CONDIVIDI

Goditi il Natale anche se sei celiaco o se hai deciso di adottare una dieta gluten free, grazie a questa ricetta del panettone senza glutine che Melarossa ha provato per te! Puoi scegliere la versione classica con uvetta e canditi o quella golosa con le gocce di cioccolato. La ricetta è la stessa, è sufficiente sostituire le gocce di cioccolata fondente ai canditi nel terzo impasto.

Panettone senza glutine: i canditi

E se panettone, compreso il panettone senza glutine, è sinonimo di canditi, vediamo come si fanno e quando nasce l’idea di rendere la frutta “candita”.

Soprattutto durante il periodo di Natale negozi, supermercati e bancarelle offrono al consumatore la frutta candita, in un tripudio di colori, forme ed aromi buonissimi.

La canditura di un alimento è un metodo di conservazione della frutta che ne prevede l’immersione in uno sciroppo di zucchero.
La parola candire proviene  infatti dall’arabo qandat, ovvero zucchero. I prodotti che si ottengono con la canditura prendono il nome di canditi o frutta candita.

Le qualità nutrizionali della frutta si perdono quasi totalmente a parte qualche vitamina. Per la canditura si utilizza di norma lo zucchero di barbabietola, ma tutti gli zuccheri alimentari sono utilizzabili. É possibile anche usare il miele: quella che ne deriva sarà una canditura di pregio e più costosa.

Il contenuto in zucchero della frutta candita è superiore al 70%.
e fa sì che i canditi si possano conservare a lungo nel tempo.

Considerata la quantità di zucchero che contiene la frutta candita, se ne consiglia un uso moderato. E’ chiaro che la quantità dei canditi che si possono trovare in una fetta di panettone è irrisoria e quindi, nonostante forniscano per 100 grammi circa 200 calorie, questa dose non deve preoccupare.

Ecco la ricetta del panettone senza glutine. Per realizzarlo sono indispensabili i seguenti utensili: impastatrice planetaria; spatola in silicone; ferro da maglia o stecchini per spiedini, 5 stampini da panettone da 100 gr.

Print Recipe
Panettone senza glutine
panettone senza glutine
Voti: 1
Valutazione: 4
You:
Rate this recipe!
Porzioni
porzioni
Calorie a Persona
249
Calorie Totali
2990
panettone senza glutine
Voti: 1
Valutazione: 4
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Primo impasto: Sciogli 3 gr di lievito di birra in 80 gr di acqua leggermente tiepida e impasta con 150 gr di farina mix in una coppa, oppure direttamente nella ciotola dell’impastatrice. Chiudi con la pellicola e lascia lievitare vicino ad una fonte di calore. In alternativa mettilo in forno al minimo in modalità statica per un minimo di 3 ore per far raddoppiare il panetto.
  2. Secondo impasto: Aggiungi 150 gr di farina mix al primo impasto, altri 3 gr di lievito di birra sciolti in 80 gr di acqua tiepida, 2 tuorli, 35 gr di burro ammorbidito in un tegamino a bagnomaria ed infine 25 gr di zucchero. Impasta alla velocità minima con la frusta a K.
  3. Dopo un paio di minuti ferma l’impastatrice: con l’aiuto di una spatola raccogli e mescola l'impasto che rimane attaccato ai bordi della ciotola. Impasta per altri 2 minuti e, se necessario, finisci a mano. Copri nuovamente con la pellicola e rimetti a lievitare in forno. Ancora 3 ore e l’impasto sarà raddoppiato.
  4. Terzo impasto: Riprendi la ciotola, grattugia sull’impasto la scorza di un limone e quella di un’arancia. Dividi la stecca di vaniglia in due per tutta la sua lunghezza e con la lama del coltello raccogli i semi interni. Aggiungili al composto, insieme ai 25 gr di zucchero, il cucchiaino di sale e i tre cucchiai di miele. Unisci i due tuorli, 35 gr di burro ammorbidito, 40 gr di latte e gli ultimi 90 gr di farina di grano saraceno. Impasta per qualche minuto sempre a velocità minima.
  5. Ferma e aggiungi l’uvetta, l’arancia ed il cedro candito o le gocce di cioccolato fondente. Riavvia l’impastatrice al minimo e fai andare per gli ultimi 2/3 minuti. Il composto dovrà risultare elastico e umido.
  6. Appoggia gli stampini per panettoni da 100 gr. su una teglia da forno, e, con l’aiuto di una spatola, distribuisci il composto al loro interno.
  7. Con il forno al minimo, sempre in funzione statica, fai lievitare per circa 5 ore, finché l'impasto raggiunge il bordo degli stampi. 
  8. Togli gli stampini dal forno e alza la temperatura a 180°. Nella parte inferiore del forno sistema una teglia con due dita di acqua, per far si che l’interno del panettone non secchi troppo.
  9. Fai cuocere per 20 minuti a questa temperatura, poi abbassa a 160° e continua la cottura per altri 20 minuti.
  10. Verifica la cottura con uno stecchino: se esce pulito i panettoni sono pronti. Sfornali, infila nella parte inferiore di ognuno uno stecchino da spiedino e appoggiali tra le spalliere di due sedie a testa all’ingiù per farli raffreddare. Questa procedura evita che i canditi scendano verso il basso e che la cupola del panettone si sgonfi.
Commenti
CONDIVIDI
Sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. All'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.