CONDIVIDI

L’insalata se arricchita con ingredienti proteici può diventare un’idea veloce e comoda per consumare in un solo pasto, tutti i nutrienti di cui hai bisogno. Nella dieta Melarossa, sono presenti molte insalatone con proteine e verdure che ti permettono di organizzare e consumare il tuo pranzo senza troppo dispendio di tempo; una di queste è l’insalata con speck e mela verde.  Un abbinamento originale da provare assolutamente perché il sapore acidulo della mela verde si sposa alla perfezione con il dolce dello speck.

Proprietà nutrizionali dell’insalata con speck e mela verde

La mela verde è un frutto ricco di fibre e vitamine che ti aiuta a mantenere una buona motilità intestinale. La fonte proteica di questa insalata è garantita dallo speck e dal parmigiano. Il parmigiano è una buona fonte di calcio consigliato, soprattutto, alle donne in menopausa per contrastare l’insorgenza dell’osteoporosi, è inoltre ricco di fosforo e magnesio. Le noci sono una vera miniera di proprietà nutritive ed andrebbero consumate abitualmente in una sana alimentazione. Sono una fonte di omega 3, “grassi buoni” che contribuiscono ad abbassare il colesterolo LDL, inoltre contengono vitamina E e hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Scopri come preparare l’insalata con speck e mela verde

Calorie totali: 557 Kcal / Calorie a porzione: 278 Kcal

Ingredienti per 2 persone:

  • 50 gr di songino
  • 50 gr di misticanza
  • 60 gr di pomodorini
  • una mela verde
  • 20 gr di gherigli di noce
  • 50 gr di speck
  • 20 gr di scaglie di parmigiano
  • un cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • sale
  • aceto balsamico

Preparazione:

Riduci lo speck a cubetti oppure  se hai a disposizione delle fette, tagliale a striscioline. Sbuccia la mela e riducila a cubetti. Unisci il parmigiano a scaglie le noci e l’insalata. Mescola tutti gli ingredienti in una ciotola e condisci con sale, olio ed aceto balsamico.
La tua insalatona è pronta.

Qui puoi trovare altre idee originale per preparare insalate gustose e light da consumare nella tua pausa pranzo estiva.

 

Commenti