informazione pubblicitaria

Dieta Mediterranea: la versione “verde” conferma la sua efficacia

La dieta mediterranea è un regime alimentare sano ed equilibrato.

Ultimamente, è stata analizzata anche una versione “verde” che conferma la sua efficacia.

Infatti, come quella tradizionale, anche la versione “verde” ha effetti positivi sul sistema cardiovascolare e fa dimagrire.

Dieta mediterranea verde: cos’è

La dieta mediterranea è considerata un metodo efficace per dimagrire. Un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Heart, ha analizzato una versione “più verde” di quella classica.

La forma originale della dieta mediterranea richiede un signigicativo apporto alimentare di frutta, verdura e cereali integrali e un minor apporto di carne rossa. È collegata, secondo vari studi, a un minor rischio di:

  • malattie coronariche
  • ictus
  • diabete.

Secondo gli autori dello studio, la dieta mediterranea verde (green Mediterranean diet o “green Med”) apporta notevoli benefici, sempre collegata a una regolare attività fisica.

Si tratta di un regime alimentare che implica un consumo ancora più elevato di verdure abbinato a un apporto di carne rossa e pollame molto inferiore rispetto alla versione classica.

Anche la dieta Melarossa è una versione “green” di quella tradizionale, visto che segue i principi della dieta mediterranea e prevede poca carne rossa – soprattutto di vitella, tra le più magre – e privilegia carni bianche e pesce da alternare ai legumi.

Annuncio pubblicitario

Inoltre, nella versione vegetariana viene garantito il giusto apporto proteico grazie alla presenza di formaggi e uova, oltre a legumi, soia, tempeh, tofu e seitan.

dieta-mediterranea-verde

Med green: lo studio

La dieta mediterranea, come dimostrato da numerosi studi, ha effetti benefici sull’organismo perché contiene i polifenoli, i grassi “sani”, come quelli dell’olio d’oliva, e le fibre. Inoltre, prevede anche un quantitativo minore di proteine di natura animale.

Per studiare gli effetti della dieta mediterranea verde, che ha ancora meno proteine animali, i ricercatori hanno osservato un campione di 294 soggetti sedentari e obesi, con un’età media di 51 anni.

Agli individui venivano dati consigli sull’attività fisica da svolgere e, per il regime alimentare, sono stati suddivisi in tre gruppi:

  • il primo seguiva una semplice dieta sana
  • il secondo una dieta mediterranea classica con contenuto calorico ridotto (1500-1800 kcal/giorno per gli uomini e 1200-1400 kcal/giorno per le donne)
  • il terzo una dieta mediterranea “verde”, con un contenuto calorico ancora più ridotto di quello della dieta mediterranea.

La dieta mediterranea verde del terzo gruppo includeva:

  • 28 g al giorno di noci
  • 3-4 tazze di tè verde
  • 100 g di Wolffia globosa, una specie di lenticchia d’acqua assunta sotto forma di frullato. La Wolffia è chiamata ‘carne per i poveri‘ per il suo alto contenuto proteico.

Dopo sei mesi, l’analisi dei dati ha rivelato che i partecipanti che hanno seguito entrambi i tipi di dieta mediterranea hanno perso più peso rispetto ai partecipanti che hanno ricevuto solo linee guida su una dieta sana.

I benefici della dieta mediterranea verde

Oltre alla perdita di peso, la dieta mediterranea verde ha avuto altri effetti benefici.

Annuncio pubblicitario

Infatti, i soggetti del terzo gruppo potevano contare su una riduzione maggiore del colesterolo “cattivo”. Ma anche su un miglioramento di vari altri fattori di rischio cardiovascolare metabolico tra cui:

  • la resistenza all’insulina
  • i livelli di proteina C-reattiva, una proteina che rappresenta una delle cause dell’indurimento delle arterie.

“Il messaggio principale di questo studio è che una dieta mediterranea ulteriormente limitata nel consumo di carne rossa e con un parallelo aumento delle proteine ​​vegetali verdi con alto contenuto di polifenoli e fitosteroli può fornire una maggiore protezione cardiometabolica rispetto a una dieta mediterranea sana”, ha detto alla rivista Today Iris Shai, coautore dello studio.

Tra i limiti dello studio c’è il fatto che, tra i soggetti analizzati, c’erano solo 35 donne.

In ogni caso, ogni regime alimentare sano amplifica i suoi risultati – anche nel dimagrimento – se inserito all’interno di uno stile di vita attivo. L’abitudine di camminare tutti i giorni a passo veloce almeno per mezz’ora è un ottimo allenamento per il sistema cardiocircolatorio.

Fonte: Heart

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Pinterest.

med-green

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

informazione pubblicitaria
Maria Luisa Prete

Maria Luisa Prete

Laureata in Scienze della comunicazione, dal 2007 sono giornalista pubblicista. Ho collaborato con Repubblica, scrivendo, tra le altre, per le rubrica Sapori e Salute. Per Melarossa mi occupo delle news riguardanti alimentazione e benessere

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

informazione pubblicitaria

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms below to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.