CONDIVIDI

Il salmone al vapore con le erbe è un piatto veloce, sano e saporito: ti bastano pochi semplici ingredienti per un secondo pratico e gustoso da preparare.

Con questa ricetta, potrai assicurare al tuo organismo un pieno di Omega 3, acidi grassi essenziali che sono un toccasana per la salute, in quanto ti aiutano non incorrere in patologie da carenza che possono portare a deficit neurologici del sistema immunitario e a fenomeni infiammatori. Inoltre, contrastando il colesterolo cattivo, sono i migliori alleati del tuo sistema cardiovascolare .

Un secondo che è perfetto se sei a dieta, perché molto bilanciato dal punto di vista nutrizionale: il salmone infatti è un’ottima fonte di proteine e sali minerali, come potassio e fosforo, oltre che dei già menzionati grassi “buoni”. Con la cottura al vapore è ancora più leggero e grazie al mix di erbe aromatiche acquisterà un gusto sfizioso e originale.
Per renderlo ancora più completo, lo puoi  accompagnare con un’insalatina leggera oppure puoi servirlo con del riso cotto al vapore.
Ricorda: il salmone necessita di una cottura veloce per le sue  carni tenere, ma soprattutto per mantenere integri i suoi principi nutritivi e gli Omega 3 fondamentali per il nostro organismo.
Ora sei pronto per assaporare la leggerezza e la semplicità che questo piatto racchiude.

Salmone alle erbe al vapore

Kcal a porzione: 334 Kcal

Cosa ti occorre:

  • 1 pentola
  • 1 cestello in acciaio per cottura al vapore
  • acqua q.b
  • 1 tagliere
  • 1 coltello

Ingredienti (per 1 persona):

  • 1 filetto di salmone di 170 gr (289 Kcal)
  • un trito di salvia, rosmarino, timo
  • un pizzico di pepe
  • 1 cucchiaino di sale (da mettere nell’acqua di cottura)
  • 1 spicchio di limone
  • 1 cucchiaino di olio (45 Kcal)

Tempo di preparazione: 15 minuti

Difficoltà: facile

Preparazione:

Posiziona sul piano di lavoro tutti gli ingredienti. Metti sul tagliere il filetto di salmone e massaggialo con il trito d’erbe aromatiche e un pizzico di pepe (ovviamente a piacimento). Esegui movimenti leggeri e delicati assicurandoti che il trito rimanga sulla superficie del filetto.

Metti il salmone da parte, quindi versa nella pentola dell’acqua fredda, un cucchiaino di sale ed uno spicchio di limone: volendo puoi aggiungere anche le erbe utilizzate per il trito, che ti permettono di aromatizzare ancor di più il  piatto.

Ricorda: è importante  che l’acqua non superi mai la base del cestello. Poi porta ad ebollizione e adagia il filetto sul cestello; copri con il coperchio e cuoci per 9/10 minuti. Trascorsi i 10 minuti spegni il fornello.

È arrivato il momento di impiattare: poni sul piatto il filetto e condiscilo con un filo d’olio (circa un cucchiaino) e del succo di limone.

Commenti
CONDIVIDI
Sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. All'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.