Annuncio pubblicitario

Malattie cardiache: ecco come prevenirle con una dieta sana

Un’alimentazione sana riduce del 70% il rischio di malattie cardiovascolari.

Quindi, al bando i cibi spazzatura. Per avere un cuore in forma bisogna fare attenzione a quello che si porta in tavola. Preferire alimenti come frutta, verdura, pesce e cereali integrali.

Annuncio pubblicitario

Malattie cardiache e dieta: ecco cosa dice un nuovo studio

Il rapporto stretto tra malattie cardiache e dieta errata viene ribadito da uno studio della Central South University, in Cina.

Pubblicato sulla rivista della Società Europea di Cardiologia (Esc), l’European Heart Journal – Quality of Care and Clinical Outcomes, afferma che una dieta sbagliata è il principale fattore di rischio di morte per le malattie cardiache.

Ben 6 milioni di morti, cioè due terzi del totale, potrebbero essere evitate seguendo un’alimentazione corretta.

Se vuoi approfondire il tema, leggi il nostro approfondimento su Cuore sano: fattori di rischio, alimenti, dieta e stile di vita per prevenire i problemi cardiaci.

alimentazione-sana

Cuore: i fattori di rischio

Gli scienziati hanno calcolato l’impatto di 11 fattori di rischio sulle morti per cardiopatia ischemica:

Annuncio pubblicitario
  • dieta malsana
  • ipertensione
  • colesterolo Ldl alto
  • glicemia alta
  • fumo
  • indice di massa corporea elevato
  • inquinamento atmosferico
  • scarsa attività fisica
  • disfunzione renale
  • esposizione al piombo
  • consumo di alcol.

Malattie cardiache: i risultati dello studio

I ricercatori hanno analizzato i dati contenuti nel Global Burden of Disease Study 2017, il rapporto del Lancet sull’impatto delle malattie nel mondo condotto in 195 Paesi tra il 1990 e il 2017.

Ricorrendo a modelli matematici, i ricercatori hanno poi calcolato quante morti si potevano evitare eliminando ognuno dei differenti fattori di rischio e mantenendo invariati gli altri.

Alla fine, hanno appurato che un’alimentazione scorretta è la causa principale di malattie cardiovascolari. Seguono ipertensione e colesterolo alto. Quindi, mangiando meglio, fermi restando gli altri fattori di rischio, si riuscirebbe a prevenire il 69,2% delle morti per cardiopatia ischemica nel mondo.

Malattie cardiache: come prevenirle

Lo stesso autore dello studio Xinyao Liu consiglia cosa fare per avere un’alimentazione sana e scongiurare il rischio di malattie cardiovascolari:

«L’ideale sarebbe consumare ogni giorno dai 200 ai 300 milligrammi di acidi grassi omega 3 provenienti dal pesce. Inoltre, dovremmo assicurarci una dose quotidiana di 200-300 grammi di frutta, 290-430 grammi di verdura, 16-25 grammi di noci e 100-150 grammi di cereali integrali».

Al contrario sono da evitare:

Annuncio pubblicitario
  • alimenti trasformati
  • bevande zuccherate
  • grassi saturi

Senza dimenticare di limitare le quantità di sale e zucchero. 

È necessario, quindi, puntare sempre su una dieta ricca di verdura, pesce, frutta, noci o mandorle e cereali integrali. Alimenti che contengono fibre, potassio e antiossidanti, ma anche acidi grassi come l’omega-3, tutti alleati del nostro organismo per prevenire le malattie cardiache.

Fonte: European Heart Journal – Quality of Care and Clinical Outcomes

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Pinterest.

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Maria Luisa Prete

Maria Luisa Prete

Laureata in Scienze della comunicazione, dal 2007 sono giornalista pubblicista. Ho collaborato con Repubblica, scrivendo, tra le altre, per le rubrica Sapori e Salute. Per Melarossa mi occupo delle news riguardanti alimentazione e benessere

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario