Home Fitness Sport e Benessere Quale sport fare col mal di schiena?

Quale sport fare col mal di schiena?

CONDIVIDI

Si a yoga, nuoto, aquagym, tai chi, pilates! No a tennis, squash, corsa, sci da discesa, basket o pallavolo. Se soffri di mal di schiena, lo sport ti può aiutare.

L'importante è scegliere quello giusto, o il rimedio sarà peggiore del male! Di mal di schiena soffrono 15 milioni di italiani. La maggior parte accusa lombalgie sporadicamente. Per circa 2 milioni, invece, il problema è più serio, costante, e non si risolve in fretta.

Le cause sono note: vizi posturali, sedentarietà, chili di troppo e stress. La buona notizia è che il dolore spesso sparisce da solo, così com'è arrivato, ma bisogna sapere che l'assoluto riposo non aiuta. Ѐ un luogo comune assolutamente falso. L'inattività, al contrario, provoca una diminuzione del tono muscolare e allunga i tempi di recupero. Lo sport può essere utile anche a prevenire, purché si tratti di pratiche che rilassino la colonna vertebrale.

Il primato va allo Yoga: allontana lo stress e favorisce l'afflusso di sangue ai muscoli, incrementando la produzione di antinfiammatori naturali, come il cortisolo, che riducono il dolore. Gli esercizi yoga potrebbero aiutare anche chi soffre di artrosi, torcicollo e colpo della strega. I risultati non arriveranno subito. Il tempo, si sa, in oriente scorre più lentamente!

Va bene anche l'aquagym, che tonifica la muscolatura senza sottoporre la schiena a sforzi eccessivi. In acqua il carico sulla colonna vertebrale si riduce. Ideale il nuoto: rilassa la colonna e fa lavorare i muscoli dorsali. Ma chi ha un'accentuazione della curva dorsale deve evitare lo stile libero. Vietati, per chi soffra di ernia del disco, gli stili farfalla e rana.

Anche camminare aiuta: mezz'ora al giorno, a passo spedito, rende i muscoli che sorreggono la colonna più tonici e pronti a sostenere il peso corporeo. Niente tacchi, inutile ricordarlo.

Perfetto contro la lombalgia il pilates, che ha come fine l'allineamento della colonna vertebrale rinforzando addominali, glutei, adduttori e muscoli della zona lombare.

Non bisogna dimenticare il tai chi, che sembra fatto apposta per evitare il mal di schiena. L'antica arte marziale cinese si concentra tutta sulla postura. Il risultato finale: un raddrizzamento della colonna e una diminuzione di carico sui dischi intervertrebrali.

La scherma invece sarà utile a chi ha problemi posturali, ma è controindicata per chi ha un'ernia del disco o un'infiammazione dei fasci nervosi. Da evitare anche in caso di cervicale, la maschera da un chilo e mezzo non aiuta.

Ma si può anche ballare col mal di schiena: il tango è l'ideale per prevenire le lombalgie da stress. Infine la back school, ossia i corsi di ginnastica vertebrale da fare in palestra. Aiuta a superare la crisi e suggerisce le posizioni corrette da adottare durante la giornata.

L'importante è evitare il fai da te: la tua schiena potrebbe arrabbiarsi!

Isabella Quercia

Commenti