Annuncio pubblicitario

Creme antirughe, il test di Altroconsumo ne svela il bluff

Le creme antirughe sono spesso un bluff. Promettono risultati miracolosi, effetti anti-invecchiamento senza precedenti, ma la realtà è molto diversa.

Annuncio pubblicitario

Non esistono prodotti cosmetici capaci di cancellare le rughe. Questo risultato si può raggiungere solo con la chirurgia estetica. Ad affermarlo Altroconsumo, l’associazione per la tutela e difesa dei consumatori, che ha testato alcune creme in commercio.

Creme antirughe: le promesse non mantenute

Le creme antirughe promettono di ringiovanire la pelle e far sparire le rughe, ma sono dichiarazioni esagerate.

L’invecchiamento cutaneo è fisiologico e non può essere fermato da un siero o da un unguento, nonostante le campagne pubblicitarie millantino il contrario. Nessuno cosmetico può eliminare i segni dell’età dovuti alla naturale perdita di tono che avviene con il passare del tempo.

Questo non vuol dire che non serve usare una buona crema, l’importante è essere consapevoli che l’effetto sulla riduzione della profondità delle rughe è minimo, non visibile.  

Se vuoi saperne di più sul tema leggi il nostro approfondimento su Crema antirughe: come sceglierla e le 10 migliori da provare.

crema-idratante

Pelle: perché è importante prendersene cura

La pelle è il confine che separa il nostro organismo dal mondo esterno. È una barriera di difesa contro microrganismi e sostanze tossiche. È fondamentale la sua idratazione.

Annuncio pubblicitario

Quella naturale avviene attraverso l’attività del film idrolipidico che riveste la superficie della pelle. Si tratta di una miscela formata da un insieme di sostanze prodotte dalle ghiandole sudoripare (sudore), sebacee (sebo) e da elementi cellulari presenti nell’epidermide: un vero e proprio manto protettivo.

Proprio per favorire l’idratazione si usano le creme, soprattutto se la pelle è secca, tende a screpolarsi e ad apparire ruvida.

Pelle, cosa la fa invecchiare

La pelle invecchia sia naturalmente che per abitudini errate. In particolare, le cause sono da ricercare in:

  • detersioni troppo frequenti
  • uso di detergenti troppo aggressivi
  • condizioni ambientali
  • avanzare dell’età.

È importante l’utilizzo abituale di cosmetici idratanti. Certo non cancelleranno i segni dell’età, ma miglioreranno la salute della nostra pelle. E nel lungo periodo potremmo raggiungere una sorta di “effetto antirughe”, ossia ritardare la comparsa delle rughe e migliorare l’aspetto del viso.

Creme antirughe, ecco quali sono gli ingredienti

Non ci sono differenze sostanziali tra le creme classiche e quelle antirughe.

Annuncio pubblicitario

La loro funzione è la medesima: idratare la pelle. Quello che distingue una crema antirughe è la presenza di cosiddetti ingredienti “attivi.

Tra gli ingredienti più utilizzati:

  • l’acido ialuronico
  • il retinolo
  • antiossidanti come la vitamina E
  • il coenzima Q10

La loro efficacia nel contrastare l’invecchiamento cutaneo non ha evidenze scientifiche solide. Inoltre, spesso sono presenti in quantità molto scarse.  

Creme antirughe, i risultati del test di Altroconsumo

Nel test Altroconsumo, la migliore crema antirughe è risultata essere una crema costosa da profumeria, ma un prodotto ancora più caro si è posizionato ultimo per scarsa qualità.

Le rughe non spariranno se si utilizza una crema antirughe, ma la cura quotidiana della pelle è importante per mantenerla idratata e in buono stato. Quindi, nello scegliere una crema per la cura del viso l’importante è non farsi influenzare dal prezzo.

Annuncio pubblicitario

Il costo di una crema è una scelta di marketing, perché finalizzato a posizionare il prodotto in una certa fascia, ma ciò non è correlato alla presenza di ingredienti preziosi (anche perché come abbiamo detto questi spesso sono presenti in quantità misere) o all’efficacia.

Rughe, i consigli per una pelle più giovane

Oltre all’utilizzo di creme per mantenere la pelle idratata, vi sono degli accorgimenti da seguire nella vita di tutti i giorni per rallentare l’invecchiamento cutaneo:

  • ridurre l’esposizione ai raggi UV, evitando di esporsi direttamente al sole nelle ore più calde;
  • proteggersi dall’esposizione solare, attraverso gli abiti e i prodotti solari con filtri;
  • smettere di fumare.

Fonte: Altroconsumo

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Pinterest.

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Maria Luisa Prete

Maria Luisa Prete

Laureata in Scienze della comunicazione, dal 2007 sono giornalista pubblicista. Ho collaborato con Repubblica, scrivendo, tra le altre, per le rubrica Sapori e Salute. Per Melarossa mi occupo delle news riguardanti alimentazione e benessere

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario