CONDIVIDI

Se ami i sapori forti, il pollo al curry è il secondo piatto che fa per te. Il curry, o più precisamente masala, è una spezia leggermente piccante, aromatica e intensa, e modifica completamente il sapore del pollo, che in questa ricetta perde il suo gusto delicato adatto a tutti.

La ricetta del pollo al curry è di origine asiatica, un classico della cucina indiana, tailandese e cinese ma puoi prepararlo in casa con un curry già pronto o facendo da sola la miscela di spezie che compongono questo piatto, tra le quali spiccano la curcuma, il pepe di cayenna e il cumino.

Invece, per mantenere il pollo morbido puoi usare in alternativa alla panna liquida il latte, come nella ricetta del pollo al curry di La Giuggiola, una melarossina molto fantasiosa in cucina.

Valori nutrizionali

Non c'è solo il sapore in questa ricetta. Il pollo al curry è anche ricco di proprietà benefiche per l'organismo, perché a quelle della carne si sommano anche quelle delle spezie. Il pollo è il re delle carni bianche: proteico, magro, ricco di ferro e anche vitaminico.

Il pollo è un alimento versatile che si presta a una serie illimitata di ricette e abbinamenti, con il vantaggio che non fa male mangiarlo spesso e non presenta rischi per la salute.  Il curry è un mix di spezie aromatiche che lo rendono ricco di fibre, carboidrati e vitamine. Fortunatamente il curry è anche povero di grassi e usarlo in cucina significa mangiare con gusto ma anche con leggerezza, sostituendo il sale che causa ritenzione idrica.

Consigli per cucinare il pollo al curry

Il pollo al curry è buonissimo caldo, ma puoi anche preparare questa ricetta in anticipo e servirla fredda, soprattutto in estate.

Il pollo al curry va portato in tavola già tagliato a cubetti non troppo piccoli e se vuoi presentare questo secondo piatto alla maniera orientale, accompagna il pollo con una porzione di riso Pilaf.

L'ideale è lasciare insaporire il pollo per qualche ora dopo averlo condito con il curry perchè rende l'aroma e il gusto più intensi.

Una volta pronto, il pollo al curry si può conservare anche in frigorifero per un giorno, coperto dalla pellicola trasparente, mantenendo inalterati nutrienti e sapore.

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 gr di petti di pollo
  • 2 bicchieri di latte
  • olio extravergine d'oliva
  • 2 cucchiai di curry
  • sale

Come preparare il pollo al curry

Prendi i petti di pollo e tagliali a dadini.
Fai scaldare una padella antiaderente con poco olio e mettici il pollo a dadini, quindi fai cuocere a fiamma medio bassa aggiungendo a fine cottura un pizzico di sale.

Dopo pochi minuti aggiungi invece il curry, per far insaporire bene il pollo.

Io ho comprato le bustine che sono x 3 persone.

Puoi diluire il composto di spezie in acqua e poi versarlo sul pollo, oppure versare il curry direttamente sopra il pollo e allungare con un bicchiere d'acqua. Lascia cuocere per 20 minuti circa.

Assaggia e aggiusta di sale.

Ora la ricetta tradizionale asiatica vuole un cucchiaio di panna da cucina, ma se sei a dieta, metti una tazzina di latte che serve a stemperare il sapore forte del curry.

Lascia insaporire per alcuni minuti e servi il tuo pollo al curry.

La Giuggiola

Commenti