedenti questo tipo di pelle si caratterizza per la formazione di papule e pustole causate dai batteri che inducono reazioni infiammatorie importanti tanto da generare lesioni anche deturpanti.
  • Pelle mista: si differenzia da tutte le forme descritte perché caratterizzata dalla contemporanea presenza di zone molto grasse ed acneiche, e di altre estremamente aride e secche. In una pelle mista coesistono dunque tratti di pelle secca e cute seborroica.

pelle grassa: scopri che tipo di pelle hai

Da cosa è causata la pelle grassa?

La predisposizione genetica e le alterazioni ormonali possono considerarsi le principali cause dell’insorgenza della pelle grassa. Vi sono comunque dei fattori esterni che possono indurre una pelle a diventare grassa. Chi assume steroidi, anabolizzanti o cortisonici tende ad avere una pelle grassa ed acneica come anche le donne affette dalla sindrome dell’ovaio micropolicistico. Anche un’alimentazione sregolata può incidere nella formazione della pelle grassa: nelle persone in sovrappeso e negli obesi è infatti molto facile riscontrare questo tipo di disturbo. Anche l’utilizzo di cosmetici sbagliati può generare questo tipo di problemi trasformando, ad esempio, una pelle sensibile in una pelle grassa a causa di una detersione aggressiva.

Vuoi capire se hai la pelle grassa? Fai un semplice test

A volte crediamo di avere una pelle molto grassa ma in realtà non è così…

Scoprirlo è comunque molto semplice. Vediamo come. Con una velina da trucco pulita premiamo per qualche secondo il viso: se troviamo delle tracce umidicce ed untuose possiamo effettivamente affermare di avere la pelle grassa. E’ bene comunque ricordare che la pelle grassa interessa tutto il volto di chi ne soffre: se risulta unta soltanto in alcune zone del volto (fronte, naso e mento) allora è corretto parlare di pelle mista.

Come trattare la pelle grassa?

Detersione: Se risulta evidente che una pelle grassa necessita di una pulizia accurata non sempre è chiaro che la detersione deve essere fatta con prodotti delicati in modo da non aggredire o irritare la pelle: i risultati potrebbero essere assolutamente controproducenti

Batteri: se la pelle tende all’acne la cosa più giusta da fare è utilizzare detergenti dotati di attività battericida.

Dilatazione dei pori (e chiusura): una volta a settimana si consiglia di effettuare una pulizia del viso: sarà necessario dilatare i pori sfruttando l’azione del vapore o di un getto di acqua calda e poi applicare un prodotto esfoliante a base di acido glicolico o di acido salicilico. Al termine è possibile sfruttare l’azione naturale dell’acqua fredda per richiudere i pori o di un tonico delicato.

Esfoliare la pelle: la pelle grassa va sottoposta a periodici trattamenti esfolianti in modo da levigarla e renderla luminosa. Gli esfolianti inducono il rinnovamento cellulare e stimolano la sintesi di collagene ed elastina nel derma.

Rimedi naturali: migliorare l’aspetto di una pelle grassa con lozioni a base di oli essenziali è possibile. Le più adatte a questo scopo sono quelle realizzate con le essenze di salvia, lavanda, rosmarino, eucalipto, bergamotto, tea tree e menta. Tutti questi ingredienti hanno infatti spiccate proprietà disinfettanti ed astringenti.

La maschera d’argilla risulta sempre efficace per la sua azione dermopurificante e sebonormalizzante.

Alimentazione: una dieta squilibrata può aggravare il disturbo della pelle grassa. Il consiglio è quello di limitare il consumo di grassi animali, alcol e zuccheri raffinati. Incrementare invece i piatti a base di pesce e carne bianca, di cereali integrali, di frutta e verdura fresca.

Sole e pelle grassa: il sole, con i suoi raggi UV, è uno dei peggiori nemici della pelle grassa: non dimentichiamo che nella lista delle cause della pelle grassa, l’esposizione prolungata e ripetuta al sole (o alle lampade artificiali) peggiora visibilmente l’aspetto di questo tipo di pelle. E’ quindi estremamente importante proteggere la pelle dal sole utilizzando solari non occludenti, poco untuosi con un fattore di protezione molto elevato.

Maschere fai da te per una pelle luminosa

Per preparare una maschera in casa adatta a contrastare la pelle grassa è sufficiente frullare un cetriolo con un po’ di yogurt bianco per ottenere un prodotto completamente naturale, rinfrescante e purificante. È poi possibile potenziare l’effetto purificante della maschera aggiungendo un cucchiaio di argilla bianca al composto.
Quando si desidera invece preparare un prodotto esfoliante, come sostituto dell’argilla si può miscelare al centrifugato di cetriolo e yogurt un cucchiaio di muesli o di farina d’avena, dall’azione dolcemente abrasiva.

L’aceto di vino bianco, con il suo potere purificante, astringente e tonificante può essere applicato direttamente sulla pelle con un batuffolo di cotone al posto del tonico. Se all’aceto aggiungiamo farina e miele realizziamo una maschera di bellezza indicata per ridurre gli inestetismi della pelle grassa.

Tra i frutti amici della pelle la mela risulta tra quelli più indicati per il trattamento della pelle grassa. Ecco come preparare una maschera di bellezza: prendere mezza mela, ¾ cucchiaino di chicchi di avena cotti e 1 cucchiaino di succo di limone. Frullate gli ingredienti e stendere il composto sul viso facendo agire per 15 minuti. Risciacquare con acqua fredda.

Commenti