Annuncio pubblicitario

Se ingrassi non è colpa del metabolismo: rallenta solo dopo i 60 anni

Il tuo metabolismo – la velocità con cui bruci calorie – rallenta solo dopo i 60 anni.

Quindi, se ingrassi con l’età non è colpa del metabolismo lento. Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista Science.

Metabolismo: lo studio

Il metabolismo, dopo un picco nel primo anno di vita, resta stabile fino alla mezza età e inizia a rallentare solo dopo i 60 anni.

Quindi, se ingrassi non è colpa del metabolismo lento, ma di una alimentazione sbagliata.

È quanto emerso da un nuovo studio condotto da un team internazionale di ricercatori, guidato da John Speakman dell’University of Aberdeen e da Herman Pontzer della Duke University.

Il team ha analizzato le calorie medie bruciate da oltre 6.600 persone di età compresa tra una settimana e 95 anni, nell’arco della loro vita in 29 paesi in tutto il mondo.

In precedenza, la maggior parte degli studi su larga scala misurava quanta energia il corpo utilizzasse per svolgere funzioni vitali di base come respirare, digerire, pompare il sangue. In altre parole, le calorie necessarie solo per rimanere in vita.

Annuncio pubblicitario

Ma ciò rappresenta solo dal 50% al 70% delle calorie che bruciamo ogni giorno. Non tiene conto dell’energia che spendiamo facendo tutto il resto: lavare i piatti, portare a spasso il cane, sudare in palestra, anche solo pensare o agitarsi.

Il metabolismo durante le fasi della vita

Il fabbisogno energetico aumenta durante i primi 12 mesi di vita, in modo tale che entro il primo compleanno un bambino di un anno brucia calorie il 50% più velocemente rispetto a un adulto.

Dopo questa ondata iniziale nell’infanzia, i dati mostrano che il metabolismo rallenta di circa il 3% ogni anno fino ai 20 anni, quando si stabilizza.

Nonostante gli anni dell’adolescenza siano un periodo di crescita accelerata, i ricercatori non hanno visto alcun aumento del fabbisogno calorico giornaliero.

La mezza età è stata un’altra sorpresa. Se dopo i 30 è tutto in discesa, quando si tratta di mantenere il peso forma, questo non dipende dal metabolismo.

Infatti, i ricercatori hanno scoperto che le spese energetiche durante i decenni centrali – i 20, 30, 40 e 50 anni – restano stabili.

Anche durante la gravidanza, il fabbisogno calorico di una donna non è né più né meno del previsto.

Annuncio pubblicitario

I dati suggeriscono che il metabolismo comincia a declinare solo dopo i 60 anni.

Il rallentamento è graduale, solo lo 0,7% all’anno.

Ma una persona di 90 anni ha bisogno del 26% in meno di calorie rispetto a una persona di mezza età.

“È un quadro mai visto finora. L’aspetto più sorprendente è che non ci sono cambiamenti metabolici durante tutta la vita adulta, quindi se persone di mezza età si ritrovano ingrassate, la colpa non si può attribuire a un rallentamento metabolico, ma va cercata nell’introito calorico, quindi nell’alimentazione”, ha spiegato Speakman.

Per questo, è importante seguire sempre una dieta sana ed equilibrata come quella proposta da Melarossa.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Condividilo su Pintrest!

Se ingrassi non è colpa del metabolismo: rallenta solo dopo i 60 anni

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Maria Luisa Prete

Maria Luisa Prete

Laureata in Scienze della comunicazione, dal 2007 sono giornalista pubblicista. Ho collaborato con Repubblica, scrivendo, tra le altre, per le rubrica Sapori e Salute. Per Melarossa mi occupo delle news riguardanti alimentazione e benessere

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.