Sole, mare, vento: anche in vacanza ci vuole lo shampoo giusto!

Con l’estate i capelli sono certamente più facili da gestire. Tanto sole, niente asciugature lunghe, niente messa in piega. E quindi meno stress. Eppure, bisogna stare molto attente allo shampoo. La sabbia, il vento e il mare, infatti, non solo sporcano la chioma più facilmente, ma tendono anche a rovinarla.

Quale shampoo portare allora con sé in vacanza? Vediamo insieme cosa mettere in valigia!

Riflessi naturali

Se i vostri capelli sono naturali, lo shampoo deve aiutare a evitare che diventino spenti e opachi. Il segreto, perciò, è una corretta idratazione. Per questo, la prima soluzione è massaggiare la cute ogni volta che fate lo shampoo. Stimolando il microcircolo, la cute si ossigena, permettendo ai capelli di splendere. E se volete esaltare il colore, portate al mare un prodotto con pigmenti ricchi e vibranti, possibilmente naturale.

Capelli colorati

I capelli colorati chiedono più manutenzione. Il colore, con il mare e la sabbia, tende a scaricare, si rovina, e a volte acquista delle sfumature non proprio piacevoli. Ecco perché lo shampoo dovrebbe essere arricchito da pigmenti colorati. Un trucco è di sciacquarlo con l’acqua tiepida o fredda, così il colore non sbiadirà e rimarrà molto brillante.

Ricci disciplinati

Con il mare i ricci riprendono facilmente la propria forma. Se modellati, tendono tutto sommato a stare in ordine. Il problema, in questo caso, è l’effetto crespo. Come scongiurarlo? Sicuramente portando con sé un prodotto conditioner, che faccia poca schiuma e che li tenga in ordine. Un trucco? Lavare meno i capelli e provare il cowashing, usando soltanto il balsamo per detergere. Quest’ultimo, infatti, contiene già al suo interno principi attivi lavanti, molto più delicati rispetto a quelli dello shampoo.

Capelli sottili

Più attenzione, invece, richiedono sempre i capelli sottili, soprattutto in estate. Se già nella stagione invernale si spezzano e sono fragili, con il sole e il mare rischiano di stressarsi ancora di più. E visto che tendono a rimanere piatti alla radice, in valigia dovremo mettere uno shampoo nutriente sì, ma delicato e leggero. L’ideale è un prodotto trasparente e poco denso, in grado di penetrare nelle cuticole dei capelli, ma senza appesantirli. Bene comunque procedere a un buon risciacquo, per garantire leggerezza!

Capelli grassi

Il caldo aumenta l’attività delle ghiandole sebacee e per chi ha i capelli grassi questo può essere un vero problema. È anche vero, però, che la salsedine assorbe il sebo, migliorando nel complesso la condizione della chioma. Vista questa “altalena”, per i capelli grassi è bene scegliere un prodotto non troppo aggressivo, con lavaggi non troppo frequenti. Bisogna infatti scongiurare l’effetto rebound, tipico dei capelli grassi: più sebo proviamo a portar via, più la cute ne produce per proteggersi. Per lo shampoo, allora, scegliamo un prodotto riequilibrante e delicato, calmante, ma non eccessivamente sgrassante.

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Related Posts